Quirinale, al primo voto verso la scheda bianca. Domani incontro tra Letta e Salvini

24/01/2022 00.10.00

Il segretario del Pd: 'Voglio capire se il no a Draghi è definitivo'. Conte: 'Nessun veto, ma il governo deve andare avanti'. Salvini: 'Il centrodestra lavora a una rosa autorevole'

"Draghi ha rappresentato per l'Italia una straordinaria risorsa nel 2021 e in questo inizio 2022. Il nostro compito è proteggere la risorsa sia per la campagna vaccinale sia per il rilancio del nostro Paese a livello internazionale. Siamo in un momento delicato, Draghi è una delle ipotesi sul tavolo, sono rimasto stupito dalla dichiarazione di Berlusconi ieri e dal no di Draghi alla presidenza della Repubblica, no confermato oggi da Salvini. Ne parlerò con lui e con i nostri alleati per capire se quelle dichiarazioni sono definitive oppure no".

Leggi di più:
RaiNews »

Nord Stream, perdite di gas nel Baltico: il mare ribolle - Video

Le immagini diffuse dalle forze armate della Danimarca Leggi di più >>

Ho avvertito tutti voi di smetterla con questa roba gay contro di me e queste minacce contro la mia vita e quella familiare. Lavorereste per persone del genere? E non avevevate i soldi, la crypto non sono contanti e ora si sono svalutate , perciò quello che avevi si è dimezzato! uno dei due non contaun cao e ha la mascherina

Io non capisco il PD, perchè non si mettono d'accordo sulla candidatura di Marta Cartabia con il centrodestra. Sarebbe un segnale forte e positivo e per la prima volta ci sarebbe una donna al colle.

Che succede se il centrodestra non scioglie il nodo candidatura per il QuirinaleLa partita si sbloccherà sabato dopo il vertice del centrodestra. Se Berlusconi dovesse decidere di candidarsi Lega e Fratelli d'Italia, al pari dei centristi, darebbero il via libera. Altrimenti si andrà su una figura, come dice Salvini, di alto profilo Niente. Non succede proprio niente. Un grande bluff... Finalmente si vota di personaggi indispensabili x guidare l'Italia nel passato e nel presente l'Italia ne può fare a meno visti i risultati

Il Centrosinistra valuta il voto per Riccardi come candidato di bandiera per il QuirinaleIl segretario del Pd Enrico Letta puntualizza che nessuno ha la maggioranza, oggi vede Salvini, Speranza, Conte e Renzi: 'Non c'è diritto di prelazione, serve accordo alto su nome e patto di legislatura' Peggio di un disco rotto, nemmeno i bambini fanno i capricci così La verità è che nessuno sta facendo gli interessi del Paese ma solo ed esclusivamente i propri. L'interesse per i soldi che dovranno essere 'gestiti' è sempre al di sopra di tutto. Ma non lo ammetteranno mai nemmeno sotto tortura.

Mario Draghi al Quirinale, 'il tradimento dei ministri': chi non lo vuole presidente dentro il governo'Il presidente lavora, come al solito, sui temi più urgenti per gli italiani'. Così fanno sapere da Palazzo Chigi, ment... Basta che fanno fuori Speranza, Brunetta e Lamorgese, poi possono votare come PDR anche il lupo de Gubbio.... La Troika sul trono di questa disgraziata Patria di esuli

Green pass, tamponi e cabine sanificate: il voto per il Quirinale in tempo di CovidI positivi potranno votare in un seggio allestito all’aperto, senza scendere dall’auto. Per entrare in aula non serve il certificato verde rafforzato Ancora con questo green pass di merda. Ridicoli! Fottetevi …

Il peccato di rinunciare al candidato più autorevole per il Quirinale: Mario DraghiPer il Colle ci sono tanti candidati rispettabili, ma nessuno offre le garanzie che dà Mario Draghi. Liquidandolo si elimina il garante di un paese dipendente dalla propria credibilità internazionale di ferrarailgrasso ferrarailgrasso Tutta questa garanzia e solo vostra...garanzia di fare i vostri interessi...nn dei cittadini bastardi parassiti ferrarailgrasso L'invidia è una brutta bestia. Tanto più quando una persona competente cerca di compensare gli errori, o le cose non fatte, dagli incompetenti. ferrarailgrasso Er garanzia lo chiamano

Quirinale, è il giorno di Silvio Berlusconi: il vertice di centrodestra slitta di due oreIl Cavaliere ha voluto incontrare prima i leader del suo partito: alle 18 l’incontro da remoto con Salvini e Meloni e la decisione se correre fino all’ultimo o… 'delinquente naturale' Quando finira'...questa sceneggiata..? Posticipato per problemi salute del vecchio babbione?🤔🤔🤔

Il segretario del Pd:"Voglio capire se il no a Draghi è definitivo".© Anticoli Pool / AGF  - Mario Draghi AGI - La partita del Quirinale per ora si gioca per schemi.© Riccardo De Luca / AGF  - Andrea Riccardi  AGI - Il centrosinistra potrebbe decidere di andare alle prime votazioni con un nome di bandiera e il nome più probabile è quello di Andrea Riccardi .a a "Il presidente lavora, come al solito, sui temi più urgenti per gli italiani".

Conte:"Nessun veto, ma il governo deve andare avanti". Salvini:"Il centrodestra lavora a una rosa autorevole" Ansa Il leader della Lega, Matteo Salvini, con il segretario del Partito Democratico, Enrico Letta "Draghi ha rappresentato per l'Italia una straordinaria risorsa nel 2021 e in questo inizio 2022. In quel caso il preferito è Amato, ma non si escluderebbe Casini. Il nostro compito è proteggere la risorsa sia per la campagna vaccinale sia per il rilancio del nostro Paese a livello internazionale.  Oggi il segretario del Pd Enrico Letta vedrà Roberto Speranza, Giuseppe Conte e Matteo Renzi e dovrebbe avere un colloquio anche con il leader della Lega Matteo Salvini. Siamo in un momento delicato, Draghi è una delle ipotesi sul tavolo, sono rimasto stupito dalla dichiarazione di Berlusconi ieri e dal no di Draghi alla presidenza della Repubblica, no confermato oggi da Salvini. La trattativa dietro le quinte è sul governo, sempre il leader di Iv vede un esecutivo istituzionale, ma al momento anche i nomi di Cartabia e Colao non raccolgono un largo consenso tra le forze politiche. Ne parlerò con lui e con i nostri alleati per capire se quelle dichiarazioni sono definitive oppure no". "Se toccasse a me - ha detto il premier ai leader, cercando di tranquillizzarli - non potrei certo essere io a indicare il nome del successore o formare un esecutivo.

Lo ha detto Enrico Letta, segretario nazionale del Pd, a"Che Tempo che Fa" su Rai3 riferendosi al"togliere Draghi dal governo sarebbe pericoloso" dichiarato dal segretario della Lega, Matteo Salvini. Se Berlusconi dovesse decidere di candidarsi Lega e Fratelli d'Italia, al pari dei centristi, darebbero il via libera. Lo abbiamo detto fin dall'inizio. Letta ha poi proseguito:"No, non possiamo permetterci di perdere Draghi, il nostro impegno è a proteggere la risorsa Mario Draghi. Io sono ottimista sulla soluzione. Ma anche i nomi come Casellati e Pera difficilmente otterrebbero una larga convergenza. Sono convinto che nelle prossime 48-72 ore le forze politiche daranno il meglio di sé stesse". Lo scrive il segretario del Pd Enrico Letta su Twitter. Incontro decisivo Letta-Salvini Sarà dunque decisivo l'incontro che si terrà domani tra Letta e Salvini. Ma il Pd ha già detto che non voterà un candidato di centrodestra. Ma nessuno sa come risolvere il rebus del futuro governo.

Il segretario dem nelle prossime ore dovrebbe vedere anche il leader di Iv, Renzi. Mentre proseguono incontri e colloqui telefonici tra i leader. "Ti conviene intestarti Draghi", continua a suggerire una parte di FI al Cavaliere. Oggi il segretario del partito di via Bellerio ha sentito Berlusconi e incontrato i capigruppo della Lega, affermando che il centrodestra lavora a una rosa autorevole. Domani alle 11 Letta, Speranza e Conte si rivedranno alle 11 negli uffici del Movimento 5 stelle. Draghi non ha detto una parola sul 'dossier Quirinale' in Consiglio dei ministri. Scheda bianca Alla prima votazione si andrà con la scheda bianca ed è probabile che entrambi gli schieramenti opteranno per questa scelta anche per le due successive votazioni. Nelle ultime ore è circolata anche la voce che a succedere al premier potrebbe essere Elisabetta Bellon i, ex direttore generale della Farnesina, scelta da Draghi nel maggio scorso per dirigere il Dis (i servizi di sicurezza).

Se poi alla quarta non dovesse emergere un nome condiviso, si ipotizza che il fronte rosso-giallo"sfiderebbe" il centrodestra con il nome di Riccardi, fondatore della Comunità di Sant'Egidio. "Alla fine il rischio è che si vada su Draghi e per noi sarebbe un disastro", dice un senatore del partito di via Bellerio. Per ora Salvini, Berlusconi e Meloni non avrebbero concordato il nome da opporre eventualmente. Non ci sarebbe ancora una condivisione, da qui la proposta di puntare su una rosa di quattro o cinque nomi da avanzare sul tavolo.  Articoli correlati. Ma se non si trovasse una soluzione condivisa, il centrodestra è convinto che si possa"pescare" nel gruppo misto e soprattutto nel fronte pentastellato. Questione Draghi Il"partito pro Draghi" reputa in ogni caso la decisione di Salvini di sbarrare la strada a Casini come un viatico al nome dell'ex numero uno della Bce.

Nella convinzione che anche Conte alla fine possa"rientrare". Perché il presidente M5s continua a ritenere necessario che il premier resti a palazzo Chigi. La preoccupazione è legata soprattutto alla tenuta dei gruppi parlamentari. Perché una parte dei pentastellati non"reggerebbe" la carta Draghi. Caccia al voto È proprio in quel bacino che Salvini - che è comunque in contatto con Conte - pensa che il centrodestra possa attingere per far passare la proposta che verrà avanzata.

"Se vince la linea Travaglio allora il Movimento 5 stelle rischia di spaccarsi", osserva, invece, un deputato pentastellato. Questa sera l'assemblea M5s è chiamata a pronunciarsi per dare pieno mandato al giurista pugliese, ma il fronte pro Draghi al Quirinale sostiene che tutti i candidati sul tavolo - da Casini a Casellati, da Pera a Moratti - non avrebbero alcuna chance di passare. Convergenze La convergenza tra Pd, Leu e M5s è su Riccardi, ma nel fronte democratico si continua a ritenere - e Letta lo ha detto apertamente - che occorre salvaguardare la figura del premier. Sono dello stesso avviso diversi ministri, da Di Maio a Guerini. Incognita Forza Italia Nella riunione di FI che si è tenuta prima del vertice di centrodestra, il coordinatore azzurro Tajani ha provato a sondare la compagine azzurra al governo che ha ribadito il sostegno pieno per Berlusconi.

"Ma ora cosa faranno i moderati di Forza Italia?", si chiede un esponente della Lega. Il timore è che possano smarcarsi. Le trattative vere andranno in scena nei prossimi giorni, ma per il momento Salvini ha prefigurato una sfida in Aula. Opponendosi alla tesi di Letta, secondo il quale ogni nome di centrodestra che arriverà da Salvini farà la fine di Berlusconi. Conte:"Nessun veto, ma il governo deve andare avanti" "Non non poniamo veti".

"A differenza di Pd e Leu, non abbiamo remore a considerare una candidatura che venga dal centrodestra", ma la"premessa del M5S" è che" il governo deve andare avanti ". Così il leader del M5S Giuseppe Conte, nell'assemblea con i grandi elettori M5S. "Non dobbiamo dare credito alle nostre divisioni. Al di là delle chiacchiere che speculano su di noi, manterremo grande compattezza , perché conosco il dna del M5S", dice ancora Conte."Abbiamo vinto battaglie impossibili e anche qui sapremo mostrare di poter conseguire l' interesse comune.

Per cercare di fare la cosa giusta con prudenza, responsabilità e determinazione nell'interesse dei cittadini". "Abbiamo parlato della candidatura di Riccardi , è una proposta che ho fatto ai leader di Pd e Leu. Non ha colori politici. Non può essere una candidatura di bandiera, è una personalità che ha onorato l'Italia. È una figura che possiamo offrire al dialogo con le altre forze politiche".

"Non è questo il momento di affidarsi a candidati di bandiera, che rischiano di non rientrare in quel quadro che abbiamo definito". "Abbiamo consapevolezza che i nu meri tra le forze politiche richiedono un ampio dialogo che superi gli steccati per giungere ad un'ampia maggioranza. Ci auguriamo sia un'opportunità per individuare un candidato di alto profilo largamente condiviso, che garantisca unità Paese". "Ragionevolmente domani, avendo anche vagliato nelle prossime ore le posizioni assunte dalle altre forze, riteniamo di dover votare scheda bianca .