Offensiva di Trump contro la Cina: “Non ha rispettato la parola su autonomia di Hong Kong”

Offensiva di Trump contro la Cina: “Non ha rispettato la parola su autonomia di Hong Kong”

29/05/2020 23.36.00

Offensiva di Trump contro la Cina: “Non ha rispettato la parola su autonomia di Hong Kong”

Il presidente americano manda in frantumi anni di accordi e negoziati con il gigante asiatico

22:05Il presidente americano, Donald Trump, passa all'offensiva contro la Cina: rompe i rapporti con l'Oms "perche' controllata da Pechino" e annuncia sanzioni contro i dirigenti del partito comunista a Hong Kong perche' non hanno rispettato la parola data sull'autonomia. Non solo: sara' vietato l'ingresso negli Usa a cinesi ritenuti "pericolosi" per la sicurezza, uno sbocco delle accuse di rubare proprieta' intellettuali americana. Infine, Trump accusa la Cina di non aver rispettato gli accordi con Washington e dichiara finite le esenzioni dettate dallo status speciale di cui godeva Hong Kong. In un intervento di una manciata di minuti alla Casa Bianca, il presidente americano manda in frantumi anni di accordi e negoziati con il gigante asiatico. "L'azione del governo cinese contro Hong Kong e' l'ultima di una serie di misure che riducono lo status di vecchia data e orgogliosamente detenuto della citta'. E' una tragedia per il popolo di Hong Kong, in Cina, e lo e' per le persone di tutto il mondo", ha tuonato Trump nella premessa del suo discorso. Pechino "non ha mantenuto la parola data al mondo di garantire l'autonomia di Hong Kong", ha aggiunto. Il capo della Casa Bianca ha annunciato quindi che imporra' sanzioni ad alcuni cittadini cinesi che hanno avuto ruolo nella stretta sull'ex colonia e di aver ordinato al suo governo "di eliminare le eccezioni che conferiscono a Hong Kong un trattamento diverso e speciale" rispetto alla Cina, compresi i vantaggi tariffari.

Olimpiadi Tokyo, Laurel Hubbard prima atleta transgender a partecipare Viva l’Italia inginocchiata (a metà): siamo sempre il Paese delle mezze misure Cts: stop obbligo mascherine all'aperto in zona bianca dal 28 giugno

"Le nostre azioni saranno forti, le nostre azioni saranno significative", ha insistito senza entrare nei dettagli. "Hong Kong non e' piu' abbastanza autonoma da giustificare il trattamento speciale che abbiamo riservato al territorio sin dal passaggio", ha affermato il presidente americano. Pertanto "chiedo alla mia amministrazione di avviare il processo per porre fine alle esenzioni che hanno permesso a Hong Kong di avere un trattamento diverso e speciale. Cio' influenzera' tutti gli accordi (con Hong Kong), dal nostro trattato di estradizione ai controlli sulle esportazioni di tecnologia a doppio uso e altro, con poche eccezioni", ha affermato. Inoltre ha ordinato ai suoi di studiare pratiche diverse per le societa' cinese quotata nella Borsa americana. E sempre a causa di Pechino, il capo della Casa Bianca aggiunge nella sua lista di nemici l'Organizzazione mondiale della sanita', che secondo lui non e' riuscita a fare abbastanza per combattere la diffusione iniziale del nuovo coronavirus. "Poiche' non sono riusciti a realizzare le riforme richieste e fortemente necessarie, oggi termineremo le nostre relazioni con l'Oms", ha annunciato. Gli Stati Uniti "reindirizzeranno questi fondi ad altri in tutto il mondo per necessita' di salute pubblica urgenti e globali". La colpa di Pechino e' quella di "aver tenuto nascosto il virus di Wuhan e di aver causato la morte di molte persone e gravi danni all'economia globale". La stretta arriva dopo una telefonata tra Trump e il premier britannico, Boris Johnson, in cui i due leader hanno concordato un'azione comune contro Pechino a causa della sua sua legge sulla sicurezza di Hong Kong, ritenuta una grave compressione dell'autonomia dell'ex colonia. 

©RIPRODUZIONE RISERVATAI perché dei nostri lettori“Perché ritengo il giornale valido con articoli interessanti, redatti da validi giornalisti ed opinionisti. Non ultimo, nonostante sia lontano, sono rimasto attaccato alla mia città, Torino. La possibilità di leggere il giornale online, puntualmente, è per me un vantaggio. headtopics.com

RobertoI perché dei nostri lettori“La Stampa è autorevole, lineare, ed essenziale. Senza fronzoli. E’ locale e globale. Copre spesso temi e aree geografiche lontane dalle luci della ribalta.Matteo, MantovaI perché dei nostri lettori“Sento il bisogno di avere

notizie affidabilie controllate sia a livello nazionale che locali. I commenti degli editorialisti sonopreziosi, aiutano a leggere tra le righe i fatti.Angelo, (TO)I perché dei nostri lettori“Nel 1956 avevo 5 anni e guardavo le foto (le figure) della Stampa che mio padre acquistava ogni giorno. Ho mantenuto l’abitudine paterna, ed in questo periodo, mi è arrivato, da mia figlia,

un abbonamento digitale: la ringraziai dicendole che quel cibo per la mia mente, valeva molto di più di una torta di compleanno.Ezio, Pocapaglia (CN)I perché dei nostri lettori“Perchè è comodissimo: a disposizione ovunque si sia, disponibile già di notte e a minor costo; ora anche email d'aggiornamento lungo la giornata: cosa si può chiedere di più?

Leggi di più: La Stampa »

Covid, stop mascherine all'aperto: ecco quando potrebbe arrivare

Leggi su Sky TG24 l'articolo Covid, stop mascherine all'aperto: ecco quando potrebbe arrivare

Ma si...una bella guerra atomica e via. Ma con 100.000 morti in casa non pptrebbe pensare ai fatti suoi? Non condivido le maniere ma approvo in pieno, la Cina non ci azzecca niente con l'occidente...punto!!! Disse colui che ogni giorno rinnega un accordo... Quando si dice: “Oggi ne ho per tutti”

Cina-Usa, attesa per la conferenza stampa di Trump. Che su twitter scrive sibillino: 'CHINA!'Annunciata giovedì, non si conosce l'argomento che il presidente americano vorrebbe affrontare. Lui intanto scrive 'Cina' a caratteri cubitali su Twitter. Wall Street col fiato sospeso Wall Street: 'Cribbio, il Presidente sa scrivere!'

Trump: «La Cina ha violato la promessa sull’autonomia di Hong Kong. Stop a relazioni con l’Oms»Il presidente ha annunciato che vieterà l’ingresso negli Usa a dirigenti del partito comunista ritenuti «pericolosi» e che toglierà a Hong Kong privilegi economici Trump vaacagare GRANDE DONALD!

Stretta sui social media, Trump pronto a firmare decreto. Zuckerberg: 'Censura non è giusta reazione'L'annuncio dopo che il presidente Usa ha accusato i social di reprimere le voci dei conservatori. In una conferenza stampa: 'Social sono Ha firmato la sua sconfitta. Censura non è giusta reazione. cit. Adolf Hitler 'Credo fortemente che Facebook non debba essere l'arbitro della verità di tutto ciò che la gente dice online. In generale le società private, specialmente queste piattaforme, probabilmente non dovrebbero essere nella posizione di farlo'. Mark Zuckerberg ...ha ragione

Space X, rinviato per maltempo il lancio del razzo di Musk: non ha portato fortuna la presenza di TrumpA 20 minuti dalla partenza bloccato il contro alla rovescia del primo lancio di due astronauti americani dal territorio statunitense con un razzo a stelle e strisce dalla fine delle missioni Shuttle nel 2011. Restano a terra gli astronauti Robert Behnken e Douglas Hurley con il razzo Falcon 9 di Space X zaia Ocio Crisanti ha preso 50 milioni da BillGatesVirus

Trump pronto a firmare legge contro i social: 'Stanno cercando di censurare le elezioni del 2020'Ha ragione trump, i giornalisti sono sempre contro ogni tipo di destra, e tolleranti con le sinistre. vedono il male solo a destra è quasi una forma mentis. Chi di censura colpisce di censura perisce Il Bimbominkia Zuckeberg ha la coda di paglia paga sempre con tante multe e restrizioni il suo essere malato di protagonismo comunista!!

Trump ha firmato ordine su social media: 'Twitter fa attivismo politico' - Nord AmericaRidicolo 🤣 ha ragione fanno propaganda E Twitter pestò il più classico dei merdoni