Spazzole e pettini: la guida definitiva per non rovinare i capelli - VanityFair.it

Come scegliere gli accessori giusti per non sfibrare, spezzare, arruffare e danneggiare la chioma?

05/04/2021 19.01.00

Come scegliere gli accessori giusti per non sfibrare, spezzare, arruffare e danneggiare la chioma?

Come scegliere gli accessori giusti per non sfibrare, spezzare, arruffare e danneggiare la chioma? L’abbiamo chiesto agli esperti e vi proponiamo qui il vademecum per capelli sani, belli, impeccabili e a prova di forbici. Seguendo questi buoni consigli, non dovrete per forza darci un taglio, anzi

capellima spesso sottovalutiamo alcuni degli strumenti fondamentali per assicurare la salute della chioma:spazzole e pettini, importantissimi protagonisti dell’haircare routine.Tutti noi ne facciamo largo uso, utilizzandoli quotidianamente, almeno una volta al giorno se non di più. Ma

L'Uomo di luglio: Romelu Lukaku in copertina Per SuperMario l’Immenso si citano Gesù, Sánchez, Kissinger e Gadda - Il Fatto Quotidiano Gb: basta pubblicità di cibo spazzatura in tv prima delle 21 - Mondo

per scegliere la spazzola e il pettine più adattoa noi bisogna considerare parecchi fattori. Dal tipo di capelli alle esigenze, dai pasticci tricotici che molti di noi hanno commesso (perché c’è anche qualcuno che non ne ha commessi?) fino ai risultati che vogliamo ottenere, sono tanti i parametri e le accortezze da osservare prima di selezionare gli strumenti da inserire nella routine di bellezza ad altezza testa.

Abbiamo chiesto aElisa Gera, CEO dell’azienda Acca Kappadi aiutarci a capire come scegliere bene gli accessori giusti. Chi meglio di una professionista che si occupa del marchio storico made in Italy che dal 1869 crea spazzole professionali e prodotti per la cura del corpo potrebbe aiutarci? Domanda retorica, tanto quanto quella con cui ci chiediamo se esiste qualcuno che non ha mai fatto un pasticcio tricotico… headtopics.com

SPAZZOLE E PETTINI CHE NON DANNEGGIANO I CAPELLII requisiti di una spazzola o di un pettine di buona qualità sono fondamentali per non rovinare la chioma. «Per un pettine,il dorso e i denti devono essere perfettamente sagomatiper non impigliare e spezzare i capelli. Le

punte dei denti devono essere arrotondateper assicurare la massima protezione della cute», spiega Elisa Gera, CEO di Acca Kappa.«Per una spazzola, invece, le forme devono essere accuratamente studiate per essere perfette nell’impugnatura e nel bilanciamento del peso. Nel caso di

spazzole pneumatiche, devono essere utilizzaticuscinetti in gomma naturaleche mantiene nel tempo la propria elasticità, evitando l’allentamento dei fori e la fuoriuscita degli spilli. Il capitolospillinon è da sottovalutare: devono averepunte arrotondate per permettere di penetrare con facilità nei capelli

senza danneggiarne la struttura, massaggiando al contempo la cute in modo delicato per migliorare la microcircolazione cutanea e favorire così una corretta irrorazione dei bulbi piliferi. Le setole devono essere sempre di primissima qualità. I mazzetti devono presentarsi sempre bene spuntigliati per assicurare una perfetta presa sui capelli, caratteristica presente solo nelle spazzole di particolare pregio», continua Elisa Gera. headtopics.com

Orban: «Non ritiro la legge sull’omosessualità». Ma i leader della Ue lo isolano Diletta Leotta vola in Turchia per conoscere la famiglia di Can Yaman: nozze in vista? - VanityFair.it L'ultimo discorso di Angela Merkel al Parlamento tedesco: nessuna riflessione personale della cancelliera. Il video del lungo applauso - Il Fatto Quotidiano

Meglio il pettine o la spazzola? Quando uno e quando l’altra?«L’utilizzo principale del pettine è certamente durante il taglio dei capelli: i modelli sono davvero tanti anche perché ogni acconciatore ha la sua tecnica. Altre volte i pettini vengono utilizzati al lavello per districare, pettinare e distribuire i prodotti sui capelli bagnati. L’utilizzo prevalente della spazzola è invece nelle fasi di asciugatura, lisciatura, styling e finishing dell’acconciatura. Anche al lavello alcuni modelli di spazzole sono perfetti per la loro capacità di districare e preparare all’asciugatura i capelli bagnati. L’importante è che entrambi gli strumenti esercitino

un’azione sì districante ma sempre dolce, senza graffiare e danneggiare la struttura del capello. Con la spazzola e il pettine giusto, la distribuzione sarà efficace senza spiacevoli sorprese quali doppie punte, capelli sfibrati e via dicendo».

Per ogni tipo di chioma, ci sono un pettine e una spazzola ideali?«Icapelli delicatihanno una struttura sottile da cui dipende la tendenza a spezzarsi e a indebolirsi con facilità. Mantenerli sani e lucenti è possibile. Come? Innanzitutto idratandoli e proteggendoli quotidianamente. In caso di capelli delicati,

le spazzole e i pettinidi cui servirsi sono quelli dall’azione districante molto soft.Icapelli crespihanno una struttura poco compatta e irregolare del fusto, motivo per cui risultano particolarmente sensibili all’umidità e agli agenti inquinanti. Spesso disidratati, opachi e ruvidi al tatto, necessitano di essere reidratati, disciplinati e lucidati. «In questa situazione è molto importante headtopics.com

preferire spazzoleche mantengono la corretta idratazione dei capelli, specialmente in fase di asciugatura. Per quanto riguarda icapelli ricci, per la loro sostanziale delicatezza strutturale sono soggetti a increspatura e a doppie-punte quindi via libera a un

pettine a denti radi».E per i capelli trattati e colorati?«La loro struttura subisce una momentanea alterazione per permettere ai trattamenti di penetrare all’interno e l’effetto indesiderato è quello della perdita di compattezza. Diventano particolarmente opachi e deboli dunque hanno bisogno di essere nutriti e idratati. Le setole in puro cinghiale permettono di stirare i capelli mantenendoli sani, lucidi e idratati. Al lavello può essere utilizzato un pettine con denti radi della linea Carbonium di Acca Kappa, che permette di distribuire uniformemente shampoo e maschera.

Coronavirus, Israele verso il ritorno all’obbligo di mascherine al chiuso dopo l’aumento dei contagi Il Fatto di Domani del 24 Giugno 2021 - Il Fatto Quotidiano La fascia di età sulla quale erano focalizzate le attenzioni va dai 12 a 29 anni, e riguarda coloro che hanno ricevuto i vaccini Pfizer o Moderna

Le fibre di carbonio eliminano l’elettricità staticae gli ioni d’argento penetrano nella membrana cellulare dei batteri, eliminandoli e impedendone la proliferazione.».Dopo il lavaggio, i capelli vanno districati con pettine o con spazzola? Bagnati oppure asciutti?

«Al lavello talvolta si usano i pettini ma è preferibile utilizzare alcuni modelli di spazzole appositamente studiate per avere un’azione districante dolce senza strappare i capelli, specialmente nel caso di capelli delicati e fini. Un esempio sono le spazzole Shower e Airy2 di Acca Kappa, realizzate con filamenti estremamente morbidi con punte protette in resina che rendono l’azione districante sul capello bagnato molto più dolce rispetto a una spazzola normale. È necessario

partire dalla nucatenendo ben salda con le mani l’attaccatura dei capelli. Quando i capelli sono ben disciplinati, si puòprocedere spazzolando dall’attaccatura, ciocca per ciocca. Per un massaggio stimolante del cuoio capelluto, è opportuno spazzolare delicatamente con movimento ondulatorio seguendo la direzione di crescita del capello».

Quali sono i prodotti giusti da utilizzare in associazione a pettini e spazzole?«È molto importante creare un giusto abbinamento tra i prodotti e gli strumenti disciplinanti da abbracciare. Spesso ci si preoccupa principalmente della scelta del prodotto più adatto al trattamento dei capelli, sottovalutando l’importanza dello strumento giusto.

Vanno creati dei Professional Tools per ogni tipologia di capello(delicato, crespo, colorato, etc.) dove il corretto abbinamento dei prodotti tricologici con la giusta selezione di spazzole e/o pettini garantisce un migliore risultato. Acca Kappa utilizza questo sistema con la linea Professional Hair Care, una collezione che prevede specifici prodotti per le principali tipologie di capello da abbinare alle spazzole più idonee nelle tre fondamentali fasi di lavaggio, asciugatura & styling e cura quotidiana. I prodotti per l’haircare da scegliere dovrebbero contenere principi attivi vegetali idratanti e nutrienti, tali da rendere i capelli morbidi e setosi. Anche i fluidi protettivi, specialmente quelli con ottime proprietà nutritive, ristrutturanti e anti-invecchiamento, sono da contemplare nella proprie abitudini quotidiane perché garantiscono idratazione ed elasticità».

I materiali da preferire per pettini e spazzole ?«L’utilizzo dilegno, gomma e setole naturaliconsente di lavorare i capelli senza caricarli di elettricità statica. Spesso vengono utilizzati materiali plastici speciali che conferiscono al prodotto proprietà antistatiche e protezione antibatterica».

Come spazzolare (bene) i capelli a seconda delle esigenze?«Partendo dal fatto che le spazzole pneumatiche sono da preferire per la preparazione dei capelli bagnati all’asciugatura e per il brushing quotidiano, è bene «spazzolare nella direzione desiderata la lunghezza e le punte partendo dalla nuca. Per lo styling e il finishing, bisognerà invece spazzolare i capelli e cotonare le ciocche alla radice per dare volume o direzione. «Poi utilizzate la spazzola nel finishing per definire e dare forma alla pettinatura».

Dulcis in fundo, la delicata fase in cui si utilizza l’asciugacapelli richiede una spazzola di buona qualità da utilizzare in questa maniera: «Procedere ciocca per ciocca asciugando prima le radici, poi la lunghezza e infine le punte. Durante l’asciugatura prestate attenzione che le punte siano ben arrotolate nella spazzola. Da adeguata distanza, puntare ripetutamente il calore dell’asciugacapelli sulla ciocca, mantenendola in tensione dall’attaccatura. Per ottenere una più lunga tenuta, lasciate raffreddare la spazzola con i capelli arrotolati. Se si desidera meno volume alla radice, allentate la spazzola fino a metà lunghezza lasciando che le punte si raffreddino arrotolate», conclude Elisa Gera.

Leggi di più: Vanity Fair Italia »

G7, un miliardo di dosi di vaccino saranno donate ai Paesi poveri

Leggi su Sky TG24 l'articolo G7, un miliardo di dosi di vaccino saranno donate ai Paesi poveri: la metà dagli Usa

«United for Progress», il nuovo evento digitale di Vanity Fair e Audi - VanityFair.itIn programma il 21 aprile alle ore 18:00, l'evento è dedicato all'innovazione e al progresso, e a chi condivide valori di autentica avanguardia per ispirare una nuova rinascita. Tanti gli ospiti che intervengono

Vanity Fair Green: il programma completo - VanityFair.itTanti gli ospiti che interverranno sul palco virtuale di «Vanity Fair Green – From challenge to change», l’evento digitale di Vanity Fair, in calendario il 15 aprile e aperto a tutti, dedicato alla sostenibilità. Ecco il calendario completo

«Il potere dell’alleanza»: il nuovo Vanity Stage dedicato alla sensibilizzazione contro il tumore ovarico - VanityFair.itInformazione, ricerca e condivisione sono le armi per combattere una delle neoplasie femminili più aggressive. L’incontro virtuale è in programma stasera alle ore 18:30, sulla piattaforma dedicata e sui canali social di Vanity Fair Italia

«Ora di Punta», arriva su Instagram la nuova rubrica di Vanity Fair - VanityFair.itUn appuntamento quotidiano, per discutere con giornalisti della redazione e ospiti sempre diversi i temi caldi di attualità, cultura e spettacolo. Il nuovo spazio social di Vanity Fair vuole essere un'occasione di confronto e crescita, declinata via social

Un'idea per la testa: capelli dall'argento vivo - VanityFair.itSono tante le donne che, stanche di anni di sperimentazioni e colori, decidono di lasciarsi trasportare dalla scia silver. I consigli per la conversione e qualche look per lasciarsi ispirare Cederò al grigio verso i 70 anni Glenn Close 🔝