E se ci spostassimo in un ufficio all'aperto? - VanityFair.it

Postazioni di lavoro open-air: potrebbe essere una soluzione anti-contagio?

03/10/2020 19.30.00

Postazioni di lavoro open-air: potrebbe essere una soluzione anti-contagio? 🤔

Postazioni di lavoro open-air: potrebbe essere una soluzione anti-contagio?

Redazione MyBusinessQualcuno in ufficio è rientrato regolarmente, qualcuno sta aspettando la fine dello stato di emergenza, qualcun altro si alterna, chi in presenza chi a distanza, un po’ come a scuola. E intanto sta prendendo sempre più piede l’idea che la cosa migliore sarebbe allestire

L'Uomo di luglio: Romelu Lukaku in copertina Diletta Leotta vola in Turchia per conoscere la famiglia di Can Yaman: nozze in vista? - VanityFair.it La Divina Commedia torna a riveder le stelle

una postazione di lavoro all’aperto, così da ridurre il rischio contagio (si sa che una maggiore ventilazione mitiga la trasmissione di covid-19) e stare comunque tutti insieme.Le riunioni, per esempio, potrebbero essere mal viste: i lavoratori che si troverebbero vicini intorno a un tavolo, in una stanza magari nemmeno troppo ampia.

E allora, appunto,perché, per esempio, non fare le riunioni all’aperto?Sembra un’idea balzana, ma diverse aziende, che hanno terrazzi e giardini a disposizione, ci hanno pensato davvero: LinkedIn, per esempio, già nell’agosto 2019, in un periodo pre-pandemia dunque, aveva allestito uno spazio open-air a Sunnyvale, in California, dove non solo i dipendenti si potessero ritrovare per fare due chiacchiere, ma dove era stato piazzato un tavolo da lavoro centrale lungo più di 5 metri con tanto di monitor antiriflesso permanenti, sedie regolabili in altezza e tende da sole retrattili. headtopics.com

Insomma, tra le tante alternative ci potrebbe essere dunque anche questa di stare fuori e sul sito di, una società specializzata nella produzione di mobili da ufficio,vengono dispensati questi 10 consigli utili per organizzare un ambiente professionale all’aria aperta:

1.Considerare di mantenere comunque una distanza fisica di almeno due metri tra un lavoratore e l’altro. Solo perché le persone sono fuori non significa che devono dimenticare i protocolli richiesti in questo periodo.2.Conviene prevedere degli spazi per funzioni diverse: ottimo pensare alle riunioni, ma magari ci vogliono anche angoli più solitari o, al contrario, delle aree per eventi in piedi.

3.Anche se si è all’esterno ci vogliono comunque delle prese elettriche: rimanere connessi e ben carichi di batteria è fondamentale.4.Per terra ci vorrebbero dei tappeti che delimitino in qualche modo, anche solo concettualmente, gli spazi o comunque dei viottolini tracciati possono aiutare a individuare la direzione e indicare i percorsi di circolazione più appropriati.

5.Non possono mancare ombrelloni e tende che proteggono dal sole, altrimenti si farebbe fatica a lavorare su uno schermo.6.Usa mobili flessibili, come piccoli pouf o sgabelli che possono essere facilmente spostati, consentendo a più persone di partecipare a una riunione rimanendo a distanza. Possono anche servire a doppia funzione come tavolini. Attenersi ai colori chiari per ridurre al minimo il calore assorbito dai mobili. headtopics.com

Vittorio Sgarbi indagato, voleva vendere senza licenza tela del '600 Orban: «Non ritiro la legge sull’omosessualità». Ma i leader della Ue lo isolano Per SuperMario l’Immenso si citano Gesù, Sánchez, Kissinger e Gadda - Il Fatto Quotidiano

7.Meglio prevedere diversi tipi di seduta, che possano supportare una varietà di situazioni: poltroncine, sedie, panchine… Sono però da evitare le sdraio che possono portare a cattiva postura.8.Elementi come ombrelloni o fioriere possono creare confini personali e fungere da separé tra le postazioni.

9.Stare fuori non vuol dire stare al freddo: si possono prevedere stufe o caminetti per quando il clima diventa più fresco.10.Se si aggiungono tavolini da lavoro anche nelle aree lounge, questo facilita il distanziamento e dà un’idea di quante persone è giusto che ci stiano.

Leggi di più: Vanity Fair Italia »

Siparietto Draghi-Casellati: 'Forse la presidente mi ha tolto parola' - Italia

Lei: 'Non mi permetterei' (ANSA)

Valentina Ferragni: «Ci vuole coraggio per amarsi davvero» - VanityFair.itLa sorella minore della più celebre influencer italiana non è immune agli attacchi di bodyshaming. Anzi. Ma l'accanimento nei suoi confronti le ha permesso di acquisire un'invidiabile autoconsapevolezza. E, soprattutto, autostima. Perché l'amore per se stessi è la cosa più importante non ci rompete il caXXO con ste Ferragni

Hugh Jackman tutto nudo (a parte un paio di scarpe) - VanityFair.itL'attore australiano indossa un paio di stivaletti - ma solo quelli - per il nuovo spot del brand R.M. Williams. Ironico, sì. Ma anche decisamente hot

Gabriel Garko: «Sono stato 11 anni con un ragazzo» - VanityFair.itL'attore, che ha da poco fatto coming out nella casa del «Grande Fratello Vip 5», torna sul suo privato e svela dettagli inediti sull'inizio della «recita» che ha sostenuto da quando è diventato famoso. Oggi, libero da ogni condizionamento, è sereno: «Sto frequentando una persona con cui mi trovo molto bene. È una storia appena iniziata» Ultimamente tutti a verissimo vengono stuprati o sono gay, altri argomenti no?

L'epic fail del premier Giuseppe Conte (che tagga un profilo di ragazzi seminudi) - VanityFair.itAnziché la presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen, su Instagram il premier ha taggato una pagina di ragazzi sexy. Ecco come andata

Brain training: 10 consigli ed esercizi per un cervello sano e in forma - VanityFair.itPer mantenere il nostro fisico in forma ricorriamo allo sport, ma come possiamo tenere in allenamento memoria e capacità di apprendimento? Qui i rimedi efficaci e i consigli per un cervello attivo e giovane

Il glow di Jennifer Lopez è merito di un illuminante non più segreto - VanityFair.itPer fortuna l'attesa è finita, perché la make-up artist di Jennifer Lopez ha rivelato il segreto, vero, del suo glow: un prodotto che costa 40 dollari JLo Si sì certo