Padova, prete rimosso per 'comportamenti personali non conformi' al suo ruolo. Lui: 'Ero scomodo'. E i fedeli lo difendono: 'Vergogna' - Il Fatto Quotidiano

Padova, prete rimosso per ‘comportamenti personali non conformi’ al suo ruolo. Lui: ‘Ero scomodo’. E i fedeli lo difendono: ‘Vergogna’

12/01/2020 22.47.00

Padova, prete rimosso per ‘comportamenti personali non conformi’ al suo ruolo. Lui: ‘Ero scomodo’. E i fedeli lo difendono: ‘Vergogna’

Aveva partecipato alle selezioni del Grande Fratello, aveva invitato i fedeli a non pagare le tasse ingiuste e si era detto favorevole alla riforma sulla legittima difesa. Don Marino Ruggero, 54 anni, parroco di San Lorenzo ad Albignasego, popolosa cittadina in provincia di Padova, è stato rimosso dall’incarico. Lui dice: “Ero scomodo”. La Diocesi spiega …

Padova, è stato rimosso dall’incarico. Lui dice:“Ero scomodo”. La Diocesi spiega di aver aperto un’indagineper comportamenti non propriamente corretti, senza spiegarne la natura. I fedeli insorgono, annuncianoraccolte di firmeVaticano: insomma, rivogliono il loro parroco.

Eriksen si accascia: è a terra privo di sensi, compagni in lacrime. Diversi massaggi cardiaci Il doppio livello di Matteo Salvini: il sostegno al premier e le accuse in stile No vax Europei, il momento in cui Eriksen si accascia a terra

Il momento ufficiale di chiarimento è avvenuto in una chiesa gremita di fedeli, per la celebrazione della messa del sabato sera da parte del vicario vescovile monsignorGiuliano Zattie didon Lorenzo Celi, inviato tempo fa dal vescovo per verificare la situazione. All’esterno i fedeli avevano affisso uno striscione: “Don Marino ti aspettiamo”. All’interno il vicario ha letto una lettera del vescovo

Claudio Cipolla: “Nel corso dell’ultimo anno sono giunte varie segnalazioni relative acomportamenti personalinon conformi allo stato clericale che hanno consigliato l’apertura di un’indagine. Raccolti ulteriori elementi, il vescovo ha avviato unprovvedimento di rimozione headtopics.com

. A fronte di tale decisione, don Marino il 2 gennaio ha rassegnato ledimissioniL’interessato aveva anticipato il vescovo con un post sulla sua paginaFacebook: “Cari amici, ho dato liberamente le dimissioni in accordo con il vescovo Cipolla. E le ho date proprio perché desidero che sia fatta verità. Quindi vi chiedo di rispettare la mia scelta e di evitare ulteriori commenti sui social. Grazie”.

Che cosa sia successo, lo sanno soltanto don Marino e la Curia. Di solito l’espressione che richiama a “comportamenti personali” allude a frequentazioniin conflitto col celibato. E su questo punto le chiacchiere in paese corrono da mesi. Ma i fedeli vicini al loro ormai ex parroco sostengono, invece, che sia stato lo stile di rinnovamento ad aver dato fastidio al vescovo, l’aver messo in discussione equilibri tra preti e laici che erano durati per 27 anni, il lungo periodo coperto dal suo predecessore. Forse, addirittura la scoperta di un’allegra gestione delle

casse parrocchialiprima del 2017, quando don Marino prese servizio ad Albignasego.In chiesa, dopo la lettura della lettera di monsignor Cipolla, i fedeli hanno rumoreggiato e applaudito polemicamente. Secondo le cronache locali, un compassato signore ha gridato: “Vergognatevi! Avete il coraggio di venire qui dopo essere riusciti ad annientare un uomo che per noi ha fatto solo del bene”.

Non sembra esserci pace nel clero della Diocesi di Padova. In passato ci furono gli scandali didon Andrea Continper incontri a luce rosse con alcune parrocchiane aSan Lazzaro, nella periferia del capoluogo. Il sacerdote nel 2018 patteggiò Leggi di più: Il Fatto Quotidiano »

Funivia Mottarone, Tadini al gip: “Messo forchettone altre volte”

Leggi su Sky TG24 l'articolo Funivia Mottarone-Stresa, Tadini al gip: “Messo forchettone anche altre volte”

Qualche vecchia integralista avrà protestato🙄 Però i pretipedofili sono conformi a quanto pare.... E rimuovere l'Azzolina, no?!?

Milano, svaligiavano cantine in zona via Padova: arrestata coppia | Sky TG24Leggi su Sky Tg24 l’articolo Milano, svaligiavano cantine in zona via Padova: arrestata coppia | Sky TG24

Padova: il prete pro «legittima difesa» (che voleva andare al Gf), se ne va. Ma il paese è con lui: «É bravo, resti»Rimosso il prete che voleva andare al Grande fratello. I parrocchiani: «Deve restare co...

Salvini fa il doppio di Lucia: lui 42 comizi, lei appena 23 - Il Fatto QuotidianoInstancabile e solitario. Nel giro di un mese Matteo Salvini ha partecipato a una quarantina di eventi in Emilia-Romagna, il doppio della candidata a governare quel territorio, Lucia Borgonzoni: 42 a 23, questi i dati aggiornati dal primo dicembre all’11 gennaio inclusi. Il leader leghista segue un copione apertamente dichiarato a Bologna lo scorso 29 … È vero ho notato anche io l'assenza /presenza della Borgonzoni. 🙂 volete vedere che l'oscurata signora BORGONZONI fa il colpaccio in EMILIA ROMAGNA nonostante l'ingombrante ma favorevole presenza in campagna elettorale di SALVINI ?

Verbania, al momento dell’incidente stava guardando il derby Juve-Toro​​​​​: “Non è lui il pirata della strada” - La StampaA processo perché accusato di essere un pirata della strada, lui - assicuratore quarantenne di Verbania - la sera e l’ora in cui si era verificato l’incidente alla rotonda della galleria Bocciol a Gravellona era con la fidanzata, sull’auto della donna, di rientro da un matrimonio nel Canavese, e in cerca - da tifoso granata - di un modo per seguire il derby Juve-Toro. Ha potuto dimostrare tutto al giudice Donatella Banci Buonamici che, su richiesta del pm Anna Maria Rossi, lo ha assolto per non aver commesso il fatto. L’assoluzione è arrivata anche grazie alle perizie chieste dal suo difensore, l’avvocato Paolo Patacconi. La parte offesa, una ventenne di Omegna, ha sostenuto fino alla fine di averlo riconosciuto come conducente della Volkswagen che la sera del 6 maggio 2017 attorno alle 21,45 era andata a sbattere violentemente contro la sua Fiat Panda. La ragazza dopo essere stata tamponata aveva inseguito l’auto pirata, annotato le iniziali della targa, convinta di aver scorto in volto chi guidava. Si era poi recata al Dea di Verbania e tornando, verso mezzanotte, aveva visto posteggiato a bordo statale, in zona Beata Giovannina, una Volkswagen Golf con il medesimo inizio di targa e con un danno sul paraurti che riteneva compatibile con l’incidente avvenuto prima. Era seguita la denuncia ai carabinieri di Omegna che dopo qualche tempo l’hanno chiamata per il riconoscimento fotografico dell’uomo che aveva detto di aver visto in faccia durante il breve inseguimento e che a chiusura di indagini è stato rinviato a giudizio per omissione di soccorso. Il verbanese è stato scagionato dalla testimonianza della barista di Fondotoce (che si ricordava si fosse fermato nel suo locale per poter seguire in diretta il derby), del vicino di casa che ha dichiarato che la Golf dell’imputato quel 6 maggio non si era mossa tutto il giorno dal posteggio, dal perito di parte e dell’assicurazione della ragazza. Entrambi gli esperti, infatti, hanno verificato come il danno alla portiera

Joaquin Phoenix arrestato: manifestava per il clima insieme a Jane FondaInsieme all'attore, premiato ai GoldenGlobes per il suo iconico ruolo di Joker , stavano partecipando alla protesta molti nomi noti tra cui SusanSarandon , Amber Valletta e Martin Sheen, anche lui finito in manette SusanSarandon GRETINI! SusanSarandon Ah ah ah!!! Pazzesco love

Salvini fa il doppio di Lucia: lui 42 comizi, lei appena 23 - Il Fatto QuotidianoInstancabile e solitario. Nel giro di un mese Matteo Salvini ha partecipato a una quarantina di eventi in Emilia-Romagna, il doppio della candidata a governare quel territorio, Lucia Borgonzoni: 42 a 23, questi i dati aggiornati dal primo dicembre all’11 gennaio inclusi. Il leader leghista segue un copione apertamente dichiarato a Bologna lo scorso 29 … È vero ho notato anche io l'assenza /presenza della Borgonzoni. 🙂 volete vedere che l'oscurata signora BORGONZONI fa il colpaccio in EMILIA ROMAGNA nonostante l'ingombrante ma favorevole presenza in campagna elettorale di SALVINI ?