Ristorazione, Turismo

Ristorazione, Turismo

Lo chef Bottura: «Le mie 5 idee per salvare i ristoranti italiani»

Io mi domando:

27/10/2020 02.28.00

Lo chef Bottura: «Le mie 5 idee per salvare i ristoranti italiani»

Io mi domando:

facciamo cultura, siamo ambasciatori dell’agricoltura, siamo il motore del turismo gastronomico, facciamo formazione, ed ora abbiamo dato inizio ad unarivoluzione culinaria “umanistica”che coinvolge il sociale. L’ospitalità e la ristorazione, l’arte e l’architettura, il design e la luce sono

Scarlett Johansson chiede la scarcerazione di Patrick Zaki - Emilia-Romagna Ferrara, usavano il reddito di cittadinanza per inviare soldi a foreign fighter in Tunisia Lombardia, effetto zona arancione: così il traffico è cresciuto del 40%

gli assi portantidella nostra identità. Negli ultimi cinque anni a Modena, grazie ad un micro ristorante comel’Osteria Francescana, sono nati oltre 80 b&b. È nato il turismo gastronomico dove migliaia di famiglie, coppie, amici, passano due o tre giorni, in giro per l’Emilia, a scoprire e celebrare i territori e i loro eroi: contadini, casari, artigiani, e pescatori.

Una categoria abbandonataFocalizzandoci sulla ristorazione in pochi oggi hanno liquidità, anzi,oggi più che mai ci sentiamo soli. Abbiamo chiuso a marzo e ci avete chiesto di riaprire dopo tre mesirispettando le regole. L’abbiamo fatto. Intantissimi si sono indebitati per mettersi in regola

: mascherine, gel, scanner di temperatura, saturimetri, sanificazione dell’aria, test per tutto lo staff, ingressi alternati, tavoli distanziati. Per uscire da questa crisi senza precedenti,abbiamo bisogno di speranza e fiducia. La speranza è quella che ci mantiene in una condizione attiva e propositiva. La fiducia è credere nelle potenzialità personali e degli altri.

La forza principale che ci ha sempre sostenuto èil sogno, non il guadagno. Oggi, senza liquidità, perché in tanti continuano a sognare con l’incasso giornaliero, molti non ce la faranno eil paese perderà una delle colonne portanti della sua identità

.Le misure concreteLa mancanza di contante porta prima di tutto al mancato pagamento degli stipendi, poi dei fornitori, le rate dei mutui e infine gli affitti.Serve un segnaleche ci riporti fiducia. Ora si rischia ladepressione. Ora abbiamo bisogno di coraggio e di stimoli. Per trovare la voglia di continuare e non sentirci soli.

In concreto abbiamo bisogno:1) Della chiusura serale almeno alle 23.2) Di liquidità in parametro ai fatturati.3) Della cassa integrazione almeno fino alla stabilizzazione del turismo europeo.4) Della decontribuzione 2021 visto che per il 2020 abbiamo già adempiuto in pieno.

Covid, Speranza presenta il piano vaccinale al Senato. DIRETTA Mose in funzione a Venezia, città è all'asciutto - Veneto Turchia, via libera al vaccino cinese dall'11 dicembre - Europa

5) Dell’abbassamento dell’aliquota Iva al 4% per il prossimo anno.La politica è fatta di coraggio e di sogni. È simile alla poesia. È fatta di immaginazione e di futuro. La politica deve rendere visibile l’invisibile.26 ottobre 2020 (modifica il 26 ottobre 2020 | 19:05)

Leggi di più: Corriere della Sera »

Crotone, donna intrappolata salvata da elicottero della GdF. VIDEO

Leggi su Sky TG24 l'articolo Maltempo a Crotone, donna intrappolata in auto salvata da un elicottero della GdF. VIDEO

Nessuna idea, solo indennizzi e sgravi fiscali per i ristoratori. Ma che ce ne fotte del fine dining! Dite a Bottura che lo stimo come visionario della cucina è il mio chef preferito....ma la politica è un’altra cosa, anche se è Bottura non potrà influenzare nessuno non ha quel peso tale da essere ascoltato.

Meglio trasferisci all'estero, se aspettate Roma state freschi..... Ne basta una....che cada questi governo illiberale e non eletto da nessuno e si vada presto a votare. Dovrebbe essere all'estero dal dicembre 2016. E' quel Bottura lì?

Marina, la sindaca anti Putin: prima puliva il Comune, ora lo guidaIl primo cittadino uscente le aveva chiesto di candidarsi per avere un rivale. Poi lo ha stracciato prendendo il 62% dei voti Chiudete questo ridicolo foglio di disinformazione Speriamo che rimanga sempre con la testa di quando puliva il Comune. Perché riprendete una storia pubblicata tre giorni fa dal NYT senza neanche citare la testata? Proprio non si fa. Non sono scemi i lettori eh

Covid, lo sci di Coppa è salvo: gli azzurri restano nella bolla e si allenanoLe nuove misure del Dpcm: piste aperte per gli atleti di interesse nazionale e internazionale ...che culo Ah beh Se se ne ammala uno si curi da solo però, si intubi con gli sci

I Teatri sono sicuri, lo conferma Shaloma Locomotiva Orchestra 44+1Leggi su Sky TG24 l'articolo I Teatri sono sicuri, lo conferma Shaloma Locomotiva Orchestra 44+1 con Giovanardi e Fresu Tutto è quasi sicuro, tranne guarda caso proprio quelli che non vengono toccati, mezzi pubblici e scuola, forse perché in entrambe molti politici ci mangiano?

Casa di riposo “Città di Asti”, oggi il vertice istituzionale ma i dipendenti annunciano lo scioperoASTI In attesa dello sciopero dei dipendenti indetto per le prossime settimane, oggi torna a riunirsi il tavolo istituzionale sulla Casa di riposo «Città di Asti», la più grossa struttura ex Ipab (Istituto pubblico di assistenza e beneficenza) del Piemonte. Da oltre quattro anni è retta da un commissario, Giuseppe Carlo Camisola, ex sindaco di Valfenera (piccolo comune dell’Astigiano) e in passato a capo della locale casa di riposo e del Cogesa. L’incarico affidato dalla Regione all’epoca del presidente Sergio Chiamparino avrebbe dovuto avere come scopo principale, oltre a quella di ridurre il disavanzo, anche la trasformazione da Ipab ad azienda di servizio alla persona, con ingenti interventi strutturali per la messa a norma di tutta la struttura. Dopo le due riunioni svolte nelle scorse settimane in Prefettura, oggi si farà il punto con l’Asl. Oltre al commissario e ai rappresentanti delle categorie sindacali di Cgil, Cisl e Uil, sarà presente per il Comune di Asti l’assessore ai Servizi sociali Mariangela Cotto. Lo scontro riguarda la possibile privatizzazione della struttura alle prese con problemi di bilancio e di prospettive. Una crisi strutturale cui ora si è aggiunta l’emergenza sanitaria. Attualmente sono circa 260 i posti letto occupati ma servirebbe arrivare almeno a quota 320. Sul tavolo al momento c’è solamente un’offerta presentata dalla cooperativa Anteo di Biella, un colosso nel settore. Nata nel 1993 per l’assistenza di pazienti psichiatrici, dal 2000 ha allargato la propria offerta anche agli anziani. Oggi ha oltre cento strutture dislocate su tutto il territorio nazionale, di cui 35 Case di Riposo. L’offerta avanzata dalla cooperativa biellese è attualmente al vaglio di una commissione. Ma c’è anche un altro gruppo privato che avrebbe sondato la situazione astigiana. Non si esclude quindi che a breve arrivino altre proposte. Comunque si tratta di un futuro gestito da privati che non piace ai sindacati. Tutte le sigle del comparto hanno proclamato

Non lo fanno entrare per far visita al nipote malato, pregiudicato devasta l’ingresso del Regina MargheritaTORINO. I carabinieri, la notte scorsa, presso il Pronto Soccorso Ospedale Regina Margherita, hanno arrestato per danneggiamento aggravato e resistenza a pubblico ufficiale un pregiudicato di 47 anni, domiciliato a Massa Carrara, che pretendeva di entrare per visitare il nipote ricoverato in terapia intensiva. Respinto all'ingresso si è infuriato, aggredendo il personale di vigilanza, danneggiando e rompendo alcuni paletti di plastica utilizzati per canalizzare il flusso del pubblico, scagliandosi successivamente contro i militari dell'Arma intervenuti. Arrestato è ora trattenuto presso la caserma dei carabinieri in attesa di essere portato in tribunale per l’udienza di direttissima. Il solito coglione , nome e cognome per favore !!!

Usa 2020, mercoledì gratis in edicola lo speciale «7 XXL» sulle presidenziali americaneNumero speciale dedicato allo scontro fra Donald Trump e Joe Biden del 3 novembre potrebbe condizionare i destini del pianeta