Torino

Torino

Moni Ovadia contro l’Anpi: “Cancellato l’incontro con il poeta palestinese. Un atto squadrista” - La Stampa

«Questo e' un atto squadrista, non c'e' un'altra parola per descrivere queste vergognose azioni che trovano l'ignobile pretesto dell'antisemitismo al solo scopo di tappare la bocca al libero .

20/01/2020 18.37.00

«Questo e' un atto squadrista, non c'e' un'altra parola per descrivere queste vergognose azioni che trovano l'ignobile pretesto dell'antisemitismo al solo scopo di tappare la bocca al libero .

«Questo e' un atto squadrista, non c'e' un'altra parola per descrivere queste vergognose azioni che trovano l'ignobile pretesto dell'antisemitismo al solo scopo di tappare la bocca al libero pensiero». Cosi' l'attore Moni Ovadia, che in un video pubblicato sulla pagina Facebook del gruppo Bds Torino , a sostegno del boicottaggio a ...

16:01«Questo e' un atto squadrista, non c'e' un'altra parola per descrivere queste vergognose azioni che trovano l'ignobile pretesto dell'antisemitismo al solo scopo di tappare la bocca al libero pensiero». Cosi' l'attore Moni Ovadia, che in un video pubblicato sulla pagina Facebook del gruppo Bds Torino, a sostegno del boicottaggio a Israele, accusa l'Anpi, l'associazione nazionale dei partigiani, di avere annullato un evento in programma ad Almese, in Bassa Val di Susa, nel Torinese, con protagonista un poeta e attivista palestinese, Ahmad Abu Artema.

Euro 2020, malore per Eriksen durante Danimarca-Finlandia Eriksen si accascia: è a terra privo di sensi, compagni in lacrime. Diversi massaggi cardiaci Euro 2020, Danimarca-Finlandia finisce 0-1. Belgio-Russia 3-0

Moni Ovadia contro l'Anpi per il poeta palestinese«Accuso dolorosamente alcune strutture dell'Anpi - spiega Ovadia - di svolgere un'attivita' di censura contro il libero pensiero e la libera opinione». E aggiunge «Il popolo palestinese è sottoposto a un vero apartheid e si vuole persino impedire di parlarne».

«L'Anpi è estranea alla decisione di cancellare l'incontro, previsto in un comune del torinese, con un attivista palestinese, e la sua posizione sul conflitto israelo-palestinese è sempre uguale e coerente» afferma la presidente nazionale dell'Associazione nazionale partigiani replicando, senza citarlo direttamente, alle accuse dell'attore e intellettuale ebreo Moni Ovadia, di avere censurato i pacifisti palestinesi con un "atto squadrista. «Il 17 gennaio avrebbe dovuto svolgersi nella sala comunale di Almese, Comune della città metropolitana di Torino, un incontro con un attivista palestinese di Gaza, impegnato a difesa del suo popolo. L'incontro, promosso anche da due locali sezioni Anpi, è stato cancellato per il ritiro della partecipazione da parte delle suddette sezioni, causato da non meglio precisate ''pressioni''. Tengo a specificare che l'Anpi nazionale non è intervenuta in alcun modo sulla questione», spiega Nespolo. «Colgo comunque l'occasione per ribadire le nostre convinzioni in merito alla questione palestinese: l'unica soluzione al conflitto israelo-palestinese è la creazione di due Stati per i due popoli; l'esistenza di Israele - sottolinea - non si tocca e chiunque sostenga la sua distruzione è fuori dalla realtà e dal buon senso». E aggiunge: «Giudichiamo severamente la politica di Netanyahu, perché ha ulteriormente inasprito il contenzioso con scelte provocatorie come il continuo incremento degli insediamenti in territori palestinesi e la sanguinaria repressione della cosiddetta ''marcia del ritorno''; la condizione di vita degli abitanti di Gaza è semplicemente intollerabile; la violenza va sempre condannata da qualsiasi parte essa provenga». «Da tempo - denuncia la presidente Anpi -si è creato in Italia un clima per cui qualsiasi iniziativa che tenda a dimostrare simpatia verso i palestinesi e critiche verso il governo israeliano viene bollata come antisemita. È giunto il momento di giudicare con obiettività tali iniziative, distinguendo la legittima critica all'attuale politica israeliana dalle posizioni antisemite, proprie specialmente della peggiore tradizione neofascista e neonazista italiana, che abbiamo sempre duramente contrastato». headtopics.com

©RIPRODUZIONE RISERVATAQui andrà inserito il messaggio del Direttore, esempio:"Chiunque ha il diritto alla libertà di opinione ed espressione; questo diritto include libertà a sostenere personali opinioni senza interferenze...."

Leggi di più: La Stampa »

Cos'è il certificato europeo Covid e come funziona. VIDEO - Sky TG24

Guarda Cos'è il certificato europeo Covid e come funziona su Sky Video - Sky TG24

Fantastico il nazicomunista Ovada, nazista e comunista come tutti gli ebrei che facevano il tifo per nazismo e comunismo e, storicamente è’ tutto privato. Come la distruzione dell’intelligen zia ebrea in russia prima della IIww E questo chi è?

Dopo il trionfo della Brignone, a Sestriere si riparte con il parallelo gigante - La StampaUna formula inedita, al debutto mondiale per il circuito femminile: anche oggi pubblico da record ai bordi della pista. Oggi qualcuno ricorda la morte di uno statista di un mondo e di uno stato dove cultura e potere andavano a braccetto. Oggi solo potere ... che tristezza 😭

“Il ruolo di Israele nell’Assedio all’Occidente”. La serata a Torino con Molinari - La StampaIl direttore de La Stampa presenta il suo libro alla Fondazione Camis De Fonseca: «Uno scenario molto complesso».

Juve, partita noiosa con il Parma ma lo spettacolo è stare lassù in vetta - La StampaEnnesimo due a uno, il risultato simbolo di questa Juventus di Maurizio Sarri, altra vittoria, quattro punti di vantaggio sull’Inter di Antonio Conte, sei sulla Lazio di Simone Inzaghi (che però deve recuperare una partita). Doppietta di Cristiano Ronaldo, calciatore mostruoso, autore non solo dei due gol, ma anche di altri quattro o cinque tiri e un paio di colpi di testa, quasi tutti di produzione propria. Juventus-Parma è stata una partita senza storia fino al settantacinquesimo, controllata con eccessiva serenità dai bianconeri, noiosa come lo sono solo le fredde serate di gennaio. Ramsey trequartista ha inciso poco, così come Dybala e Pjanic. Bene, invece, Rabiot che adesso ha un altro passo rispetto a inizio stagione. De Ligt è stato schierato per la prima volta a destra, suo ruolo naturale, in coppia con Bonucci: ed è sembrato più a suo agio ma è evidente che non è ancora al cento per cento, anche se nel finale in cui la squadra è sembrata sul punto di affondare ha fatto due o tre respinte e salvataggi prodigiosi. Il gol di Ronaldo, nel finale di primo tempo, ha posto le basi per una partita più serena, almeno fino al quarto d’ora finale. Danilo, subentrato all’infortunato Alex Sandro, nel secondo tempo ha sfiorato il gol con un gran tiro deviato dal portiere del Parma sul palo. Quando la gara sembrava indirizzarsi verso il raddoppio, il Parma ha pareggiato con Cornelius di testa, sul solito calcio d’angolo difeso male a zona. Su assist di Dybala, Ronaldo ha raddoppiato subito dopo e poi ha sfiorato almeno un paio di volte la tripletta. Due a uno. Sedici gol di Cristiano in campionato. Al momento del gol Sarri aveva già fatto togliere la tuta a Higuain, per schierare il tridente e tentare il tutto per tutto. Il raddoppio di Ronaldo non gli ha fatto cambiare idea: ed è entrato il Pipita al posto di Ramsey. Da quel momento, il Parma ha preso campo e la Juventus, nonostante le copiose opportunità, non è mai riuscita a sfruttare il contropiede. Anche la sostituzi Scusate, siete l’house organ della Gobba?

Boga da 7,5: che serata! Belotti incontenibile, 7. Aina e Verdi a fondo: 4,5.Le pagelle di Sassuolo Torino . Boga da 7,5: che serata! Belotti incontenibile, 7. Aina e Verdi a fondo: 4,5. serieA

Il figlio di Anastasi: 'Aveva la Sla, ha chiesto la sedazione' - La Stampa«Gli era stata diagnosticata tre anni fa dopo essere stato operato di un tumore all'intestino. Gli ultimi mesi sono stati davvero devastanti» Io lo ricordo e da juventina non posso che piangerlo !

La lettera: “Senza lettori il Paese non cresce, ora la politica dia risposte serie” - La StampaIl Consorzio delle librerie indipendenti: “Anche i media tengano alta l’attenzione”. Adesso renderanno obbligatoria la lettura! Che palle...