Recensioni

Aggredivano solo vittime inermi per non sporcarsi la camicia bianca inglese - La Stampa

Vestiti. Le recensioni 📖 di Tuttolibri .

06/11/2019 01.57.00
Recensioni

Vestiti. Le recensioni 📖 di Tuttolibri .

Figli di ricchi professionisti, vuoti, neofascisti, scorrazzano in branco “stanchi di cocaina”. La violenza è un gioco (più o meno felice) e restano sempre impuniti (fino a un’ultima folle corsa in auto)

02 Novembre 2019Vestiti. Costosissimi. Da uomo. American Apparel Limited Edition T-Shirt. Camicia B.D. Baggies, cotone bianco ritorto con cuciture doppie all’inglese. Smoking. Camicie sacre, che le risse devono lasciare immacolate: «Quelle che cercavamo, perciò, erano vittime indifese su cui sfogare la nostra rabbia senza rischio di reazioni». Ville stratosferiche. Genitori che non sanno nulla della vita dei loro figli, nulla devono sapere, devono soltanto essere ricchi e renderli ricchi per sempre. I protagonisti di questo romanzo sono giovani, e sono stanchi. «La cocaina stanca». Cocktail, champagne, locali esclusivi. Canzoni pop rese inni neo-fascisti, saluto romano a ogni strofa. Padri chirurghi, magistrati, Ceo di multinazionali, scorrazzano per Roma Nord e il suo corollario toscano: l’Argentario. Agguati. Botte. «Stadio, droga, risse: noi ne uscivamo sempre indenni. Protetti da una speciale immunità, acquisita alla nascita, che ci avrebbe condotto verso il successo verso cui eravamo destinati». Eccoli: «i camerati di piazza Euclide».

Olimpiadi Tokyo, Laurel Hubbard prima atleta transgender a partecipare Viva l’Italia inginocchiata (a metà): siamo sempre il Paese delle mezze misure Cts: stop obbligo mascherine all'aperto in zona bianca dal 28 giugno

Ilromanzo si chiamaNoi felici pochi, e il titolo viene da una canzone di Gabriele Marconi, ex militante di Terza Posizione. L’autore si fa chiamare, in testa alla copertina, Patrizio Bati, italianizzazione di Patrick Bateman, serial killer diAmerican Psycho

È un romanzo violento,Noi felici pochi. Un romanzo di pennellate veloci e frasi minime, chirurgiche, e metafore vivissime – i cespugli strusciano sul parabrezza di una macchina «come mani disperate che cercavano inutilmente di trattenerci sulla carreggiata», le schegge di vetro, dopo l’incidente, si conficcano «nelle mie ginocchia come i coltelli romanisti nei culi degli ultrà del Manchester», le domande circondano in un attimo il protagonista, Patrizio Bati, «come facevamo noi, spietati, con le nostre vittime». headtopics.com

Perché la storia è presto detta: giovani, ricchissimi, neo-fascisti senza alcuna vera adesione all’ideologia e alla politica, quanto più devoti al lusso, alla rissa, alla distruzione del poveraccio, chiunque sia. Sono un branco. Si conoscono da sempre. Per loro è tutto un gioco. Davanti a sé, un futuro radioso di lavori stratosferici, ville e mogli perfette. Sono un branco e vincono sempre perché è nel loro dna: fino a quando una macchina a fari spenti li precipita in un burrone. Ne usciranno vivi? E come ne usciranno? Questo errore nella loro infallibile tecnica brutale – sempre impunita – gli rovinerà il futuro

?Credo che li abbiate odiati, questi giovani che vi ho raccontato fino adesso. Come non odiarli. Ma un romanzo non è un trattato di buone di maniere. Non è un testo con una morale. Un romanzo è una crepa, una domanda, una cura Ludovico a volte – ricordate

Arancia Meccanica? – che ti apre gli occhi su un mondo che a volte non vorresti vedere. Ricordiamolo: lo scrittore è una persona, il narratore è una figura del racconto. Patrizio Bati che scrive non è per forza il Patrizio Bati che racconta.

Patrizio Bati narratore di questo romanzo ci apre uno squarcio su un mondo che ci farà orrore, ma non l’ha fatto ancheArancia Meccanica?Vi invito a guardare quanta onestà c’è un in questo romanzo. A soffermarvi sulla sua lingua – come sulle metafore di cui vi ho parlato, prese dal mondo di chi narra e messe lì, nero su bianco, sulla pagina. Vi invito a leggere un romanzo che non rispecchia i nostri ideali, ma che ci racconta una generazione che c’è, esiste, e inevitabilmente ci farà male perché ci riporterà echi dell’orribile Massacro del Circeo, dell’ultra-destra che negli anni Settanta non ebbe mai alcuna pietà. E paradossalmente, vedendola qui, ancora davanti ai nostri occhi, che non muore, in un romanzo che non dà giustificazioni ai propri personaggi ma vuole solo raccontare: noi vedremo uno scrittore, uno scrittore vero, che usa la lingua, i personaggi e la trama per raccontarci una storia che fa male. Ma che andava raccontata: perché sapessimo come, quanto, dove, questa storia esiste ancora. headtopics.com

Il Fatto di Domani del 21 Giugno 2021 - Il Fatto Quotidiano Per Germania-Ungheria l'Allianz potrebbe tingersi di arcobaleno Stop alle mascherine all’aperto, attesa oggi la decisione del Cts Leggi di più: La Stampa »

Covid, stop mascherine all'aperto: ecco quando potrebbe arrivare

Leggi su Sky TG24 l'articolo Covid, stop mascherine all'aperto: ecco quando potrebbe arrivare

Dietro la Ferrante, la lezione di Calvino.Lagioia: “Concilia bene complessità e leggibilità” - La StampaLo scrittore e direttore del Salone del libro guiderà domani a Torino la serata dedicata al nuovo libro dell’autrice misteriosa, in uscita giovedì

A Torino la prima carrozzella intelligente che migliora l’autonomia di chi la usa - La StampaTORINO. Si chiama A.L.B.A. ed è la prima carrozzella intelligente che migliora l’autonomia di quanti ne fanno uso: oggi la presentazione presso il presidio San Camillo di Torino, centro convenzionato specializzato nella riabilitazione. Parliamo di un sistema a supporto degli spostamenti del paziente che integra le migliori tecnologie provenienti dal mondo delle macchine a guida autonoma e della robotica. Dove per pazienti si intendono non solo i grandi disabili ma anche gli anziani, ormai una costante in una regione e in un Paese che invecchiano rapidamente. Tecnologia applicata Non a caso, la carrozzina di nuova concezione nasce dalla collaborazione tra aziende leader nei rispettivi settori: Presidio Sanitario San Camillo Moschini, Teoresi, Amazon Alexa, STMicroelectronics, United Technologies Research Center, OTIS, Torino Wireless, R.Zenti, TwinPixel. Nuova frontiera Grazie al nuovo apparecchio il paziente può muoversi in maniera convenzionale oppure autonoma sfruttando strumenti evoluti come i comandi vocali o da remoto. Non solo: A.L.B.A. interagisce con le infrastrutture e può spostarsi tra i piani dell’edificio comunicando direttamente con gli ascensori. Insomma: un sistema in grado di rivoluzionare la vita del paziente.

Serie A, Mediapro fa l’offerta: entra nel vivo la partita per i diritti tv - La StampaSky e Dazn vedono la Lega. L’ad De Siervo: porteremo la proposta in assemblea entro fine mese Spezzatino diritti sempre più odioso

Baudelaire, scoperta la quartina perduta - La StampaIn un’edizione originale dei “Fiori del Male” spuntano quattro versi aggiunti a mano dall’autore, che concludono la “scandalosa” poesia Les bijoux: una di quelle censurate perché immorali nel famoso processo del 1857.

Caprari decide nel recupero: la Samp vince a Ferrara, Spal ko - La StampaCaprari decide nel recupero: la Samp vince a Ferrara, Spal ko

La maestosità dei gatti della foresta norvegese - La StampaSämpy è un gatto domestico di 6 anni e non è di razza, anche se sembra un gatto della foresta norvegese. Elmeri è grigio, ha 11 anni ed è anche lui un gatto domestico. Hiski, il più grande di tutti, senza zampe bianche, è effettivamente un incrocio di gatto della ... fulviocerutti Io al posto di vfeltri me ne prenderei almeno due.Questi sì che sono signor 'gatti' fulviocerutti maestosi anche i gatti Italiani😉 fulviocerutti MaluVuolo