Voto su Rousseau, passaggio obbligato dal contratto con la Lega al governo con il Pd

Voto su Rousseau, passaggio obbligato dal contratto con la Lega al governo con il Pd

11/02/2021 17.02.00

Voto su Rousseau, passaggio obbligato dal contratto con la Lega al governo con il Pd

La piattaforma Rousseau debutta nella formazione di un governo quando il 18 maggio 2018 viene approvato con il 94% dei voti il contratto con la Lega. Il 3 settembre 2019, dopo la crisi del governo gialloverde aperta dal Carroccio, la base del M5s è chiamata a decidere sulla nascita del governo giallorosso con il Pd: 63mila su 79mila votanti dicono sì

4' di letturaProposte di legge, programmi elettorali, strategie politiche, candidati alle elezioni, dalle amministrative locali alle Europee, riorganizzazione del Movimento, ma anche leadership e alleanze politiche, dal contratto con la Lega all'accordo con il Pd: è vasta la collezione di temi su cui i sostenitori del Movimento Cinque Stelle hanno fatto ricorso al voto sulla piattaforma Rousseau, in rete dal 12 aprile 2016. Oggi, 11 febbraio, i 119mila attivisti aventi diritto sono chiamati a votare dalle 10 alle 18 sull’appoggio del MoVimento al governo Draghi. Questo il quesito: «Sei d'accordo che il MoVimento sostenga un governo tecnico-politico: che preveda un super-Ministero della Transizione Ecologica e che difenda i principali risultati raggiunti dal MoVimento, con le altre forze politiche indicate dal presidente incaricato Mario Draghi?».

Strasburgo, David Sassoli ricoverato per polmonite da 5 giorni Covid: vitamina D potrebbe potenziare l’effetto del vaccino Stati Uniti. Migranti frustati dalle guardie di frontiera al confine col Messico

Le posizioni nel MovimentoL’annuncio, tramite la presidente del Wwf Donatella Bianchi, che ci sarà il nuovo ministero della Transizione ecologica chiesto dal garante Beppe Grillo consente ai vertici del M5s di schierarsi con più argomenti a favore dell’ingresso nel governo. A partire da Luigi Di Maio («Voterò convintamente sì. Non esiste una maggioranza senza di noi. Semplicemente disimpegnarci dal governo vuol dire non dare una maggioranza e un governo a questo Paese») Riccardo Fraccaro («Il ministero per la Transizione Ecologica sarà un volano per l'economia») e dal premier uscente Giuseppe Conte che ha rinnovato l'endorsement a Draghi («Se fossi iscritto a Rousseau voterei sì»). Ma i mal di pancia non sono scomparsi. Alessandro Di Battista continua a soffiare sul fuoco e a consigliare al massimo la via dell'astensione. Mentre 13 parlamentati del Movimento (tra i quali Andrea Colletti e Elio Lannutti) hanno sottoscritto una nota in cui stigmatizzano la maniera in cui è stato formulato il quesito su Rousseau, definita «suggestiva e manipolatoria». E parlano di votazione «tendenziosa e palesemente volta a inibire il voto contrario alla partecipazione del M5s al Governo Draghi».

Loading...Piattaforma contestataPrima della nascita di Rousseau, si votava sul blog di Beppe Grillo. Rousseau è una delle principali eredità del fondatore del M5s, Gianroberto Casaleggio: studiata come strumento di democrazia on-line, la piattaforma è finita anche nel mirino di hacker, di critici convinti che non sia un sistema effettivamente rappresentativo (bensì uno strumento di reclutamento, profilazione dati e raccolta fondi) e del Garante della privacy (che ha contestato tra l’altro come «le misure di sicurezza per il controllo delle operazioni di voto destino perplessità»). Davide Casaleggio in riferimento al voto sulla piattaforma Rosseau parla invece di «nuovo modello di partecipazione, un passo avanti importante verso un concetto di cittadinanza digitale che si sta sempre più affermando con grande interesse anche dall'estero per capire come questo modello sta funzionando». Ma sta di fatto sono sempre di più i parlamentari M5s insofferenti a Rousseau e ai suoi costi. E sono sempre meno le donazioni che arrivano dai parlamentari, che per «contratto» dovrebbero devolvere 300 euro al mese delle loro indennità. headtopics.com

Le principali votazioniIl voto della base, ad ogni modo, non è mai andato contro l'opinione dei vertici. Con una eccezione. Nel gennaio 2014 sul blog gli attivisti votarono sì all'abrogazione del reato di immigrazione, malgrado la posizione opposta di Beppe Grillo e Gianroberto Casaleggio. In quasi 16mila si schierarono per la sua abrogazione, 9mila per il mantenimento. Un caso unico di rivolta della base contro i leader del M5s. La prima delle 335 consultazioni di Rousseau risale al 5 luglio 2016: con Lex Iscritti si scelgono due fra 129 proposte di legge che i “portavoce” stellati portano in Parlamento. Il 23 settembre del 2017 la base sceglie Luigi Di Maio come candidato premier per le elezioni del 2018. E scoppia il caso dell'hacker 'rogue0', che sostiene di aver votato decine di volte nelle primarie online.

Leggi ancheRecovery, ristori, Dpcm: ecco i 10 dossier che dovrà affrontare subito DraghiDal contratto con la Lega all’esecutivo con il PdDi fatto il sistema Rousseau debutta nella formazione di un governo quando il 18 maggio 2018 viene approvato con il 94% dei voti il contratto con la Lega per il governo gialloverde. Il 18 febbraio 2019 la consultazione serve a stabilire la linea sul caso Diciotti: in 52mila votano contro l'autorizzazione a procedere per l'alleato di governo Matteo Salvini. Il 30 maggio 2019 in ballo c'è la conferma di Luigi Di Maio come capo politico. Rousseau registra un record di partecipazioni: 56.127, con l'80% di “sì” (44.849), e il 20% di “no” (11.278). Il 3 settembre 2019, dopo la crisi del governo gialloverde aperta dalla Lega, la base del M5s è chiamata a decidere sulla nascita del governo giallorosso con il Pd: 63mila su 79mila votanti dicono sì. Il 21 novembre 2019 su Rousseau gli iscritti decidono che il Movimento 5 Stelle parteciperà con proprie liste alle competizioni elettorali regionali in Calabria ed Emilia Romagna. Nel 2020, il 14 agosto, in 39mila dicono sì alla modifica del mandato zero e in 29mila approvano le alleanze locali: passano quindi entrambi i quesiti posti agli iscritti M5s per chiedere l'azzeramento del primo mandato comunale e la possibilità di fare alleanze locali con altri partiti

Leggi di più: IlSole24ORE »

11 settembre, Biden ricorda le vittime: “L’unità è la nostra forza”

Leggi su Sky TG24 l'articolo 11 settembre, Biden ricorda le vittime degli attentati: “L’unità è la nostra forza”. VIDEO

Semplicemente ridicoli , la più grande farsa politica da quando esiste la repubblica.

Voto Rousseau, il M5S si esprime sull'appoggio al governo DraghiUrne online aperte fino alle 18. I risultati dopo le 19. Grillo e i vertici spingono per il sì. A favore anche il presidente della Camera Fico e la mini… Quesito: Sei d’accordo che il MoVimento sostenga un governo tecnico-politico che preveda un super-Ministero della Transizione Ecologica e che difenda i principali risultati raggiunti dal MoVimento, con le altre forze politiche indicate dal presidente incaricato Mario Draghi? un indovinello, avvolto in un enigma, circondato da un mistero (cit.) Accettate scommesse ? A quanto ? 10 a 1/2 non vale

Governo, Casaleggio: Voto Rousseau passo verso cittadinanza digitaleLeggi su Sky TG24 l'articolo Governo, Casaleggio: 'Voto su Rousseau è passo avanti verso cittadinanza digitale' è passo avanti verso la fine del moVim:ento eppure sembra tanto un arretramento sul fronte della democrazia... E anche verso il suo arricchimento!

M5S e il voto su RousseauM5S, Sileri: “Io voto sì al governo Draghi”. Cioffi: “Bisogna avere il coraggio di scegliere. L’esito su Rousseau sarà vincolante per tutti i parlamentari”

M5s, dopo voto Rousseau Di Battista lascia: 'Mi faccio da parte' - Tgcom24M5s, dopo voto Rousseau Di Battista lascia: 'Mi faccio da parte' alessandrodibattista Uno in meno😂 L'unica persona coerente che è rimasto fedele al vero movimento 5 stelle. Siete stati un fuoco di paglia, altri due anni e non resterà che la cenere del M5S.

Governo Draghi incontra enti locali e sindacati M5s,Crimi: 'Voto su Rousseau è sospeso'Oggi giro di consultazioni per completare il quadro programmatico. In un post sul Blog delle Stelle il capo politico annuncia: 'Nuovi orari di inizio e termine votazione saranno successivamente comunicati'