Fashion Hub Market, largo ai giovani

Fashion Hub Market, largo ai giovani

28/09/2020 11.08.00

Fashion Hub Market, largo ai giovani

Come da tradizione, durante la fashion week, Camera Nazionale della Moda Italiana ha organizzato l’evento di punta dedicato ai brand emergenti

Pubblicato il28 Settembre 2020Organizzare una fashion week in tempo di pandemia. È stata questa la scommessa - oltre che l’impresa - di Camera Nazionale della Moda Italiana (CNMI) che, per la settimana della moda iniziata il 22 settembre e terminata il 28, con al centro la Primavera/Estate 2021, ha previsto 64 sfilate (di cui 23 fisiche e 41 digitali), 61 presentazioni (di cui 37 in forma fisica e 24 digitali), 12 presentazioni su appuntamento e 22 eventi per un totale di 159 appuntamenti in calendario. Tra questi, un occhio di riguardo ha avuto l’undicesima edizione del Fashion Hub Market, che, come da tradizione, ha raccolto al museo della Permanente il meglio della nuova generazione di designer italiani e internazionali.

Auto elettrica, la rivoluzione è partita. Presto diremo addio al motore termico 'Saman? Le politiche di integrazione hanno fallito. E le donne restano invisibili' Elisabetta Sgarbi: «Sento i fantasmi di papà e mamma. La Milanesiana per Battiato»

I sette brand emergenti protagonistiSette stavolta i brand emergenti protagonisti, tra grandi sorprese e graditi ritorni, com’è stato il caso di Gentile Catone, fondato dai fidanzati Chiara Catone e Francesco Gentile, e Salvatore Vignola. A questi, si sono aggiunti Dassùyamoroso, Roni Studios, C’est La V, Francesca Marchisio e Daniele Carlotta. Proprio quest’ultimo, durante la serata d’inaugurazione, ha ricevuto il Young Designer DHL Award, dal presidente di Camera Carlo Capasa e da Simona Lertora di DHL Italia, partner istituzionale e promotore dell’internazionalizzazione dei giovani marchi del Fashion Hub Market.

La nuova stanza «Designers for the Planet»In aggiunta alla presentazione dei “classici” marchi in rampa di lancio, inoltre, quest’anno CNMI ha voluto fare qualcosa di più e creare la stanza «Designers for the Planet» in cui dare spazio a sei brand emergenti del Made in Italy focalizzati sul tema della sostenibilità. Fantabody, flavialarocca, Tiziano Guardini, Bav Tailor, Yatay e Silvia Giovanardi sono state le realtà prescelte, a cui l’associazione ha voluto garantire un’importante visibilità a livello internazionale, per favorirne anche la ripresa dopo il periodo di lockdown. headtopics.com

La sezione «Budapest Select»Da non dimenticare, nell’ambito del programma di mentoring di CNMI e dell’Hungarian Fashion & Design Agency, la sezione «Budapest Select», in cui, per la quarta volta, cinque brand ungheresi (Kata Szegedi, MERO, NINI, THEFOUR, ZIA budapest) hanno presentato le loro collezioni. Quattro di questi, invece, assieme ad Abodi ed Elysian, hanno anche partecipato venerdì 25 settembre a una sfilata collettiva, il Budapest Select S/S 2021 Special Show.

©RIPRODUZIONE RISERVATAI perché dei nostri lettori“Mio padre e mia madre leggevano La Stampa, quando mi sono sposato io e mia moglie abbiamo sempre letto La Stampa, da quando son rimasto solo sono passato alla versione digitale. È un quotidiano liberale e moderato come lo sono io.

MarioI perché dei nostri lettori“Perché mio papà la leggeva tutti i giorni. Perché a quattro anni mia mamma mi ha scoperto mentre leggevo a voce alta le parole sulla Stampa.Perché è un giornale internazionale.Perché ci trovo le notizie e i racconti della mia città.

Paola, (TO)I perché dei nostri lettori“Leggo La Stampa da quasi 50 anni, e ne sono abbonato da 20.Pago le notizie perché non siano pagate da altri per meche cerco di capire il mondo attraverso opinioni autorevoli e informazioni complete e il più possibile obiettive. La carta stampata è un patrimonio democratico che va difeso e preservato. headtopics.com

G7, la Cina accusa: «Manipolazione politica e interferenza. Non politicizzate il virus» Coronavirus in Italia e nel mondo: le news del 14 giugno. LIVE “Camilla Canepa aveva appena fatto cure ormonali”, dietro la morte forse una reazione ai farmaci

AnonimoI perché dei nostri lettori“Ho comprato per tutta la vita ogni giorno il giornale. Da due anni sono passato al digitale. Abito in un paesino nell'entroterra ligure: cosa di meglio, al mattino presto, di.... un caffè e La Stampa? La Stampa tutta, non solo i titoli....E,

visto che qualcuno lavora per fornirmi questo servizio, trovo giusto pagare un abbonamento. Leggi di più: La Stampa »

G7, un miliardo di dosi di vaccino saranno donate ai Paesi poveri

Leggi su Sky TG24 l'articolo G7, un miliardo di dosi di vaccino saranno donate ai Paesi poveri: la metà dagli Usa

Aereo militare precipita in Ucraina, 26 mortiLa maggior parte delle vittime erano giovani cadetti dell’aeronautica Unaltro

Metti in circolo il tuo jazz e salva un club, 200 artisti fanno suonare TorinoLa seconda parte del Tjf, dal 2 all’11 ottobre, è dedicata ai musicisti e ai locali piegati dal lockdown.

Milano Fashion Week: gli accessori per AirPods di ColiacColiac lancia alla Milano Fashion Week gli accessori per personalizzare le cuffie AirPods di Apple

San Cataldo, trova portafogli con 1850 euro e lo porta ai carabinieriLeggi su Sky TG24 l'articolo San Cataldo, trova portafogli con 1850 euro e lo consegna ai carabinieri Che nel frattempo saranno diventati 200/300 euro Dico qualcosa che a qualcuno potrà non piacere. Non appropriarsi di cose perdute da altri è un atto di normale educazione civica, farlo sempre passare come gesto di magnanimità, dà un messaggio sbagliato. ... donna italiana disoccupata! Ogni tanto completiamoli questi articoli flash!

Una app per promuovere l’intelligenza emotiva, soprattutto tra i giovaniUn supporto per gestire emozioni e comunicazioni interpersonali, per poterle utilizzare in contesti sociali e lavorativi Troppe app. Alcune sono davvero utili e tante altre invece non servono a nulla, ricominciamo a parlare,scambiare emozioni e a vivere le esperienze in maniera reale come veri uomini. Non so cosa vuol dire intelligenza emotiva, né in linguaggio neurofisiologico, né in concetto sociale. Capisco pero benissimo cosa sono la logica e la determinazione da volontà conativa. Comunque, sempre, l'emotività assurta a metodo non può che condurre a disastri.

Evitiamo che i giovani paghino il prezzo del CovidA chi scrivere il proprio punto di vista sulle cose? A chi affidare l’ indignazione e la speranza? Vi proponiamo di dirlo a Corriere