Medici di famiglia e farmacisti morti. «Nessun risarcimento per il Covid»

Medici di famiglia e farmacisti morti. «Nessun risarcimento per il Covid»

02/07/2020 08.35.00

Medici di famiglia e farmacisti morti. «Nessun risarcimento per il Covid»

Le assicurazioni: l’infezione non è infortunio sul lavoro. Ma chi lavora negli ospedali invece riceve l’indennizzo. I parenti di alcune delle vittime sono pronti a rivolgersi alla magistratura

EmailC i sono eroi ed eroi. A differenza dei colleghi assunti nella sanità pubblica o privata, i medici di famiglia e gli infermieri che si sono ammalati di coronavirus assistendo i pazienti non saranno indennizzati per i danni subiti, così come non avranno nulla le loro famiglie se sono morti, nonostante per anni abbiano pagato un’assicurazione. Per una questione interpretativa giuridica, infatti, le compagnie non riconoscono l’infezione da Covid-19 come infortunio sul lavoro. C’è già chi è pronto a rivolgersi alla magistratura.

18/24 giugno 2021 • Numero 1414 Perché difendo il video della funivia Eriksen operato al cuore: impiantato il defibrillatore cardiaco

Le categorieUn medico, un dentista, un farmacista o un tecnico sanitario (infermieri, terapisti, radiologi ecc.) che lavorano con regolare contratto in una struttura sanitaria pubblica o privata e che si sono ammalati o si ammalano, speriamo non più, dopo essere stati contagiati da un paziente, possono contare sulla copertura assicurativa dell’Inail che considera ciò che è accaduto loro un infortunio sul lavoro. Di conseguenza, hanno diritto a un indennizzo se riportano un’invalidità permanente che, in caso di morte, viene versato ai familiari. I medici di medicina generale svolgono un servizio — è bene ricordarlo — pubblico in convenzione con il Servizio sanitario che li paga, ad esempio, per visitare i pazienti. Non possono rifiutarsi e se vengono contagiati è obiettivamente difficile non pensare a un infortunio, ovviamente sul lavoro. Lo stesso vale per i farmacisti, per i dentisti e per tutti gli altri operatori sanitari che hanno un’attività libero-professionale che li pone a contatto con il pubblico. Questi professionisti di solito pagano volontariamente una polizza assicurativa che copre i danni da infortuni, versando in media tra i mille e i duemila euro l’anno. Nel loro caso, a differenza dell’Inail, però, le compagnie assicurative private escludono che il contagio possa essere considerato un infortunio e non coprono i danni. Lo fanno se l’assicurato ha stipulato una polizza anche contro le malattie, ma è una cosa molto rara perché in Italia, per fortuna, c’è il Servizio sanitario nazionale che cura gratuitamente.

Leggi ancheNovemila medici in fuga dall’Italia in 8 anni. La Germania li paga il doppioLe cifre Inail Leggi di più: Corriere della Sera »

Noi domani, la scuola che verrà. Le animazioni tratte dal concorso di scrittura Zanichelli -Scuola Holden | Sky TG24

Sky TG24 ha tradotto in illustrazioni animate due tra gli scritti scelti e poi pubblicati sul sito Zanichelli (qui potete leggere tutti i testi). Le due puntate della serie NOI DOMANI sono a cura di Andrea Dambrosio e Fabio Vitale.

Un vero peccato. Io mi limito al “grazie davvero”

Coronavirus, lettera medici di Pavia: “Noi, prima eroi e ora accusati'Leggi su Sky TG24 l'articolo Coronavirus, lettera medici del pronto soccorso di Pavia: “Noi, prima eroi e ora accusati' E ringraziate che qualche Procura politicizzata non vi abbia iscritto in qualche indagine !? Del resto non sapete che l'italia é fatta così ? Strana ! E di 'esempi' ce n'è uno al giorno ...

Coronavirus, la rabbia dei medici di Pavia: «Prima eroi, ora sotto accusa»La lettera di 19 dottori del Pronto soccorso: «Riceviamo richiami, segnalazioni, esposti in Procura... è umiliante e demotivante». Il professor Perlini, responsabile del reparto: «Il cambio di atteggiamento si vede, si sente, si percepisce nelle piazze» Che vergogna! Poveri! Ma qui veramente è finito tutto. C'era da aspettarselo, da un popolo di m......

Scuola, l'allarme della Cisl: 85mila cattedre scopertePer il sindacato 'avremo un inizio anno complicato, alla ricerca di supplenti, soprattutto al Nord, ovvero nelle aree più colpite dal coronavirus scuola Non mi risulta che negli anni precedenti fosse diverso.

Moody’s: da Covid 18 miliardi di minori entrate per le RegioniL'agenzia attende un calo senza precedenti delle entrate del settore pubblico locale nelle cinque principali economie europee, Italia compresa. Ma le regioni del nostro Paese, a partire dalla Lombardia, sono sufficientemente solide da reggere allo shock Ce ne sarebbero 37 x la sanità, quindi per le regioni ma teste di caz*o al governo preferiscono indebitarsi a caro prezzo. Penseranno: il MES è troppo bello per essere vero. Ci sarà la fregatura. Quindi ci freghiamo da soli perché siamo il movimento 5 coglioni, e che sia chiaro

Coronavirus, gli Usa comprano tutte le scorte di Remdesivir. Le verifiche dell’OmsE’ uno dei farmaci che hanno dimostrato di essere efficaci contro Covid-19 Chiederei a tutti i complottisti trumpiani il perché, se il virus è tutta un'invenzione, trump compri tutti i farmaci per curarlo... Tanto si ammalano lo stesso se non la smettono di comportarsi da deficenti Peccato che il Remdesivir per l'OMS sia così pericoloso ai fini di un vaccino. Dopo la sperimentazione: funziona, ma abbiamo bisogno di molti più dati!!! La Cina ha acquistato i diritti per poterlo produrre. Ma agli Italiani non interessa. Sono succubi della Dittatura.

Veterinari: “Nessun allarme per il caso di Lyssavirus in un gatto, bene l’azione tempestiva”«Quando avvengono queste cose si cede subito all'allarmismo, mentre il caso di Lyssavirus nel gatto di Arezzo dimostra il ruolo di sentinelle epidemiologiche di noi medici veterinari e non deve far preoccupare. Quello della rabbia e questo virus sono completamente diversi, ed è la seconda segnalazione di Lyssavirus nel mondo». ...