Riapertura bar e ristoranti, dopo tre settimane fatturato più che dimezzato

Riapertura bar e ristoranti, dopo tre settimane fatturato più che dimezzato

11/06/2020 19.32.00

Riapertura bar e ristoranti, dopo tre settimane fatturato più che dimezzato

Addetti al completo solo nel 30% delle imprese. La quasi totalità di bar e ristoranti ha riaperto o sta per farlo. Circa il 65% delle aziende ha fatto ricorso al Dl liquidità ma solo poco più della metà ha già ottenuto il prestito richiesto

2' di letturaRestano forti le difficoltà per i pubblici esercizi dopo 3 settimane dalla riapertura, con cali del fatturato che si attestano in media intorno al 53% (nel dettaglio 54,8% per i ristoranti e 49,9% per i bar). Dunque, incassi più che dimezzati rispetto al periodo pre-

Olimpiadi Tokyo, Laurel Hubbard prima atleta transgender a partecipare Cts: stop obbligo mascherine all'aperto in zona bianca dal 28 giugno Viva l’Italia inginocchiata (a metà): siamo sempre il Paese delle mezze misure

Covid. La situazione resta critica anche per l'occupazione: solo nel 30% delle aziende è tornata al livello pre-covid, mentre nel 31,5% il personale impiegato è ancora inferiore del 50% o più. Sono i dati che emergono dall'indagine condotta dal Centro Studi di Fipe (Federazione italiana pubblici esercizi), per analizzare l'andamento di bar e ristoranti in questo primo periodo della fase 2.

Meno della metà degli intervistati soddisfatta di aver riapertoIl 94,9% dei bar e l'89,4% dei ristoranti risultano in attività mentre rispettivamente il 3,1% e il 7,3% sono in procinto di farlo. Il 2% dei bar e il 3,3% dei ristoranti dichiarano di restare ancora chiusi anche nel prossimo futuro. Pur in presenza di un miglioramento del sentiment degli imprenditori sull'andamento dell'attività (si passa dal 9,9% della prima settimana al 17,2% attuale), più della metà degli intervistati (circa 54%) dà ancora un giudizio fortemente negativo e meno della metà degli intervistati (46,1%) si dichiara soddisfatto di aver riaperto. Forte incertezza anche sul futuro: il 66,5% ritiene che non riuscirà a tornare ai volumi di attività pre-Covid. Per il 53,5% delle aziende intervistate a mancare sono soprattutto i turisti, in particolare stranieri, ma il restante 46,5% lamenta anche la mancanza di clientela residente. headtopics.com

Leggi ancheBar, ristoranti, negozi, tutti gli aiuti per le riaperture: dal taglio delle tasse ai crediti d’impostaSolo il 56,8% ha già ottenuto il prestito richiestoIl focus dell'indagine si è poi spostato sugli aiuti messi in campo dalle Istituzioni, con particolare riferimento ai prestiti garantiti previsti dal DL liquidità. Il 65,1% delle aziende ha fatto ricorso a questa misura, il 51,7% per un importo fino a 25.000 euro, il 13,4% per un importo oltre i 25.000 euro. Tuttavia solo il 56,8% ha già ottenuto il prestito richiesto.

«Servono interventi sul costo del lavoro e sulle scadenze fiscali»«Il bilancio a tre settimane dalla riapertura conferma tutte le nostre preoccupazioni sulla capacità di tenuta delle imprese dinanzi ad una ripartenza difficile e per molti aspetti attesa - dichiara Aldo Cursano, Vicepresidente Vicario di Fipe – Con un calo del fatturato di oltre il 50% nessuna impresa riuscirà ad andare avanti a lungo senza misure di sostegno sul versante dei costi e senza una robusta capacità finanziaria. Per questo stiamo continuando a chiedere interventi sul costo del lavoro, su canoni di locazione e Imu e sulle scadenze fiscali in attesa che la domanda torni ad un livello che permetta alle imprese di reggersi sulle proprie gambe. Ma sapendo che di turisti stranieri – prosegue Cursano – ne vedremo pochi per un periodo ancora lungo dovremo necessariamente puntare sulla domanda interna con una comunicazione rassicurante e co n iniziative di promozione stimolanti».

Leggi di più: IlSole24ORE »

Covid, stop mascherine all'aperto: ecco quando potrebbe arrivare

Leggi su Sky TG24 l'articolo Covid, stop mascherine all'aperto: ecco quando potrebbe arrivare

Ammenoché...... LEGALIZZAREperRIPARTIRE

Fase 3, riaperture: si torna a ballare (ma solo all’aperto). Al via cinema e teatri Ristoranti e bar, tutti in attivitàA cinque gironi dalla riapertura delle discoteche le Regioni fissano le regole: un metro di distanza nel locale, due metri sulla pista. Due hotel su dieci non riapriranno nemmeno ad agosto. L’impegno del Viminale per i luoghi di raduno dei giovani E ma pure i vostri odiati lombardi?

Black Lives Matter: i brand da sostenereUn lista di designer che oggi più che mai è importante conoscere per offrire loro il nostri supporto

Suzuki Ignis: ecco come va la nuova serie che fa anche la city-suvLa più piccola delle Suzuki ha un nuovo powertrain nativo mild hybrid, che nasconde sotto un restyling che trae ispirazioni dal look dei suv di famiglia

Il saggio sa quello che dice, lo stolto dice quello che saCoronavirus,è un po’ difficile pensare che ci possa essere una concordanza di opinioni sul tema coronavirus e non c’è altra scelta che cercare d’imparare sul campo, giorno dopo giorno

Gli attaccanti che valgono di più in Europa: non c'è CR7Calciomercato, gli attaccanti con il valore più alto dopo il coronavirus Io non apro il link, ma so sicuro che CR7 sta al primo post. Evvé? Siete ormai asfissianti Ha gli anni di Noè..

J.K. Rowling si difende e rivela gli abusi subiti dal maritoJ.K. Rowling respinge le accuse di transfobia e racconta il suo doloroso passato: “Ormai sono un personaggio pubblico da più di due decenni e non ho mai rivelato pubblicamente di aver subito violenza domestica' 'J.K. Rowling difende le sue assurde posizioni transfobiche giustificandole con racconto fuori contesto di violenza domestica.' Beh grazie di aver riportato unicamente la sua versione (piena di dati sbagliati e/o male interpretati) ora magari abbiate la decenza di riportare anche l'analisi completa di quel testo vergognoso fatta anche dall'altra campana. Considerando il livello di mendacità dell’articolo (che riporta acriticamente le parole di Rowling parlando di coraggio e sviando la questione come lei) rimando alla disanima punto per punto di Andrew James Carter