Referendum, il fronte del No lancia l'offensiva. Il primo obiettivo è far saltare l'election day

Referendum, il fronte del No lancia l'offensiva. Il primo obiettivo è far saltare l'election day [di GIOVANNA CASADIO] [aggiornamento delle 16:31]

08/07/2020 18.34.00

Referendum, il fronte del No lancia l'offensiva. Il primo obiettivo è far saltare l'election day [di GIOVANNA CASADIO] [aggiornamento delle 16:31]

Il comitato del No in conferenza stampa spiega che si creeranno squilibri tra le regioni: 'In Calabria serviranno 335mila voti per eleggere un senatore.

Potenza dei calcoli per mostrare come funzionerà male la riforma che taglia i parlamentari e perché quindi occorre votare No al referendum prossimo. Li fa l'avvocato e costituzionalista Felice Besostri che alla sua lunga agenda di ricorsi alla Corte costituzionale - in passato sulle leggi elettorali Porcellum e Italicum - ora aggiunge quello contro l'election day del 20 e 21 settembre e il referendum costituzionale sulla riforma voluta dai 5Stelle, che riduce i deputati da 630 a 400 e i senatori da 315 a 200.

Hakimi verso il Chelsea, scelta la contropartita tecnica VIDEO. Lukaku commosso durante l'omaggio a Eriksen - Sky Sport Recovery: incontro Draghi-von der Leyen negli Studi di Cinecittà - Europa

rep Approfondimento Taglio dei parlamentari, la guerra delle piccole Regioni di EMANUELE LAURIAIl fronte del No al referendum lancia l'offensiva. A fare la prima mossa è il Comitato per il No al taglio del Parlamento (una costola di quel comitato nato contro la riforma di Renzi) che ha presentato una valanga di ricorsi presso i Tribunali civili dei capoluoghi di distretto di Corte d'Appello di 11 Regioni comprese le sei (a cui va aggiunta la Valle d'Aosta) che andranno al voto appunto il 20 e 21 settembre. Ne fanno parte tra gli altri Massimo Villone, Anna Falcone, Alfonso Gianni, Domenico Gallo.

Tra round formali - i ricorsi - e contestazioni politiche, il comitato spera ancora di fare saltare il banco dell'election day.Contro il taglio dei parlamentari si schiera anche Sinistra italiana con un documento della direzione del partito: "E' un errore il taglio dei parlamentari, che in assenza di ulteriori correttivi rischia di compromettere gli equilibri costituzionali, oltre ad allontanare milioni di cittadini dal contatto con le istituzioni". Sinistra italiana si prepara alla campagna per il No.  headtopics.com

Mentre i comitati per il No che fanno capo alla Fondazione Luigi Einaudi danno battaglia cominciando da un confronto su Facebook con l'avversario Vito Crimi, il capo del Movimento che alla riforma costituzionale anti casta ha legato gran parte della propria identità politica.

Dal comitato No al taglio del Parlamento vengono una serie di osservazioni giuridiche. Spiega Besostri: "Nei referendum costituzionali il popolo è legislatore costituzionale, la più alta funzione normativa del corpo elettorale, che non va confusa con l'elezione di assemblee rappresentative regionali e/o comunali.  Il primo è esercizio della democrazia diretta... le seconde sono esercizio della democrazia rappresentativa".

Quindi l'obiettivo principale è quello di fare saltare in ogni modo l'election day. Anche se i tempi sono ristretti, non si sa quando ci sarà la pronuncia sui ricorsi (a parte quello al Tar del Lazio, che dovrebbe essere il 20 luglio), e perciò sembra una mission impossible.

"Si ottiene un risultato di pancia in cui si fa credere di avere ridotto i costi del Parlamento che così funziona meglio. No, funziona peggio e si mette a rischio l'intero funzionamento della democrazia", rincara Falcone. "Il popolo deve sapere che in questo modo si cambia il cuore della Costituzione", sempre Besostri. Per Gianni e Gallo sta accadendo una cosa strana: "Eccetto i 5Stelle, nessuno si vanta più di questa riforma e il fronte per il Sì sembra sfilacciarsi". Gianni scommette su sorprese da quell'altra parte della barricata. Ma certo il Si è in forte vantaggio, avendo dalla sua sia la maggioranza giallo-rossa che il centrodestra. headtopics.com

Dopo Putin ora Biden vuole parlare con Xi - Mondo I Maneskin sul New York Times: 'Conquisteranno il mondo?' Lega, il capannone di Cormano venduto alla Lombardia film commission per 800mila euro? Fu comprato per mille euro - Il Fatto Quotidiano Leggi di più: la Repubblica »

G7, un miliardo di dosi di vaccino saranno donate ai Paesi poveri

Leggi su Sky TG24 l'articolo G7, un miliardo di dosi di vaccino saranno donate ai Paesi poveri: la metà dagli Usa

Castex vara il nuovo governo francese, il baricentro pende verso il centro-destraNominati otto nuovi ministri tra cui la sorpresa del mediaticissimo (e controverso) avvocato Eroc Dupond-Moretti alla Giustizia. L'ex-Verde Pompili va

Il Prof Vannucci basta disastri come l’ospedale in fiera o il G8 - Il Fatto Quotidiano“La cultura dell’emergenza finora ci ha sempre predisposto al malaffare”. Secondo Alberto Vannucci, professore di Scienza Politica all’Università di Pisa, le nuove soglie per l’affidamento diretto e quelle per la procedura negoziata sono un rischio, allo stesso modo della gestione dei commissari in deroga a gran parte dei consueti obblighi di legge. Professor Vannucci, perché … Snaporaz92 L'ha pagato lei ? Una struttura può sempre essere riconvertita in caso di periodo influenzale come ogni anno; si possono allegerire altri ospedali e contenere epidemia o no? Ha lavorato in sanità lei? Snaporaz92 Pregate Dio di non averne bisogno!!!! Perché verrò io a staccare la spina 🤡🤡🤡🤡🤡

Il colpo di pistola e i mancati soccorsi: il mistero dietro la morte di VanniniPer l’omicidio era stato condannato il padre della compagna. Oggi la Corte d’Appello di Roma riapre il caso come ha chiesto la Cassazione

Ennio Morricone, il ricordo commosso di Tarantino: «Il re è morto, lunga vita al re»Il regista ha postato due fotografie del compositore, una con l’Oscar vinto per aver realizzato la colonna sonora del suo film «The Hateful Eight»

Lauro, il Gasparri del rap con la voce da grattugia vilipesa - Il Fatto QuotidianoNon sembra, ma sono giorni esaltanti per la musica. Basta ascoltare la legaiola Susanna Ceccardi, che ha ribadito a In onda estate come Imagine di John Lennon sia una canzone marxista che strizza l’occhio all’Unione Sovietica che fu. Parole forti. Attendiamo bramosi altre recensioni della suddetta, certi che saprà farci sognare ancora. Magari dicendoci che … 'la legaiola'? E voi sareste giornalisti? Anzi, 'giornalisti'? Ma chi cazzo avete messo ai social, un quindicenne con la maglietta di che di maio? Comunque visto che lo dicono i comunisti stessi, che minchia vi agitate a fare. anno 2010, minchioni. Mi sono sempre fidato dei giudizi di Massarin e Luzzato Fegis...loro sono veri critici musicali e non sparano corbellerie gratuite. Se non ricordo male accusarono di comunismo...Topolino

I 239 scienziati all’Oms: “Il Covid viaggia nell’aria” - Il Fatto QuotidianoNon c’è più solo il droplet a minacciare di infettarci. Il Covid-19 è anche negli aerosol, le minuscole – nell’ordine dei micron, millesimi di millimetri – particelle di saliva che restano sospese nell’aria quando le espelliamo. Ne sono convinti i 239 scienziati di 32 Paesi che – in una lettera aperta anticipata dal New York … paolofrosina Cioè il virus starebbe nell’aria? paolofrosina Boooooo'..... marcotravaglio paolofrosina questo lo aveva documentato Paolo Barnard quattro mesi fà...lui E' un giornalista,voi solo imbrattacarte. ciao IDIOTI!