J.K. Rowling si difende e rivela gli abusi subiti dal marito

Dopo le accuse di transfobia e gli attacchi di Daniel Radcliffe, Eddie Redmayne e Emma Watson, la scrittrice racconta sul suo sito le esperienze più drammatiche della sua vita

11/06/2020 15.30.00

J.K. Rowling respinge le accuse di transfobia e racconta il suo doloroso passato: “Ormai sono un personaggio pubblico da più di due decenni e non ho mai rivelato pubblicamente di aver subito violenza domestica'

Dopo le accuse di transfobia e gli attacchi di Daniel Radcliffe, Eddie Redmayne e Emma Watson, la scrittrice racconta sul suo sito le esperienze più drammatiche della sua vita

J.K. Rowlingsaggio su sesso e genere per raccontare le esperienze più drammatiche della sua vita. Lo stupro subito attorno ai vent’anni, ma soprattutto gliabusi del primo marito, il giornalista Jorge Arantes, conosciuto durante il suo soggiorno in Portogallo, da cui si è separata nel 1993 pochi mesi dopo le nozze e la nascita della primogenita, Jessica, che oggi ha 26 anni. Proprio le violenze subite – spiega la mamma di Harry Potter – le hanno affinato empatia e vicinanza verso qualsiasi persona subisca un torto, di qualunque natura. Motivo per cui

Billionaire, le carte dell'inchiesta sul focolaio Covid: mascherine vietate, sintomi e contagi ignorati. Mentre Briatore (non indagato) attaccava i virologi e il sindaco 'grillino' - Il Fatto Quotidiano Ddl Zan, Draghi : 'Il nostro è uno Stato laico, il parlamento è libero' Lapadula, gol e assist contro l'Ecuador. E il Perù impazzisce per lui

rigetta ogni accusa di transfobia, che in questi giorni le ha causato anche minacce di morte, oltre alle dichiarazioni di dissenso da parte del cast del suoi film, in primis Daniel Radcliffe (Harry) ed Eddie Redmayne (Newt, protagonista di Animali fantastici) e poi anche Emma Watson.

Le violenze subitePartiamo dall’inizio: la scrittrice ha redatto questo documento e lo ha pubblicato sul suo sito nella sezione “Opinioni”. E lo ha chiamato“Guerre TERF”.Per chi non avesse familiarità con il gergo, l’acronimo è stato coniato da alcuni attivisti per identificare le cosiddette femministe radicali trans-escludenti (categoria in cui, dopo i tweet “incriminati”, è stata inserita la stessa Rowling). headtopics.com

Dopo la dissertazione in cui, studi alla mano, perora la sua causa e le proprie idee sull’universo dell’identità di genere, depone il cappello da ricercatrice e insegnante per mostrarsi semplicemente come donna.“Ormai sono un personaggio pubblico da più di due decenni e non ho mai rivelato pubblicamente di aver subito violenza domestica

e di essere sopravvissuta allo stupro. Non che mi vergogni di cosa mi sia successo, ma perché sono eventi traumatici da rivivere e ricordare. Inoltre voglio proteggere la figlia nata dal mio primo matrimonio. Non ho volevo appropriarmi di una storia che è anche sua. Comunque sia, un po’ di tempo fa, le ho chiesto cosa avrebbe pensato se avessi condiviso onestamente e in pubblico quella parte della mia vita, è stata lei a incoraggiarmi a farlo”.

Qualche riga dopo, la Rowling entra nello specifico: “Sono stata in grado di scappare dal mio primo violento matrimonio con non poche difficoltà, ma ora sono spostata un uomo profondamente buono e di sani valori, mi sento al sicuro e tranquilla in modi che mai neppure in milioni di anni avrei potuto immaginare possibili. Comunque sia,

le cicatrici lasciate dalla violenza e dagli abusi sessuali non sono scomparse, a prescindere da quanto tu sia amata, a prescindere da quanti soldi hai fatto. La mia famiglia ormai mi prende costantemente in giro per i miei nervi sempre tesi – persino io ammetto che è divertente – eppure prego che le mie figlie non sperimentino mai quelle motivazioni che mi spingono a sobbalzare per un rumore improvviso, o per non essermi accorta che qualcuno si trovi alle mie spalle senza che l’abbia notato avvicinarsi”. headtopics.com

Ronaldo, un altro super record nella storia Il c.t. Rossi: 'Orgoglioso della mia Ungheria' La nuova classifica marcatori 'all time' degli Europei

Parte di questo continuo atteggiamento di allerta è frutto di un’esperienza precedente alle nozze, che è risalita a galla nella sua memoria proprio per colpa delle recenti accuse social: “Gran parte della giornata di sabato scorso – spiega la scrittrice – l’ho passata in un angolo molto oscuro dentro di me, quando ho continuato a rivivere nella mia mente a ripetizione i ricordi di una violenza sessuale seria che ho subito. È successo quando avevo all’incirca vent’anni e mi sentivo molto fragile, così un uomo ha sfruttato quell’opportunità. Non riesco a mettere a tacere quei ricordi e non sono riuscita a trattenere la mia rabbia e la mia delusione per come credo che il mio governo stia trattando la sicurezza delle donne e delle ragazze”.

J.K. Rowling© Bennett RaglinLa questione di generePer quanto riguarda, invece, la questione della transizione, la mamma del maghetto più famoso del mondo resta su posizioni inamovibili: “Rifiuto – parole sue – di piegarmi ad un movimento che credo stia arrecando danni evidenti nell’erodere la “donna” come classe politica e biologica e nell’offrire un alibi senza precedenti ai predatori”. Il punto, quindi, è il seguente: “Non è sufficiente – puntualizza la Rowling – che le donne siano alleate delle persone trans. Le donne devono accettare e ammettere che non esista nessuna differenza materiale tra loro e le donne trans”. E aggiunge: “Per me “donna” non è un costume. “Donna” non è un’idea nella mente di un uomo. “Donna” non è una con un cervello rosa, a cui piacciono le Jimmy Choo o qualunque altra idea sessista che qualcuno spaccia per progressista. E soprattutto, il linguaggio “inclusivo” che definisce le appartenenti al genere femminile come “mestruatrici” e “creature con la vulva” colpisce le donne perché le disumanizza e le svilisce. Capisco perché gli attivisti trans considerino questo linguaggio consono e gentile, ma chi di noi ha subito come sputi gli insulti di uomini violenti non lo considera neutro, ma ostile e alienante”.

Per fare un esempio concreto, aggiunge: “Quindivoglio che le donne trans si sentano al sicuro. Ma al tempo stesso, non voglio che le persone nate donne si sentano meno al sicuro.Quando lasci aperte le porte dei bagni e dei camerini a tutti gli uomini che credono o sentono di essere donne – i certificati di conferma d’identità di genere non hanno bisogno di chirurgia o cura ormonale – allora spalanchi la porta a tutti gli uomini che ci vogliono entrare. È la verità pura e semplice”.

La precisazione finalePerché ha voluto rivelare dettagli tanto intimi del suo passato? Lo dice lei stessa poco dopo: “Non ho redatto questo saggio nella speranza di ottenere qualche sviolinata, neppure una minuscola. Sono molto fortunata;mi considero una sopravvissuta, ma non di certo una vittima headtopics.com

. Ho tirato in ballo la mia esperienza pregressa perché, come ogni altro essere umano su questa terra,ho un passato complicato, che ha plasmato le mie paure, i miei interessi e le mie idee Leggi di più: Vogue Italia »

G7, un miliardo di dosi di vaccino saranno donate ai Paesi poveri

Leggi su Sky TG24 l'articolo G7, un miliardo di dosi di vaccino saranno donate ai Paesi poveri: la metà dagli Usa

Considerando il livello di mendacità dell’articolo (che riporta acriticamente le parole di Rowling parlando di coraggio e sviando la questione come lei) rimando alla disanima punto per punto di Andrew James Carter Beh grazie di aver riportato unicamente la sua versione (piena di dati sbagliati e/o male interpretati) ora magari abbiate la decenza di riportare anche l'analisi completa di quel testo vergognoso fatta anche dall'altra campana.

'J.K. Rowling difende le sue assurde posizioni transfobiche giustificandole con racconto fuori contesto di violenza domestica.'

Addio dopo 70 anni a Publiphono, la «voce» delle spiagge che ritrovò 130.000 bambini smarritiIl servizio,, dopo 70 anni di attività si arrende alla mancanza di introiti pubblicitari: era la «voce» delle estati in riviera. Tra i suoi ideatori anche Sergio Zavoli. E il distanziamento incoscienti vi rinchiudiamo di nuovo

Turismo, dopo i russi a Rimini arrivano gli iranianiDall’1 luglio tre collegamenti settimanali con la capitale dell'Iran con la compagnia di bandiera Iran Air Un'altra conferma che è sbagliato restare sotto padrone angloamericano Peccato che in Iran la crisi covid non sia per nulla sotto controlllo. Importeremo casi freschi freschi. Se per questo a Lampedusa ne arrivano di ogni sorta

Dopo trentasei anni e tante polemiche, all’ex Policlinico di Cuneo cantieri possibili nel 2021Dopo trentasei anni, un progetto concreto per abbattere e ricostruire l’ex Policlinico nel centro di Cuneo, in corso Dante, angolo via Bassignano. A meno di nuovi intoppi, i cantieri potrebbero iniziare nel 2021. Il piano, curato dagli architetti cuneesi Gianni Arnaudo e Silvia Oberto, è stato presentato alla commissione urbanistica nella prima riunione virtuale post-Covid: si tratta di 7 piani fuoriterra all’angolo (come il vicino palazzo dell’ex Inail appena recuperato) e due in meno nelle due maniche, per 3300 metri quadri di superficie con 28 alloggi e il 20% degli spazi (660 metri quadri) per uffici, tutti al primo piano. Previste autorimesse sotterranee. Il pianterreno sarà «libero», ovvero pubblico e percorribile, aperto verso corso Dante. Il costruttore verserà 250 mila euro di oneri di urbanizzazione e oltre mezzo milione come «extra-oneri» legati al cambio di destinazione d’uso, che saranno investiti nel quartiere di Cuneo centro, in accordo con le richieste del comitato dell’area. Il Consiglio comunale tre anni fa aveva votato il cambio di destinazione dell’immobile (da servizi a residenziale e commerciale) e l’assemblea cittadina non sarà più coinvolta nelle scelte. I prossimi passaggi: l’approvazione della giunta del piano di recupero e - grazie a una nuova legge regionale, non sarà necessario il parere vincolante di Torino - ma il progetto passerà per l’ultimo via libera nella commissione Paesaggio del capoluogo. L’assessore all’Urbanistica Luca Serale: «Finalmente c’è un progetto realizzabile in tempi brevi per ridare alla comunità un palazzo riqualificato e intervenire nel quartiere. L’area per trent’anni è stata simbolo di degrado». Critiche sono arrivate dai consiglieri di opposizione Giuseppe Lauria («Sembra un’astronave, un regalo ai privati che i vostro predecessori non hanno voluto fare») e Ugo Sturlese («Si poteva valutare soluzioni diverse, come l’housing sociale»). I consiglieri di maggioranza, compatti, hanno insistito invece sulla necessit

Dai macachi il buon esempio su come si tengono le distanze sociali dopo il coronavirusDopo i gatti, le scimmie. Se fossimo alla ricerca di un altro esempio di quanto gli animali siano più disciplinati di noi esseri umani, basta guardare le immagini che arrivano dall'Arunachal Pradesh, lungo il confine tra Assam e Arunachal, in India. Qui i macachi si allineano autonomamente in file uniformi ... fulviocerutti come vogliono farci diventare... fulviocerutti Ma un po' non vi vergognate? Nulla nulla? fulviocerutti E anche oggi la figura da clown la facciamo vero La stampa?

Borse asiatiche in rosso dopo la FedLa Federal Reserve lascia i tassi di interesse invariati e prevede un crollo dell'economia Usa del 6,5% nel 2020. In rosso i futures Usa ed europei

Blog | Meglio giocare d'anticipo. Come cambia la crisi d'impresa dopo il Covid19?Meglio giocare d'anticipo. Come cambia la crisi d'impresa dopo il Covid19? | Post di dorinileonardo, temporary manager e consulente finanziario indipendente | via econopoly24 econ24 11giugno --- segui Econopoly - Il Sole 24 Ore