A-1 donne: Perugia alla prima vittoria, Firenze è in testa

A-1 donne: Perugia alla prima vittoria, Firenze prima per una notte

A-1 Donne, Firenze

23/10/2021 23.49.00

A-1 donne: Perugia alla prima vittoria, Firenze prima per una notte

Anticipi della 4a giornata: le umbre piegano Roma 3-0: bene Diouf con 14 punti. Le toscane battono Cuneo e centrano la terza vittoria consecutiva

Perugia-Roma 3-0 (25-19, 26-24, 25-22)—  Nel giorno della delusione della Sir Safety in Supercoppa, la Perugia delle donne conquista al PalaBarton nettamente la prima vittoria stagionale nell’A1 femminile, lasciando l’ultimo posto della classifica ed agganciando proprio l’Acqua & Sapone Roma, alla terza sconfitta in quattro gare. Eppure le capitoline erano partite con il piede giusto, allungando nel primo set sino al 6-9 grazie ad una Stigrot subito in palla, anche se la Bartoccini Fortinfissi ha rimontato e poi allungato sul 18-15 trascinata dalla Guerra (alla sua prima gara dall’inizio e MVP) e da una Diouf a tratti devastante, seppur discontinua. A chiudere la frazione (25-19) ci ha pensato la Bauer con un attacco in diagonale. Nel secondo set Roma si è portata ancora avanti sino al 10-12, prima di subire il break delle perugine sino al 12-12. L’allungo più importante delle romane c’è stato sino al 15-20 grazie ad una formidabile Trnkova (9 punti nella frazione sui 14 totali) e proprio quando la squadra di Stefano Saja sembrava lanciata verso il successo, dalla panchina è entrata la Melli e grazie anche alla crescita della Havelkova (7 punti nel set) c’è stata la svolta, con Perugia che ha raggiunto la parità sul 21-21 (ace di Nwakalor) e si è arrivati poi sul 24-24, quando sono state la Melandri e poi la Melli (26-24) a far pendere la bilancia verso la squadra di casa. Nel terzo set Perugia si è portata avanti sul 15-8 e poi sul 17-11, per poi perdere la concentrazione e permettere all’Acqua & Sapone di portarsi avanti sul sul 18-20. E’ stata la Melli con due ace a riportare Perugia prima in parità sul 21-21 e poi sul 23-21. A chiudere il match (25-22) è stato un magnifico muro della giovane Nwakalor.

Sopravvissuta alla Shoah a 98 anni diventa nonna per la 35esima volta: “La miglior vendetta contro i nazisti”

Leggi di più: La Gazzetta dello Sport »

'Dagli anti Cav solo ideologia: sentono il richiamo della foresta'

La sinistra attacca a testa bassa la candidatura di Silvio Berlusconi al Quirinale, ma tradisce la vena ideologica e i vecchi tic del passato. Il centrodestra ritrova compattezza e si prepara alla prova decisiva in vista del voto. Il punto di vista del direttore Augusto Minzolini

Super Candreva trascina la Samp, Spezia ko 2-1: prima vittoria in casa per i blucerchiatiL’ex Inter trascina i suoi nel derby della Liguria: a Marassi a segno anche Verde dopo l’autogol di Gyasi

Dalla Russia alla Romania: ecco i Paesi europei dove il Covid è fuori controllo🔸 Dalla Romania alla Lettonia: ecco i Paesi europei dove il Covid è fuori controllo ➡️ Ospedali vicini al collasso, boom di contagi, aumento esponenziale dei morti: da Bucarest a Riga fino a Mosca sembra di essere tornati all’inizio del 2020. anche fosse una malattia seria, se la soluzione è una distopia autoritaria meglio il virus. In Italia, invece, boom di propagandisti, nulla di nuovo. Basta farsi una domanda e darsi una risposta: più vaccinano e più aumentano i contagi e sanno bene anche il perché, ma loro continuano con i vaccini.

Covid, Austria: lockdown per i non vaccinati se la situazione peggioraDalla Russia alla Romania fino alla Lettonia: è balzo di casi mentre le campagne di vaccinazione procedono a rilento bene, così si accorgeranno cha a morire e infettare saranno i vaccinati...da ridere!!! e il prossimo passo sarà campi di lavoro o direttamente camere a gas Così per sapere... greenpassrendeliberi 👍👍👍👍👍

Messico e Argentina: passi avanti tra casi di cronaca terribili. Come la storia di CarmenIn alcuni Paesi del Sud America l’aborto è stato legalizzato, ma i rischi per la salute delle donne, spesso costrette a praticarlo in condizioni pericolose, sono ancora alti Aborto è assassinio. Il creatore vi ha già giudicati tutti.

Gabriele Muccino: «Che fatica essere genitori e figli»Il regista de «L'ultimo bacio» ha presentato alla Mostra del cinema di Roma la sua prima serie tv: «A casa tutti bene», remake del celebre film del 2018.

Un'idea per la testa: è «baby bang» maniaIl ritorno della frangia corta, anzi cortissima