La forza del torchio, la sensibilità umana - VanityFair.it

Una bellissima storia di grande artigianato

06/07/2020 23.30.00

Una bellissima storia di grande artigianato

Tallone Editore è un punto di riferimento mondiale nel settore dei libri composti a mano e stampati come ai tempi di Gutenberg. Merito di una grande passione, di una tradizione tipografica artigianale, di una qualità straordinaria e del contributo di grandi artisti. Ecco la sua storia

Redazione«Il suo amore per la tipografia,la sua vocazione immensa di stampatore, la sua dedizione assoluta a ogni pagina dei suoi libri. Questo era ciò che comunicava Tallone, come una luce ardente emanata dall’anima». Le parole di Pablo Neruda, diventate parte dell’

Calhanoglu, c'è l'offerta dell'Atletico Madrid G7, Draghi: 'Cina è autocrazia che non aderisce alle regole multilaterali, non condivide la stessa visione del mondo delle democrazie' - Il Fatto Quotidiano Sparatoria Ardea, morto suicida il killer che si era barricato in casa - Tgcom24

Ode alla Tipografia, sono rivolte ad Alberto Tallone (1898-1968), «Maestro di chiarezza, professore di purezza, eroe del libro», propugnatore della tipografia pura.Oggi Tallone Editore è sinonimo di tradizione, qualità, innovazione e di

Human Energy: quella necessaria per realizzare un oggetto speciale, perché un libro è allo stesso tempo tangibile e immaginario, materia e spirito, forma e astrazione.È la forza del torchio e la sensibilità umana.Sfoglia galleryLa storia comincia headtopics.com

nel 1938, quando Alberto Tallone fonda la sua casa editrice a Parigi, dove era giunto come apprendista per l’atelier tipografico di Maurice Darantière su suggerimento della poetessa Sibilla Aleramo, amica di famiglia. Proprio dal maestro francese, Alberto acquistò torchi e dotazioni di caratteri con cui lavorò per anni al primo piano dell’Hôtel de Sagonne.

Nel 1960 decise di trasferire tutto ad Alpignano per creare una bottega della pubblicazione d’arte: all’inaugurazione partecipò anche Luigi Einaudi.Negli anni, il suo talento e la sua dedizione hanno attirato l’interesse di grandi autori (da Giuseppe Ungaretti a Guido Gozzano, da Eugenio Montale a Pablo Neruda), affascinati dalla veste grafica sempre irripetibile: è il concetto di

biblio-diversità, in opposizione alla stampa industriale, che per Tallone deve rispecchiare l’attitudine del testo ed esaltare la natura tattile e visiva del libro tipografico. Ma hanno anche collezionato riconoscimenti internazionali, ultimo dei quali, conferito a Enrico, figlio di Alberto,

il prestigioso titolo di MAM, Maestro d’Arte e Mestiere, promosso dalla Fondazione Cologni dei Mestieri d’Arte.Enrico ha proseguito l’attivitàtrasmettendo la sua energia umana anche ai figli Eleonora, Elisa e Lorenzo, ognuno con una sua competenza. «Sono tanti mestieri in uno», spiega Enrico, «perché in laboratorio bisogna svolgere molte mansioni, ma avere la propria specialità. È la forza di una bottega familiare: solo così si riesce a headtopics.com

Rapina e violenta un'anziana: arrestato 26enne nel Comasco Droga a Torino, spacciatore arrestato per la quarta volta in un anno La moglie di Johnson al G7 con abiti noleggiati

preservare la qualità».Visitare gli spazi dell’atelier significa ripercorrere la storia della letteratura. Ospitata nel borgo piemontese di Alpignano, Val di Susa,la stamperia è annunciata da due locomotive, una delle quali – del 1900 – è la più antica del mondo

: Tallone fece anche costruire 42 metri di binari, che percorreva a vapore per andare a trovare il fratello. Neruda, figlio di un macchinista delle ferrovie cilene, ne fu talmente affascinato che decise di comprarne una simile, gemellata con quella di Alpignano, che oggi si trova davanti alla sua casa di Isla Negra, in Cile, diventata Museo Nazionale.

Di fronte all’atelier si snoda un corridoio di carpini secolari, il cosiddettoViale Letterario: «Lo attraversarono, fra gli altri, ancheDino Campana, Cesare Pavese, Primo Levi, Pablo Neruda e Stendhal», racconta Elisa. All’interno i libri vengono composti a mano su carte morbide come stoffa e impressi con il torchio, il più prezioso dei quali è un modello Stanhope che risale alla metà dell’800: «

Diede vita alla prima edizione dell’ Leggi di più: Vanity Fair Italia »

G7, un miliardo di dosi di vaccino saranno donate ai Paesi poveri

Leggi su Sky TG24 l'articolo G7, un miliardo di dosi di vaccino saranno donate ai Paesi poveri: la metà dagli Usa

La dieta Zona, tutta la verità sull'alimentazione antinfiammatoria - VanityFair.itLa dieta Zona non lavora direttamente sul peso, ma sul livello di insulina nel sangue, che se in equilibrio, dà vita a uno straordinario processo di autoguarigione del nostro corpo. Ne abbiamo parlato con il primo medico che l'ha portata in Italia

La confessione di Penn Badgley: «Ho provato molte droghe quando avevo 20 anni» - VanityFair.itL'attore, in una chiacchierata con l'ex compagno di set Chace Crwaford, ha ammesso di aver oltrepassato il limite più e più volte nel corso dei suoi vent'anni. E quelle sue esperienze con gli allucinogeni le avrebbe poi portate in «You», serie Netflix diventata fenomeno

Ennio Morricone, che con le sue colonne sonore ha scritto la storia del cinema - VanityFair.itIl Maestro Ennio Morricone ci lascia all'età di 91 anni dopo aver scritto la storia del cinema attraverso alcune delle colonne sonore più belle del nostro tempo. Storia di un uomo che ha sempre preferito l'intimità dello studio allo sfavillio dei riflettori

Patrick Zaki, la lettera alla famiglia: «Sto bene e un giorno tornerò libero» - VanityFair.itIl ricercatore arrestato in Egitto lo scorso febbraio, e ancora in attesa di processo, ha scritto ai parenti: «Sono in buona salute e un giorno tornerò alla normalità, e ancora meglio di prima». Il testo è stato condiviso online dagli attivisti «Patrick libero» Resisti Zaky 💪

Nave Talia, la foto simbolo della tragedia: il migrante in braccio al marinaio - VanityFair.itLe ogn mostrano questa e altre immagini dalla nave Talia, mercantile libanese che porta una cinquantina di migranti. Li hanno recuperato in condizioni estreme. Erano bloccati a pochi chilometri da Malta

«The Crown 5»: Lesley Manville sarà la nuova Principessa Margaret - VanityFair.it«The Crown», la popolare serie di Netflix dedicata alla Regina Elisabetta II, cambierà ancora una volta il cast in occasione della quinta stagione. Dopo l'annuncio di Imelda Staunton, che ricoprirà il ruolo della protagonista dopo Claire Foy e Olivia Colman, ecco chi interpreterà la Principessa Margaret dopo Vanessa Kirby ed Helena Bonham Carter