Libri, Libro, Recensione, Recensioni, Cultura, Terza Pagina, Letteratura, Narrativa, Poesia, Racconti, Saggi, Saggistica, Scrittori, Autori, Biblioteca, Letterario, Critica Letteraria, Titolo, Editore, Autore Della Recensione

Libri, Libro

Perché, detto senza offesa, a Seul non tornerei

Perché, detto senza offesa, a Seul non tornerei

28/10/2021 06.38.00

Perché, detto senza offesa, a Seul non tornerei

A chi scrivere il proprio punto di vista sulle cose? A chi affidare l’ indignazione e la speranza? Vi proponiamo di dirlo a Corriere

,una curiosità. Per quali ragioni Seul è l’unica città al mondo in cui non tornerebbe?Marco MartaCaro Marco,Già vedo le proteste dell’ambasciata sudcoreana, quindi preciso che non ho nulla contro il popolo sudcoreano, anzi apprezzo l’evoluzione democratica del Paese. Mi limiterò a raccontarle le mie impressioni di viaggiatore, senza alcun pregiudizio, anzi consapevole che ogni impressione è fallace; e poi sono passati quasi vent’anni, le cose sono sicuramente cambiate e migliorate. Arrivo a Seul per l’inaugurazione del Mondiale 2002, disputato in Giappone e appunto nella Corea del Sud. Il residence dove il mio giornale di allora mi ha destinato è tuttora in costruzione. Nessun tassista ne conosce l’esistenza. Nessun tassista parla alcuna parola di alcuna lingua occidentale. Cade una pioggia sottile che mi accompagnerà per giorni e giorni. Tuttora non so come con Marco Ansaldo, bravissimo collega che purtroppo non c’è più, alla fine trovammo l’inospitale luogo. Mi faccio scrivere su un foglio da un coreano volenteroso l’indirizzo; ma molti tassisti non sanno (non sapevano) leggere. Ne ricordo uno, anch’egli volenteroso, che ferma l’auto, appoggia il foglietto ai fari accesi per tentare di decifrarlo, sempre sotto la pioggia, poi me lo restituisce, scuotendo la testa sconsolato. Seul mi sembrò un inferno metropolitano. In generale, gli stranieri erano mal sopportati e spesso trattati con scortesia, a differenza di quel che accadeva in Giappone (e di quel che avrei sperimentato sei anni dopo in Cina per l’Olimpiade). La cucina mi apparve pessima. Nel 2015 ho visitato lo splendido padiglione sudcoreano all’Expo di Milano, traendone un’ottima impressione; si vede che mi avranno portato nei ristoranti sbagliati. Ricordo quando accompagnai l’inviato d i Ruadio24, che era il mio amico Giuseppe Cruciani, nel quartiere in cui mangiavano i cani; onestamente ne rimasi abbastanza inorridito. Ma forse sono condizionato dal modo indegno in cui la Nazionale fu fatta fuori, costretta a giocare in un clima ostile (ci sta; ma lo striscione «fossa degli italiani» scritto appunto in italiano non fu una trovata simpatica) e soprattutto con un arbitraggio palesemente disonesto. Gli errori degli Azzurri fecero il resto. Non fu un caso isolato: nella partita successiva la Corea del Sud eliminò la Spagna dopo che agli spagnoli era stato annullato un gol clamorosamente valido. Confesso che tornare a Tokyo fu un sollievo.

Caso plusvalenze, indagine sulla Juve a Torino Augusta, nel pomeriggio lo sbarco di 461 migranti dalla Sea Watch Procura Figc al lavoro. Cosa rischia la Juve? Ma il tema delle plusvalenze è il più insidioso

LE ALTRE LETTERE DI OGGIStoria«Siamo in ripresa, ma spedire le merci è una scommessa»Sono al momento titolare di una azienda di punta delle forniture navali in Italia, la più antica attualmente in esercizio in Europa, con un fatturato onorevole per il settore e una forza lavoro più che qualificata. Come tutti ho sofferto la pandemia (lavoro principalmente con navi da crociera) e come se quella crisi non fosse stata sufficiente mi trovo oggi, con la ripresa del settore, a fare i conti con la perdurante inefficienza di buona parte di ciò che dovrebbe supportarmi. Mi riferisco in particolare alla affidabilità, scarsissima, dei trasporti, in primo luogo dei corrieri sia nazionali che internazionali i quali con una discreta regolarità «padellano» consegne, ritiri, sbagliano città, a volte nazione, poi di fatto non rispondono di nulla, sia che consegnino, che perdano, che ritardino o altro in funzione di un contratto di spedizione che ho scoperto essere una assoluta presa per il bavero del cliente. Io, se perdo un pacco destinato a un cliente, ne rispondo, se ritardo una consegna ne rispondo, se sbaglio un porto ne rispondo, sia in solido e sia come immagine. I corrieri per parte loro non si peritano di ridermi in faccia se chiedo che almeno in previsione di scioperi non ritirino la mia merce, finendo poi per tenerla in ostaggio per giorni, dato che a ogni sciopero seguono giorni e giorni di assestamento del servizio, cosicché la mia azienda (spesso, se non sempre) finisce con il perdere tutto il valore della spedizione dato che lavoro con le navi, che se non ricevono le merci finiscono per annullare gli ordini e comprare altrove. Ho ancora l’orrendo ricordo di un materiale tecnico costosissimo fabbricato in Italia per un cliente, materiale vincolato alla consegna, che ho dovuto correre a ritirare a Verona per poi proseguire, senza fermarmi, per Brema e imbarcarlo laggiù. È deprimente e dannoso non poter fare affidamento sui corrieri in Italia.

Leggi di più: Corriere della Sera »

Covid, Science: identificata paziente zero al mercato di Wuhan

Leggi su Sky TG24 l'articolo Covid, Science: identificata paziente zero al mercato di Wuhan

Non accusiamo solo gli arbitri: perché Inzaghi non rimprovera Dumfries? E Gasp cosa ha detto?Caso arbitri, perché Inzaghi non rimprovera Dumfries? E Gasp che cosa ha detto?

Non accusiamo solo gli arbitri: perché Inzaghi non rimprovera Dumfries? E Gasp cosa ha detto?Caso arbitri, perché Inzaghi non rimprovera Dumfries? E Gasp che cosa ha detto?

Matteo Renzi è il mandante del fallimento del ddl Zan in SenatoEcco perché Matteo Renzi è il mandante del fallimento del ddlZan Vigliacchi politici pagliacci Matteo Renzi è il mandante di tutto quanto c'è di squallido oggi nella politica RenziFaiSchifo ItaliaViva Davvero ? 😦

Skin positivity: la vera bellezza è accettare se stessi e vivere più felici, anche sui social - iO DonnaSkin Positive: la nuova tendenza è amare se stesse, senza filtri.

La tempesta non è ancora passataI margini di manovra non sono molti. Le aziende non possono orientarsi verso un aumento della produzione né tantomeno verso una diminuzione dei costi

Bombardieri (Uil): 'Incontro con Draghi non è andato bene' - Il Sole 24 ORE“L’incontro con Draghi non è andato bene. Ci sono alcune risposte parziali sulla riforma degli ammortizzatori sociali ma non c’è una scelta del... Mi fate pena Cazzi vostri . Molti hanno già strappato la tessera 2 settimane fa Capita Vi siete mandati bene tutto 🤔