Luca Rossi, mr. Lenovo: il futuro del pc? Non useremo nè password né mouse L’economia lunedì gratis

Luca Rossi, mr. Lenovo: il futuro del pc? Non useremo nè password né mouse L’economia lunedì gratis

15/01/2022 02.50.00

Luca Rossi, mr. Lenovo: il futuro del pc? Non useremo nè password né mouse L’economia lunedì gratis

Il manager di lungo corso nella multinazionale leader del mercato pc e tablet: bisogna accelerare la semplificazione. Con il 5G avremo computer sempre connessi come gli smartphone. L’Italia? Investa in sanità e formazione

diFederico Cella14 gen 2022All’alba del terzo anno dall’inizio della pandemia è tempo di considerazioni su come è cambiato il nostro quotidiano. Andando oltre le «conseguenze orribili», Luca Rossi racconta come l’emergenza sanitaria sia stata «una sorta di macchina del tempo che ha accelerato di 5-10 anni la trasformazione digitale di ogni aspetto della nostra vita, personale e professionale». Il manager italiano presidente dell’Intelligent Devices Group di Lenovo sta osservando da molto vicino questa trasformazione, che di fatto «ha portato bruscamente il pc al centro della vita di ogni cittadino del pianeta, facendo avverare la previsione di un computer per persona, non più uno per famiglia». La didattica a distanza messa in piedi in fretta da scuole e nuclei famigliari, l’esigenza delle aziende di organizzare il lavoro da remoto per i propri dipendenti, la necessità di ognuno di noi di avere uno schermo attraverso il quale esercitare la propria socialità resa difficile dai protocolli sanitari: il mondo ha corso sul digitale e ora il 2022 si pone come anno di «normalizzazione», dove marchi e clienti si mettono in dialogo per capire a che punto siamo arrivati e dunque da dove ripartire.

Leggi di più: Corriere della Sera »

Governo all’ultima spiaggia?

Tutti i retroscena che danno il Presidente del Consiglio come stanco delle continue liti tra i partiti che continuano a tirarlo per la giacchetta Leggi di più >>

CTRL+ALT+CANC Ma sta tortura, quando la leverete? Le novo ma sembra vecchio

Doc 2, Luca Argentero: «Al cuore non si comanda»L'attore è tornato nei panni del dottor Andrea Fanti, alla guida del Policlinico Ambrosiano, in questa nuova stagione di Doc - Nelle tue mani alle prese anche col Covid. Spoiler sugli affari di cuore? «Vietati. Quel che certo è che, sia corrisposto o meno, il cuore di Doc appartiene a una persona sola» Er dottor House de noiartri ci mancava che ce lo ricordano anche nelle serie tv.

Luca Argentero, Doc di stileDal 13 gennaio l'attore torna in corsia nella serie tv Doc - Nelle tue mani 2, in onda su Rai 1. Ma dal camice bianco ai panni della vita di tutti i giorni il passo (fashion) è breve. In attesa di vederlo in televisione, ecco una carrellata dei suoi migliori look

Luca Tonetti, un maestro biellese alla guida del padel regionale: “Pronti a seguire l’esempio del tennis”

Il tenero in bocca al lupo di Nina Speranza a papà Luca ArgenteroCristina Marino è andata con la figlia a trovare il marito sul set di DOC Nelle Tue Mani. E stasera entrambe faranno il tifo per il Dottor Fanti, in prima serata su Rai1

Covid, De Luca su ordinanza scuola: “Governo offensivo contro CampaniaLeggi su Sky TG24 l'articolo Covid, De Luca su ordinanza scuola: 'Posizione offensiva del governo rispetto a Campania' È ora di andare in Pensione la tua stessa esistenza è offensiva Ma vai a cagare

Bonucci come Delio Rossi e Baldini: quando in panchina scoppiano i nerviLe liti più famose scoppiate in panchina negli ultimi anni, dopo il faccia a faccia tra Leonardo Bonucci e il segretario dell'Inter E Spiaze Inzaghi di ieri sera no?

Luca Rossi, mr. Lenovo: così la tecnologia sarà per tutti (ma senza password né mouse ) di Federico Cella 14 gen 2022 All’alba del terzo anno dall’inizio della pandemia è tempo di considerazioni su come è cambiato il nostro quotidiano. Andando oltre le «conseguenze orribili», Luca Rossi racconta come l’emergenza sanitaria sia stata «una sorta di macchina del tempo che ha accelerato di 5-10 anni la trasformazione digitale di ogni aspetto della nostra vita, personale e professionale». Il manager italiano presidente dell’Intelligent Devices Group di Lenovo sta osservando da molto vicino questa trasformazione, che di fatto «ha portato bruscamente il pc al centro della vita di ogni cittadino del pianeta, facendo avverare la previsione di un computer per persona, non più uno per famiglia». La didattica a distanza messa in piedi in fretta da scuole e nuclei famigliari, l’esigenza delle aziende di organizzare il lavoro da remoto per i propri dipendenti, la necessità di ognuno di noi di avere uno schermo attraverso il quale esercitare la propria socialità resa difficile dai protocolli sanitari: il mondo ha corso sul digitale e ora il 2022 si pone come anno di «normalizzazione», dove marchi e clienti si mettono in dialogo per capire a che punto siamo arrivati e dunque da dove ripartire. L’intervista completa su in edicola lunedì con il Corriere