L’arrivo a Roma e poi la vita a Siena: l’Italia accoglie la famiglia siriana

L’arrivo a Roma del piccolo Mustafa e della sua famiglia

Famiglia Siriana, Muzir

21/01/2022 22.52.00

L’arrivo a Roma del piccolo Mustafa e della sua famiglia

Munzir, la moglie, il piccolo Mustafa e i due fratelli nel pomeriggio sono atterrati nella Capitale, in tarda serata l’arrivo a Siena dove faranno la quarantena prevista per legge

Arriveranno in città in tarda serata e da quel momento entreranno in quarantena per quindici giorni. Insieme a loro, in questo primo assaggio nel nostro Paese, ci saranno Luca Venturi, direttore del Siena international photo awards, e anche un rappresentante dell’Arcidiocesi senese. Sarà proprio la Curia a occuparsi di tutte le loro necessità. Dall’alloggio al mediatore culturale, fino ai pasti.

Foto Mehmet Aslan / scatto vincitore del concorso Siena International Photo Awards 2021Prime tappe in un percorso di integrazione, che tutti i soggetti che si sono attivati, desiderano e hanno desiderato dal momento in cui la storia di Munzir e di suo figlio Mustafa è stata resa nota. I

Leggi di più: Corriere della Sera »

'In apnea fino al voto'. Draghi non sarà più disponibile: ecco cosa succederà

Il lungo braccio di ferro sui balneari nasconde molto di più di quello che è stato raccontato sui giornali. Ne abbiamo parlato con il direttore Augusto Minzolini che ha svelato le prossime mosse di draghi e dei partiti che oggi lo sostengono Leggi di più >>

i miei complimenti a chi ha permesso di dare una vita a questa bella famiglia unita, nonostante le difficoltà si vede che si vogliono un mondo di bene 😍 Complimenti bel gesto! tanta sincera stima verso chi ha permesso questo ... Grazie ! orgoglioso di essere 🇮🇹💙 ❤️❤️ In Italia non si cura chi non è vaccinato e poi arrivano loro . Che italiani di MERDA

❤️ Ben arrivati🤞😘😘 Il piccolo Mustafa e la sua famiglia sono in Italia. Benvenuti.

Simona Michelangeli morta a Roma in casa a viale Marconi: fermato il compagnoIl giallo della donna di 41 anni, Simona Michelangeli, trovata morta nella sua abitazione di via Baccio Baldini, nella zona del Ponte di Ferro, dal lato di viale Marconi, potrebbe essere giunto ad un...

Concorso al Comune di Roma, attesa (quasi) finita: il Campidoglio annuncia le assunzioniGraduatorie online, attesa per approvazione bilancio e piano assunzionale: “Un mese e prenderanno servizio” 🤞🤞🤞🤞

Donna trovata morta in un appartamento a Roma, sospetti su un uomoLeggi su Sky TG24 l'articolo Donna trovata morta in un appartamento a Roma , sospetti su un uomo

Roma, scontri durante lo sgombero di un circolo di Casapound: due poliziotti feritiDecine di persone, per lo più con i volti coperti, si sono fatte trovare davanti allo stabile all'arrivo degli agenti la feccia fascista culturale che andrebbe sciolta da anni.

Ex ballerino di Amici vittima di un'aggressione omofoba a RomaIl ballerino Simone Baroni è stato vittima di un'aggressione omofoba che lui ha denunciato mostrando anche le foto 😭💙

Mercato Roma, Diawara è la chiave per arrivare a Kamara: la strategiaMercato Roma , Diawara è la chiave per arrivare a Kamara: se il guineano accetta il prestito all’estero, ecco un altro rinforzo

. Questo pomeriggio la prima tappa è stata a Roma, dove è avvenuto un passaggio formale, poi Munzir e il resto dei famigliari partiranno alla volta di Siena. Arriveranno in città in tarda serata e da quel momento entreranno in quarantena per quindici gior ni. Insieme a loro, in questo primo assaggio nel nostro Paese, ci saranno Luca Venturi, direttore del Siena international photo awards, e anche un rappresentante dell’Arcidiocesi senese. Sarà proprio la Curia a occuparsi di tutte le loro necessità. Dall’alloggio al mediatore culturale, fino ai pasti. Foto Mehmet Aslan / scatto vincitore del concorso Siena International Photo Awards 2021 Prime tappe in un percorso di integrazione, che tutti i soggetti che si sono attivati, desiderano e hanno desiderato dal momento in cui la storia di Munzir e di suo figlio Mustafa è stata resa nota. I due sono i protagonisti dell’ormai celebre scatto del fotografo turco Mehmet Aslan . Un’immagine che ha fatto il giro del mondo e che ha suscitato una risposta collettiva. Con manifestazioni di solidarietà concrete e una raccolta fondi che ha superato i 100 mila euro. L’Italia, oltre che una speranza di un futuro sereno, è un’occasione di rinascita anche in senso letterale. Dopo un periodo di ambientamento, Mustafa e Munzir saranno operati nel Centro protesi Vigorso di Budrio. Munzir è privo della gamba destra per lo scoppio di un ordigno durante la guerra in Siria, mentre il piccolo, 6 anni, è nato senza gli arti inferiori a causa di una malformazione genetica dovuta al gas nervino inalato dalla madre mentre era incinta. Se vuoi restare aggiornato sulle notizie di Firenze iscriviti gratis alla newsletter del Corriere Fiorentino. Arriva tutti i giorni direttamente nella tua casella di posta alle 12.