E se vi dicessimo di applicare il mascara sui baffetti sopra il labbro? - VanityFair.it

A farlo sui social è Joanna Kenny, estetista ed influencer inglese che si è messa in testa di sfidare i tabù riguardanti l'immagine femminile

23/07/2021 21.00.00

A farlo sui social è Joanna Kenny, estetista ed influencer inglese che si è messa in testa di sfidare i tabù riguardanti l'immagine femminile

A farlo sui social è Joanna Kenny, estetista ed influencer inglese che si è messa in testa di sfidare i tabù riguardanti l'immagine femminile. Dando risalto ai baffetti di cui le donne si vergognano così tanto

Sfoglia la galleryLa sua missione? Normalizzare l’immagine femminile, dando dignità ai piccoli grandi e difetti che qualsiasi donna conosce. Influencer, estetista e founder delpodcast #normalizethis, l’ingleseJoanna Kennyintende sfidare i tabù riguardanti il mondo della bellezza, sfidando le immagine patinate e completamente artefatte che popolano i social. Per questa ragione, Kenny ha deciso di postare sulla sua pagina Instagram (@joannajkenny) delle

Segre: Germania le conferisce onorificenza Ordine al merito - Politica Referendum in Svizzera: al voto sul matrimonio omosessuale Il Fatto di Domani del 24 Settembre 2021 - Il Fatto Quotidiano

foto che la vedono con i baffetti sopra il labbro evidenziati da mascara nero.A post shared by Joanna Kenny (@joannajkenny)BAFFETTI IN PRIMO PIANO E ZERO PARANOIEIl video nel quale Joanna Kenny si mostra con i baffetti non depilati e – anzi – sottolineati dal mascara scuro è, ovviamente,

diventato virale in brevissimo tempo. C’è di più: nel video in questione, il marito dell’influencer le dà un dolce bacio, come a dire «Dei tuoi baffetti non mi importa proprio nulla». Come scrive Kenny: «la mia vita non ha niente a che fare con quanto le persone mi trovano attraente. ️ headtopics.com

Metto il mascara sulle labbra esclusivamente per sottolineare che avere i peli È NORMALE. La scelta di non rimuovere i baffetti non rende me o qualsiasi altra donna brutta. Non prendo decisioni riguardanti il mio aspetto fisico per compiacere mio marito o qualsiasi altro uomo. Lui lo sa, mi rispetta e io lo amo per questo».

Tanto di cappello a donne come Joanna Kenny,capaci di proporre un’altra femminilità sui social: autentica, senza filtri, autoironica, fuori dal coro. Nellagallery Leggi di più: Vanity Fair Italia »

11 settembre: 20 anni che valgono un secolo

Le storie

Dai ad ogni cosa c'è un limite. I baffi della nonna Belarda che dettino moda no, proprio no. Ma anche no, grazie 😂😂

Il principe Felix di Danimarca, 19 anni e un futuro da rubacuori - VanityFair.itIl secondo nipote della regina Margrethe II compie gli anni lo stesso giorno di baby George. Ed è destinato, come dimostra la nuova foto pubblicata per l'occasione dalla casa reale, a spezzare molti cuori

Harry e il «libro bomba»: «Focus sulla morte di Diana e le cause dell’incidente» - VanityFair.itSecondo l’esperta Angela Levin, il duca concentrerà il suo memoir sulla dolorosa perdita della mamma e sui «colpevoli» di quello schianto. Ma per i maligni, dietro alla biografia c’è lo zampino di Meghan Markle...

«Sex Education 3»: il nuovo teaser - VanityFair.itEcco il teaser della terza stagione di «Sex Education», la popolare serie con Gillian Anderson e Asa Butterfield che arriverà su Netflix il 17 settembre

Transgender, il primo studio italiano per valutare la loro salute fisica e psicologica - VanityFair.itIn Italia ci sono circa 500 mila transgender, e ogni anno il loro numero è in aumento del 6-7%. I risultati di un questionario compilato da 1000 persone ci racconta come vivono

Meghan Markle, il fratellastro al Grande Fratello Vip: pericolo rivelazioni - VanityFair.itSecondo le ultime indiscrezioni, Thomas Markle Jr. sarebbe già in quarantena a Sydney in attesa di entrare nel reality australiano: «Lui e la duchessa non si parlano da dieci anni. Ma in casa Sussex c’è comunque preoccupazione per quello che potrebbe raccontare»

Dina Asher-Smith: veloce come il vento - VanityFair.itPer andare al massimo, bisogna fare le cose piano. A un passo dalle Olimpiadi, la favorita nei 200 metri Dina Asher-Smith ci racconta il lungo lavoro che ha fatto per diventare la versione migliore di sé