Antonio De Marco, Omicidio

«Sono stato io»: lo studente confessa il duplice omicidio. L’odio nato durante i mesi di convivenza

«Sono stato io»: lo studente confessa il duplice omicidio. L’odio nato durante i mesi di convivenza

29/09/2020 12.15.00
Antonio De Marco, Omicidio, Confessione, Assassino, Eleonora Manta, Movente, Daniele De Santis

«Sono stato io»: lo studente confessa il duplice omicidio. L’odio nato durante i mesi di convivenza

Lo studente di 21 anni che studia da infermiere ha ammesso il duplice omicidio: «La vendetta è un piatto da servire freddo». Ancora incerti i motivi

EmailAntonio De Marco, l’assassino di Eleonora Manta e Daniele De Santis, avrebbe confessato alle prime ore dell’alba. «Sì, sono stato io», ha ammesso. Altro non si riesce a sapere, per il momento. Soprattutto non si conosce ancora il movente del duplice omicidio, avvenuto lunedì sera della settimana scorsa. È trapelata una frase: «La vendetta è un piatto da servire freddo, e almeno per un po’ ti dà sollievo», che De Marco, 21 anni,

Cinque azzurri (e tutto il Galles) si inginocchiano prima del fischio di inizio: non era mai successo Primarie a Roma e Bologna, Letta e il Pd: «Grande affluenza, una festa della democrazia» Giustizia, l'attacco di Marta Cartabia: “Crisi di credibilità e fiducia, ci vorrebbero tanti Livatino”

studente di Scienze infermieristiche a Lecce, avrebbe letto sul web in un sito di argomenti psicologici della grande discarica internettiana e avrebbe fatto propria. Per poi decidersi ad agire, con una lucidità e una programmazione del massacro davvero impressionanti.

ProgrammazionePiantine disegnate di suo pugno per evitare le telecamere del servizio di videosorveglianza di via Montello e delle strade vicine, felpa nero con cappuccio, coltello da sub e forse anche una muta, e uno zaino, in cui aveva avuto cura di riporre delle striscette stringitubo che dovevano servirgli a legare le sue vittime prima di finirle – forse pensava di torturarle – e dei solventi per confondere e cancellare ogni traccia. Antonio De Marco era stato coinquilino di Daniele De Santis nel suo appartamento di via Montello nel 2019, tra ottobre e novembre, ma sembra che Eleonora, che in quella casa incontrava Daniele e spesso si fermava lì con lui anche di notte o per qualche giorno, parlava di quell’inquilino sempre con una certa apprensione. Diceva che avergli affittato una stanza non era stata una buona idea, che con lui la convivenza non era facile e insomma sperava che andasse via al più presto. Quest’anno De Marco era ancora locatario di quella stanza, o in forza del vecchio contratto di affitto o perché ne ha firmato un altro, visto che il procuratore di Lecce, de Castris, ha parlato di un contratto di affitto in vigore fino ad agosto scorso. headtopics.com

Leggi di più: Corriere della Sera »

Cos'è il certificato europeo Covid e come funziona. VIDEO - Sky TG24

Guarda Cos'è il certificato europeo Covid e come funziona su Sky Video - Sky TG24

Era ststo un coinquilino DUE mesi ! Un pazzo da legare Non è una persona normale Fai schifo Non ti mando i guai perchè sennò mi bloccano ma quelli ti meriti Hai fatto bene a confessare. Ma non basta.... Devi fare di più.... Il pensiero del suicidio è un energico mezzo di conforto: con esso si arriva a capo di molte cattive notti. (Friedrich Nietzsche)

Fidanzati uccisi a Lecce, confessa il giovane arrestato: 'Sono stato io'Aveva abitato nell'appartamento in affitto di via Montello ma i rapporti non erano facili. Avrebbe agito spinto dalla vendetta Un pezzo de 💩 Gli inquirenti hanno svolto un ottimo lavoro, non era facile... E ora ERGASTOLO... 21 anni, pazzesco.

Fca-Psa, deciso il board di Stellantis: ci sono John Elkann presidente e l'ad Carlos TavaresI due gruppi esprimono cinque membri a testa. Robert Peugeot sarà vice presidente, Henri de Castries amministratore senior indipendente

Blog | Scuola, scopri quanto sono vecchi gli insegnanti di tuo figlio - Info DataIl 40,8% degli insegnanti italiani ha più di 54 anni. Una circostanza che rende più complicato il rientro in classe dopo il lockdown Utilissimo lo screenshot 😉 'na scifra Non è un fattore di età ma di capacità! Meglio vecchi e preparati che giovani ed ignoranti che non sanno neanche parlare in italiano corretto! 😡😡😡

“Macché maledetti, oggi sono tutti vegani: la tristezza è un lusso” - Il Fatto QuotidianoDiceva di essere un “musicista contabile” ed eccolo qua, anni dopo, a tenere una lezione al Dams di Lecce su “Come la musica diventa lavoro”. Già, come, signor Agnelli? La musica è già un lavoro perché fatta anche dalle maestranze, dai facchini ai manager: quasi un milione di lavoratori in Italia. E poi il musicista … Questo attempato capellone finto rock è tragico E quant è brutto Manuel Agnelli --- magie nel nulla

Chi sono e cosa pensano gli «originalisti» di cui fa parte Amy Coney BarrettLa corrente conservatrice vuole interpretare la costituzione per come è stata scritta dai padri fondatori, senza seguire i cambiamenti della società americani. È sopratutto un codice A me lo sguardo di Trump sulle donne mi fa sempre pensare a una cosa sola....mah... sbagliato io, ne! Che penso io? Ci vorrebbe in Italia!!!!!!!!!!

I fondotinta per le over 30 e 40 sono uno step di skincare - VanityFair.itUn mix prezioso di ingredienti che si prendono cura della pelle e continuano il lavoro di creme e sieri. È così che deve essere il fondotinta adatto alle pelli che hanno superato i trent'anni