Sci, a Kitzbuehel doppietta di Feuz. Innerhofer più forte del Covid è quarto

Sci, a Kitzbuehel doppietta di Feuz. Innerhofer più forte del Covid è quarto

24/01/2021 15.06.00

Sci, a Kitzbuehel doppietta di Feuz. Innerhofer più forte del Covid è quarto

Per lo svizzero seconda vittoria del weekend. Christof risorge e centra un’ottima gara. Paris trova la nebbia: è settimo

12:01Non è la discesa dei sogni per i colori azzurri ma Kitzbuehel riserva sempre sorprese e adrenalina. E’ stato così anche oggi, con la discesa insolitamente spostata alla domenica a causa della neve e della pioggia di sabato. Ha vinto Beat Feuz che fa doppietta, regala il doppio trionfo alla Svizzera e si conquista, meritatamente, un posto tra i grandi dello sci. Per lui è il 15° successo in carriera, il 12° in discesa, un risultato che gli consente di allungare ancora nella classifica di libera. Al 2° posto a 0”17 il francese Johan Clarey che gioisce a 40 anni. Terzo  a 0”38 l’austriaco Matthias Mayer, padrone di casa e vincitore l’anno scorso.

Mascherine, c'è l'ipotesi di toglierle all'aperto dal 15 luglio Lega, il capannone di Cormano venduto alla Lombardia film commission per 800mila euro? Fu comprato per mille euro - Il Fatto Quotidiano Scarpinato: 'Il depistaggio su via D'Amelio è ancora in corso'

L’Italia aspettava Dominik Paris, settimo e partito quando sulla prima parte della pista è scesa la nebbia, invece è arrivato Christof Innerhofer, 36 anni, resuscitato dopo il Covid che l’ha costretto a rallentare proprio prima della vigilia e tornato con  Il segnale che cercava per qualificarsi nel ristretto gruppo che andrà ai Mondiali di Cortina, lui che a Garmisch 2011 vinse l’oro iridato. “Sono contento – ha commentato –. Sapevo che la pista era nelle condizioni che preferisco, il riposo di ieri mi ha fatto bene. Sono partito cercando di non pensare alla visibilità o a altro, ma solo a come sciare. Sapevo che potevo mettere una marcia in più: mi sono detto, oggi devi sciare, devi avere coraggio” 

Onesto come sempre nell’analisi della gara Paris che, dopo il terzo posto di venerdì nella libera che recupera quella cancellata a  Wengen per il focoloaio di Covid, sperava di fare meglio: “Sono sceso quando non c’era tanta visibilità e non ho ancora la fiducia per gestire queste situazioni. Devo ancora lavorare molto”. headtopics.com

L’immagine della Streif è il miracolo  di  Vincent Kriechmayr,  austriaco, 29 anni, che ha preso una porta a più di cento chilometri all’ora e che, per fortuna, non è finito sotto le lamine permettendogli di chiudere la gara e di salvare  la pelle.

Lunedì alle 10,45 superG, sempre sulla Streif: si corre di lunedì , in tempi di Covid a Kitzbuehel può succedere anche questo.©RIPRODUZIONE RISERVATAI perché dei nostri lettori“Mio padre e mia madre leggevano La Stampa, quando mi sono sposato io e mia moglie abbiamo sempre letto La Stampa, da quando son rimasto solo sono passato alla versione digitale. È un quotidiano liberale e moderato come lo sono io.

Leggi di più: La Stampa »

Funivia Mottarone: incidente ripreso in video da telecamere sicurezza

Leggi su Sky TG24 l'articolo Funivia Mottarone: incidente ripreso in un video dalle telecamere di sicurezza

Sci: Sofia Goggia vince anche discesa2 Crans, 3/a Curtoni - SciSci: Sofia Goggia vince anche la seconda discesa a Crans Montana. Terza Curtoni ANSA

Sci, via libera Cts ad apertura impianti dal 15/02 in zona giallaLeggi su Sky TG24 l'articolo Sci, via libera del Cts all’apertura degli impianti dal 15/02 in zona gialla. LE REGOLE Per poi entrare in zona arancione il 16. 🤣 facciamo finta di non rendercene conto che l'emergenza non è finita o cosa? Ok il dovere di cronaca, ma servirebbe anche il buon senso. Pensiamo a riportare un minimo di normalità, lo sci mi pare che una minoranza possa permetterselo.

Cortina: un oro e un argento il bilancio dell'Italia dello sci - Specialila gara della Bassino non mi convince x nulla, sembra che il cronometro sia stato fermato prima dell'arrivo

Sci alpinismo, la valle Anzasca torna culla di giovani talenti: “L’esempio è Damiano Lenzi”In questa stagione sono quattro gli atleti che si sono dedicati alle competizioni, ma ce ne sono altrettanti che potrebbero spiccare il volo dalla prossima

Stop allo sci, piste gremite nonostante i divieti a Campo FeliceTanti gli sciatori e le famiglie che hanno affollato la località montana fanno bene Bravi Ok. Ma se casomai si ammalano si attaccano al cazzo dopo