Animali%2Cuccello%2Ccaccia%2Cbracconaggio

Animali%2Cuccello%2Ccaccia%2Cbracconaggio

In auto trasportava 320 uccelli strappati da nidi, condannato un cacciatore bresciano - La Stampa

In auto trasportava 320 uccelli strappati da nidi, condannato un cacciatore bresciano @fulviocerutti

23.11.2019

In auto trasportava 320 uccelli strappati da nidi, condannato un cacciatore bresciano fulviocerutti

Un cacciatore bresciano è stato condannato a quattro mesi di arresto perché, nel giugno scorso a Rezzato, in provincia di Brescia, era stato fermato dai carabinieri forestali perché aveva a bordo della sua vettura alcuni scatoloni con 320 uccelli tra tordi e cesene appena sottratti ai nidi. A seguito dell'apertura ...

Un cacciatore bresciano è stato condannato a quattro mesi di arresto perché, nel giugno scorso a Rezzato, in provincia di Brescia, era stato fermato dai carabinieri forestali perché aveva a bordo della sua vettura alcuni scatoloni con 320 uccelli tra tordi e cesene appena sottratti ai nidi.

L'uomo non potrà più ottenere la licenza di caccia per i prossimi dieci anni. «Siamo felicissimi per questo importante risultato giudiziario che evidenzia ancora una volta quanto diffuso sia tra i cacciatori il traffico illegale di uccelli che vengono utilizzati come richiami vivi nella caccia da appostamento. Sentiamo troppo spesso affermare che i cacciatori non hanno nulla a che vedere con i bracconieri - dichiara Massimo Vitturi, responsabile Area Animali Selvatici della LAV - ma la condanna odierna è l'ennesima conferma del fatto che troppo spesso l'ambito venatorio e il mondo sommerso del bracconaggio coincidono. Per questo, riteniamo che solo abolendo la caccia si potrà finalmente stroncare il bracconaggio, vero e proprio reato ambientale avente gravissime conseguenze, non solo sugli animali selvatici, ma anche sui delicati equilibri naturali».

Leggi di più: La Stampa

fulviocerutti Quelli nella foto sono tordi... Come il giornalista che ha scritto ciò... Anche se fossero dell ultima covata, ad agosto sono già scampati... Ora sono già a svernare al caldo... Quindi? Che cavolo scrivi? fulviocerutti è da tanto ke non mangio polenta e uccelli fulviocerutti Bracconieri o meno, sarebbe anche ora di rendere illegale la cd 'caccia sportiva' ... Di sport non ha nulla, è solo crudeltà inutile verso esseri indifesi. La caccia ha senso solo in società dove è necessaria x la sopravvivenza ... e questo non è il ns caso. Vergogna ...

fulviocerutti Direi bracconiere non cacciatore fulviocerutti Ecco adesso strappateglielo a lui l’uccello

Brescia, in auto 320 uccelli strappati ai nidi: cacciatore condannato | Sky TG24Leggi su Sky Tg24 l’articolo Brescia, in auto 320 uccelli strappati ai nidi: cacciatore condannato | Sky TG24 320 frustate a sangue. In galera ...ma davvero però Chiunque abbia preso questo schifo di essere... per favore mettetelo in una delle gabbie e buttate la chiave

Brescia, in auto 320 uccelli strappati ai nidi: cacciatore condannato | Sky TG24Leggi su Sky Tg24 l’articolo Brescia, in auto 320 uccelli strappati ai nidi: cacciatore condannato | Sky TG24 320 frustate a sangue. In galera ...ma davvero però Chiunque abbia preso questo schifo di essere... per favore mettetelo in una delle gabbie e buttate la chiave

Neonata recupera la vista da un occhio grazie a un trapianto di cornea - La StampaTORINO. Questa è una storia a lieto fine: la storia di una bimba – anzi: di una neonata – che a Torino ha recuperato la vista da un occhio. E’ stata la conclusione di un viaggio della speranza, partito dalla Romania e terminato nella nostra città, dove è stata sottoposta ad un trapianto di cornea. Viaggio della speranza La piccola, ricoverata alla Città della Salute, scontava dalla nascita un occhio con una serie di problemi: di ridotte dimensioni e con opacità corneale diffusa. Nel suo Paese era considerata senza speranza. Poi la partenza e l’arrivo a Torino - grazie a parenti, residenti in Italia, che hanno fatto da tramite con la Clinica Oftalmologica universitaria - dove è stata ricoverata presso l’ospedale Regina Margherita di Torino. L'intervento Mercoledì le apparecchiature necessarie all’intervento sono state trasferite dalla Clinica dall'ospedale San Lazzaro al blocco operatorio dell’Infantile: la neonata é stata sottoposta ad un trapianto di cornea con una tecnica chirurgica che in estrema sintesi riduce l'astigmatismo post operatorio, il rischio dell'occhio pigro, previene l'aumento della pressione oculare e preserva lo sviluppo e l'accrescimento dell'occhio nei primi anni di vita. L'intervento, eseguito dal professor Raffaele Nuzzi, é tecnicamente riuscito.

Cumiana, carabiniere investito da un’auto mentre presta soccorso ad un cerbiatto ferito - La StampaLa conducente, una donna di 43 anni di Torino, è risultata negativa all’alcol test.

Era abusiva la concessionaria di auto usate di Ciriè - La StampaCIRIE’ (TORINO). Da qualche mese vendeva auto usate senza avere la minima autorizzazione. Per questo è finito nei guai un 50 enne di Ciriè che aveva allestito una concessionaria completamente abusiva in località Devesi, lungo la strada provinciale, con tanto di esposizione all'esterno. L'attività è stata sequestrata dagli agenti della polizia locale di Ciriè che hanno deciso di effettuare il blitz in seguito ad una segnalazione. Ma, prima di entrare in azione, gli investigatori, coordinati dal dirigente Roberto Macchioni, hanno fatto partire una serie di verifiche per appurare almeno che l'autosalone fosse conosciuto alla Camera di Commercio. Dai controlli, però, non è emerso nulla. E così agli agenti non è rimasto che sequestrare tutto (anche cinque macchine parcheggiate all'esterno e non assicurate) e chiudere l'autosalone dove erano in esposizione una ventina di mezzi. Al responsabile è stata appioppata una sanzione amministrativa di oltre 10 mila euro per commercio abusivo e tutte le violazioni che ne conseguono.

Livermore: “Io epurato da Torino da due anni inauguro la stagione della Scala” - La StampaTORINO. È stato sovrintendente e direttore artistico del Palau de les Arts Reina Sofía di Valencia, ha lavorato nei maggiori teatri del mondo con artisti come Pavarotti, Domingo, Carreras e con registi come Ronconi, Tarkovsky e Zhang Yimou. Eppure, il torinese Davide Livermore, quando torna nella sua città, non lo ...

Scrivi un Commento

Thank you for your comment.
Please try again later.

Ultime Notizie

Notizia

23 novembre 2019, sabato Notizia

Notizie precedenti

Fisco, bonus sulle lezioni private dei figli se l’Isee non supera 50mila euro

Prossime notizie

Eric Lombardi su Instagram attacca i tifosi di Treviglio: “Mi chiamavano negher” - La Stampa