Quirinale: fumata nera al primo scrutinio, le schede bianche sono state 672

25/01/2022 00.14.00

Domani pomeriggio il secondo scrutinio per eleggere il nuovo capo dello Stato

Domani pomeriggio il secondo scrutinio per eleggere il nuovo capo dello Stato

Hanno ottenuto voti, tra gli altri, Maddalena con 36 preferenze, Mattarella 16, Cartabia 9 e Berlusconi 7. Prove di dialogo tra Letta, Salvini e Conte, mentre Draghi incontra i leader. Domani pomeriggio il secondo scrutinio

Elezioni Presidente della RepubblicaIl primo scrutinio per l'elezione del Presidente della Repubblica si conclude con una fumata nera. A farla da padrone sono state le schede bianche, complessivamente 672. I grandi elettori sono riconvocati a Montecitorio domani pomeriggio alle ore 15 per la seconda votazione. Anche nello scrutinio di domani per eleggere il Capo dello Stato occorre il quorum dei due terzi dei votanti.

A vuoto come previsto la prima votazione per l'elezione del Presidente della Repubblica: le schede bianche sono state i due terzi del plenum, lo stesso numero richiesto per l'elezione nei primi tre scrutini. Le schede nulle sono state 49, i voti dispersi 88. Presenti e votanti 976.

Leggi di più: RaiNews »

Ucraina, nave arrivata a Ravenna: le operazioni di scarico dureranno 30 ore - Italia

A bordo 15mila tonnellate di semi di mais destinate ai mangimi animali (ANSA) Leggi di più >>

Ormai è chiaro a quasi tutti gli Italiani che ai politici non importa assolutamente nulla dell'Italia e degli Italiani, pensano esclusivamente alla loro poltrona ed ai loro super guadagni bisognerebbe cacciarli a pedate Tu pensa….! Stesso schifo di oggi 😱😱😱😩😩😩🤐🤐🤐😬😬😬😡😡😡 CassinelliAlQuirinale

il teatrino dei buffoni che fanno finta di litigare sui nomi ma che alla fine si metteranno d'accordo per darci un altro stronzo che farà gli interessi dei poteri forti Perché noi italiani per votare 'GRATIS' un politico magari scarso o di cui ci pentiamo subito dopo ci danno una sola possibilità al max 2 volte col ballottaggio, e questi vengono pagati fino a circa 500 euro al giorno per fare sempre ste cagate di votare in due 3 4... giorni?!?!

È già tutto scritto .......Gianni Letta Scommetto che domani qualcuno voterà per Gigi D'Alessio Mia madre 83 anni voleva vedere i soliti ignoti, non i soliti idioti. ISRAELE CANCELLA IL GREENPASS

Quirinale, Fornaro (Leu): 'Valuteremo domani come comportarci alla prima chiama' - Il Sole 24 OREQuirinale, Fornaro (Leu): “Valuteremo domani come comportarci alla prima chiama”. “Domani mattina valuteremo come comportarci per la prima chiama.... Non dovreste manco esserci là.

Quirinale, al primo voto verso la scheda bianca. Domani incontro tra Letta e SalviniIl segretario del Pd: 'Voglio capire se il no a Draghi è definitivo'. Conte: 'Nessun veto, ma il governo deve andare avanti'. Salvini: 'Il centrodestra lavora a una rosa autorevole' Io non capisco il PD, perchè non si mettono d'accordo sulla candidatura di Marta Cartabia con il centrodestra. Sarebbe un segnale forte e positivo e per la prima volta ci sarebbe una donna al colle. uno dei due non contaun cao e ha la mascherina Ho avvertito tutti voi di smetterla con questa roba gay contro di me e queste minacce contro la mia vita e quella familiare. Lavorereste per persone del genere? E non avevevate i soldi, la crypto non sono contanti e ora si sono svalutate , perciò quello che avevi si è dimezzato!

Quirinale, non c'è intesa tra forze maggioranza. Letta ai grandi elettori Pd: probabile domani scheda biancaSerie di riunioni tra alleati: vertice Letta, Conte e Speranza in mattinata poi assemblee dei partiti. In serata riunione dei Cinquestelle. 'I nomi del centrodestra faranno la fine di Berlusconi' dice il leader dem Elisabetta Belloni, Direttrice del DIS, PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA? Il Centrodestra, da grande e splendido Kingmaker, candidi UNA DONNA CHE SAREBBE IDEALE NEL RUOLO!

Da domani anche Cuneo in zona arancione, ecco che cosa si può fareSi potrebbe fare come ora a Bruxelles... Si può fare tutto, esattamente come al solito, nessuno rispetterà queste 'regole' dementi ! Si può prendere una vanga e darsi da fare ad usarla dove serve

Milan, ecco Lazetic: domani i dettagli, tra tre giorni in ItaliaL&39;attaccante del futuro. Il Milan ha chiuso la trattativa per Marko Lazetic. Il centravanti classe 2004, ieri ha compiuto 18 anni, arriva dalla Stella Rossa Eliaaxl99 GRANDE PAOLO E MASSARA…COSÌ SI FA…I VLAHOVIC SI PRENDONO GIOVANI E NON A 70 MILIONI SENZA ESPERIENZA INTERNAZIONALE E SENZA SAPERE COME SI COMPORTEREBBE SOTTO LA PRESSIONE DI UNA GRANDE SOCIETÀ!!!!!!!!!!!!OTTIMO COLPO Serve un DIFENSOREEEEEE😡

Zona gialla e arancione, domani cambio colore per 6 regioniPassaggio di fascia di rischio confermato venerdì scorso dai dati del monitoraggio settimanale Iss Con i vaccini non doveva accadere più? Con il 90% della popolazione vaccinata siamo messi peggio dello scorso anno ? Popolo ma volete aprire gli occhi 👀 o vi piace proprio farvi ficcare qualsiasi merda nel cervello 🧠 Lo ripeto. Ce ne dobbiamo fregare in massa! Basta. Facciamolo ripartire noi il paese. Con mascherine e distanza dove serve, ma iniziamo a fare quello che vogliamo. Commercianti hotel e attività hanno bisogno di persone che spendono e tutti abbiamo bisogno di vivere in libertà

Rainews Elezioni Presidente della Repubblica Il primo scrutinio per l'elezione del Presidente della Repubblica si conclude con una fumata nera.Quirinale, Fornaro (Leu): "Valuteremo domani come comportarci alla prima chiama" Quirinale, Fornaro (Leu):"Valuteremo domani come comportarci alla prima chiama" 23 gennaio 2022 Quirinale, Fornaro (Leu): “Valuteremo domani come comportarci alla prima chiama”.Il segretario del Pd:"Voglio capire se il no a Draghi è definitivo".640x360 400x225 Serie di riunioni tra alleati: vertice Letta, Conte e Speranza in mattinata poi assemblee dei partiti.

A farla da padrone sono state le schede bianche, complessivamente 672. I grandi elettori sono riconvocati a Montecitorio domani pomeriggio alle ore 15 per la seconda votazione. Avvieremo contatti per arrivare a un tavolo con tutti i gruppi e arrivare a un nome di alto profilo”; così Federico Fornaro di Leu a margine del vertice di centrosinistra Fonte: Agenzia VISTA / Alexander Jakhnagiev Riproduzione riservata ©. Anche nello scrutinio di domani per eleggere il Capo dello Stato occorre il quorum dei due terzi dei votanti. Il nostro compito è proteggere la risorsa sia per la campagna vaccinale sia per il rilancio del nostro Paese a livello internazionale. A vuoto come previsto la prima votazione per l'elezione del Presidente della Repubblica: le schede bianche sono state i due terzi del plenum, lo stesso numero richiesto per l'elezione nei primi tre scrutini. Le schede nulle sono state 49, i voti dispersi 88.

Presenti e votanti 976. Lo ha detto Enrico Letta, segretario nazionale del Pd, a"Che Tempo che Fa" su Rai3 riferendosi al"togliere Draghi dal governo sarebbe pericoloso" dichiarato dal segretario della Lega, Matteo Salvini. Nella prima votazione, nella valanga di schede bianche, sono spiccati alcuni nomi. L'ex giudice costituzionale Paolo Maddalena è risultato il più votato nel primo scrutinio per l'elezione del Presidente della Repubblica con 36 voti. Hanno inoltre ottenuto preferenze: il Capo dello Stato, Sergio Mattarella, 16; la ministra della Giustizia, Marta Cartabia, 9; Silvio Berlusconi, il deputato di Forza Italia Roberto Cassinelli, Guido De Martini, e il deputato ex M5S Antonio Tasso, 7; Umberto Bossi e il presidente di Italia viva, Ettore Rosato, 6; Marco Cappato, 5; il senatore della Lega Cesare Pianasso e Bruno Vespa, 4; il conduttore di un 'Giorno da pecora', Giorgio Lauro, Enzo Palaia, il direttore del Dis, Elisabetta Belloni, la deputata di Italia viva Maria Teresa Baldini, il presidente della Lazio, Claudio Lotito, Pierluigi Bersani, il giornalista Claudio Sabelli Fioretti, Francesco Rutelli, Amadeus, 3; Giuliano Amato, il presidente del Senato, Elisabetta Casellati, Alberto Angela, Pier Ferdinando Casini, l'ex premier Giuseppe Conte, Gianluca De Fazio, il ministro dello Sviluppo economico, Giancarlo Giorgetti, il chirurgo Ermanno Leo, Antonio Martino, il giurista Ugo Mattei, il sottosegretario all'Editoria, Giuseppe Moles, Carlo Nordio, il deputato del Pd Paolo Siani, 2. Sono convinto che nelle prossime 48-72 ore le forze politiche daranno il meglio di sé stesse". Prove di dialogo tra Letta, Salvini e Conte La maggioranza delle forze politiche, tranne poche eccezioni, nel pieno delle trattative per tentare di raggiungere un'intesa su un nome il più condiviso possibile, ha scelto la linea 'attendista', quella che consente di non scoprire le carte e evitare di indicare candidati di bandiera.

Dal Pd a M5s, da FdI a Lega e Forza Italia fino a Leu e Italia viva, tutti hanno dato mandato ai rispettivi grandi elettori di votare scheda bianca.  Ma mentre in aula andava in scena il rito dello scrutinio segreto, nel pomeriggio si sono intensificati gli incontri tra i leader dei gruppi politici più pesanti in Parlamento, e qualcosa sembra essersi finalmente mosso. Mentre proseguono incontri e colloqui telefonici tra i leader. A sbloccare l'impasse è stato un primo vertice tra il leader della Lega, Matteo Salvini, e il segretario del Pd, Enrico Letta, che si sono lasciati con un laconico, ma allo stesso eloquente,"si è aperto il dialogo". Subito dopo, mentre nell'emiciclo finivano di votare i delegati regionali, Salvini ha visto anche il leader di M5S Giuseppe Conte (il quale nel frattempo aveva visto Giovanni Toti di Cambiamo) e anche in questo caso è filtrato ottimismo circa una nuova sintonia. Draghi sente i leader e si apre la partita per il governo Il premier, nel giorno in cui a Montecitorio si svolge la prima votazione per il presidente della Repubblica, torna a palazzo Chigi e si mette in moto. Scheda bianca Alla prima votazione si andrà con la scheda bianca ed è probabile che entrambi gli schieramenti opteranno per questa scelta anche per le due successive votazioni.

Vede di buon mattino Matteo Salvini e sente al telefono Enrico Letta e Giuseppe Conte. Sui contatti, dalle fonti istituzionali, resta il massimo riserbo ("No comment", rispondono da Palazzo Chigi), ma a sentire i rumors del Transatlantico, l'accordo è tutt'altro che chiuso. Per i parlamentari di centrodestra il faccia a faccia con il leader della Lega"non è andato bene, non come si sperava". Non ci sarebbe ancora una condivisione, da qui la proposta di puntare su una rosa di quattro o cinque nomi da avanzare sul tavolo."Draghi ha chiesto garanzie sul Quirinale, ma ha rimandato la partita del Governo", racconta qualcuno, che interpreta come un segnale di tempesta la nota diffusa dal leader della Lega in serata:"Sto lavorando perché nelle prossime ore il centrodestra unito offra non una, ma diverse proposte di qualità, donne e uomini di alto profilo istituzionale e culturale, su cui contiamo ci sia una discussione priva di veti e pregiudizi", sentenzia."Salvini ha parlato per sé, ma ora il premier deve sentire Berlusconi se davvero vuole che la partita 'giri' - gli fa eco qualcun altro - e in ogni caso le posizioni restano distanti".

In Transatlantico le voci si rincorrono:"Se Draghi non capisce che deve sedersi al tavolo con i leader e trattare ora sul Governo, al Colle ci va Casini", è il pronostico di molti, mentre si diffonde la voce di un confronto del premier anche con l'ex leader Udc, tra i papabili anche per palazzo Chigi. Nella convinzione che anche Conte alla fine possa"rientrare". "L'accordo si chiude mercoledì e Draghi viene eletto alla quarta", ipotizza invece qualcun altro. Trasversale, poi, è l'ipotesi che alla fine sia Sergio Mattarella a"salvare capra e cavoli". . Perché una parte dei pentastellati non"reggerebbe" la carta Draghi.