Roberto Pazzi, cinquant'anni in versi

Roberto Pazzi, cinquant'anni in versi

03/02/2021 09.54.00

Roberto Pazzi, cinquant'anni in versi

Nella sua Antologia personale insieme allo zar Nicola II, a Bonaparte, ad Antonio e Cleopatra, Giovanni e Giuda, Euridice e gli archetipi che ci guidano attraverso i miti e i testi sacri

4' di letturaAl Giulio Cesare di Shakespeare appartiene la sentenza per la quale «non è nelle stelle che è conservato il nostro destino, ma in noi stessi», e Roberto Pazzi sembra averlo distillato nelle poesie di un'esistenza intera, nonostante l'attrazione per l'astrologia e per l'influenza simbolica del cielo sulla sorte degli esseri umani.

La seconda vita della verdura imperfetta Austria: come gioca l'avversaria dell'Italia agli ottavi La classifica marcatori 'per club' agli Europei

Il condottiero che il bardo ha reso immortale, inoltre, potrebbe apparire tra le ombre che lo scrittore chiama in causa in Un giorno senza sera. Antologia personale 1966-2019 (La nave di Teseo 2020, pp. 293, euro 18), insieme allo zar Nicola II, a Bonaparte, ad Antonio e Cleopatra, a tutti quelli che la storia ha immortalato al pari di Giovanni e Giuda, di Euridice e degli archetipi che ci guidano attraverso i miti e i testi sacri.

Loading...Leonardo Sciascia, scrittore e intellettuale scomodo a 100 anni dalla nascitaNomi che ispirano l'immaginario occidentale da secoli: «Cenava Napoleone a Waterloo stasera, / dava gli ordini per la sveglia, / riceveva gli ultimi messaggi / compiva gesti che sapeva / sarebbero rimasti poi nella memoria. / Le sentinelle si preparavano al cambio». In Poesia come teatro della mente, l'arguto saggio firmato da Alberto Bertoni che accompagna il volume, l'autore viene indicato quale erede diretto di Bassani, Pasolini, Bevilacqua, Volponi e altri intellettuali eminenti, in quanto iniziatore della cosiddetta “narrativa postmoderna” e tra i pochissimi a comporre poesia quasi fosse «un irrinunciabile presupposto ideativo dell'impegno nel romanzo», ma di più, un grande semenzaio che si è dimostrato indispensabile a lui stesso e ai suoi lettori. headtopics.com

L'ossessione del tempoSe Pazzi passa alla prosa poiché ha il coraggio di sostenere le sue ossessioni, come immaginare una fine differente per i Romanov in Cercando l'Imperatore (1985), in poesia si è affidato alla parola sin dalla giovinezza per redimere le vittime dell'oblio, ossia chi è stato sacrificato per la memoria collettiva e non ha potuto obiettare: «Mi confonde la storia / molti morti nel sonno / mi somigliano ed io ne abito / le lettere dei nomi / come il tre sta nel ventisette. / Né mi salvano quelle del mio, / spuntano in loro le sospette / mie paternità, ecco zar / bizzarro, poeta, re e pazzia».

Verso dopo verso mette al riparo i piccoli gesti abituali, le azioni che cotidie ripetiamo davanti allo specchio e che all'apparenza consideriamo insignificanti come «caricare gli orologi / alzare le tende / riaprire le finestre», ma che proprio nel loro ritorno rituale ci definiscono, ricuciono i nostri attimi e combattono il nulla tra un ricordo e l'altro. Un componimento armonico o anche soltanto un endecasillabo spezzato con premura risuonano al pari di un anello, arrivano a rivestirne il significato luminoso e a trasportarlo in un altrove indiscutibile da qualsiasi altro faber, trasmutandolo da talismano materiale a promessa immateriale di salvezza: «per gli oggetti si passa da questo mondo / al nulla, a colui che ora / porta alle dita i tuoi anelli, / che ha nei capelli il tuo pettine / e ai lobi i tuoi orecchini spaiati».

Leggi di più: IlSole24ORE »

Covid, stop mascherine all'aperto: ecco quando potrebbe arrivare

Leggi su Sky TG24 l'articolo Covid, stop mascherine all'aperto: ecco quando potrebbe arrivare

Mario Draghi star sui social: tutti pazzi per i meme sul Governatore - VanityFair.itNell'ultima settimana l'ex presidente della Bce è stato menzionato sul web oltre 200 mila volte. Volano gli hashtag Draghi e DraghiPremier Ma draghi é il mister bean italiano?

«Matrimonio a prima vista 6»: perché siamo già pazzi di Francesco e Martina - VanityFair.itLa sesta edizione di «Matrimonio a prima vista Italia» arriva (finalmente) su RealTime: ecco perché una coppia ha già attirato la nostra attenzione Per carità, IO non mi sposerò mai e non voglio per nulla vedere questo genere di trasmissioni inutili alla mia mente e alla mia cultura

Mille e il suo condominio dove I Pazzi sono la nuova normalitàLeggi su Sky TG24 l'articolo Mille e il suo condominio dove I Pazzi sono la nuova normalità Perché non avete visto tutti i condomini italiani.

Dickens e le sorelle Brontë a Istanbul: un mix irresistibile di intrighi di corte, guerre e psicanalisti che curano donne velatePiacciono da pazzi le serie tv fatte in Turchia, a metà tra soap e prodotto nobile che adattono Dickens e le sorelle Brontë al Medio Oriente.