Lodo Guenzi, 'bullizzato da ragazzino, mi chiamavano Cinzia'

Lodo Guenzi, 'bullizzato da ragazzino, mi chiamavano Cinzia'

10/06/2020 12.08.00

Lodo Guenzi, 'bullizzato da ragazzino, mi chiamavano Cinzia'

Lo sfogo su Instagram del leader dello Stato Sociale ed ex giudice di X Factor: 'Se la tua vita va avanti, gli stronzi hanno perso'

11:06Lodo Guenzi de Lo Stato Sociale non ci sta e affida alla rete uno sfogo rivolto ai bulli che vessano e trattano male i loro coetanei o i bambini più piccoli già fin dalla più tenera età. Uno dei volti più noti della band rivelazione del festival di San Remo 2019 ha di che raccontare e non nasconde nulla, anzi:  "Troppo esile, effeminato, biondino", "mi chiamavano Cinzia". Così Lodo Guenzi, leader dello Stato Sociale ed ex giudice di X Factor, su Instagram con uno sfogo che ha svelato il suo passato da adolescente bullizzato per presunta omosessualità. E ai bulli di ieri - che oggi lo trattano "come una star"- rivolge un sorriso: "Se la tua vita va avanti, allora gli stronzi hanno perso".  

Ci sono Riccardo Puglisi (università di Pavia) e Stagnaro dell'Istituto Bruno Leoni Anche il ministro Speranza si è vaccinato: «Una grande gioia» Gli auguri dal carcere di Zaki per la partita Italia - Svizzera

"È la prima volta che lo scrivo - esordisce il cantante a corredo di una sua foto da adolescente - Ci ho pensato molto se avesse senso e sì, ha senso. Da ragazzino sono stato bullizzato. Ecco, l'ho detto. Non credo sia successo solo a me, ma è così". "Ero in una classe in cui se la prendevano con un ragazzetto italiano e non con il compagno pakistano o bengalese che sono sempre stati i miei migliori amici - racconta - Qualche botta, un pomeriggio in un bidone e un'eterna insistenza sulla mia presunta omosessualità che devo dire già allora come ipotesi non mi dava fastidio. Mi chiamavano Cinzia, come il nome di una bici da donna. Curiosamente, le uniche che mi piace guidare adesso. Credo che gran parte della mia smodata fame di fare cose grandi sia nata lì, o forse dal rimpianto per aver chiesto aiuto e cambiato scuola, cosa che ancora mi fa sentire un vigliacco. Quando incontro qualcuno dei miei bulli adesso mi trattano come una star, io faccio gran sorriso e so che da bambini è un casino per tutti e neanche se ne saranno accorti ma non riesco a non odiarli, eh vabbè... Questo per dirti una cosa: ti hanno fatto del male, peggio che a me. Ma se la tua vita va avanti, allora gli stronzi hanno perso #love #rocknroll".   

©RIPRODUZIONE RISERVATAI perché dei nostri lettori“Un’informazione seria, libera, competente e autorevolecome quella de La Stampa merita un abbonamento.FrancescoI perché dei nostri lettori“Perché La Stampa è il quotidiano su cui ho imparato a leggere. La famiglia di mia mamma era di Torino. Una copia era sul tavolo, tutti i giorni. headtopics.com

Per me La Stampa è casa.PaolaI perché dei nostri lettori“informa senza distorcere i fatti, perché nella suasa prendere posizione autonoma anche a costo di andare contro corrente.FabrizioI perché dei nostri lettori“Da 50 anni sono un lettore de La Stampa. È il quotidiano che apprezzo perché è

equilibrato nei commenti, ha editoriali interessanti, giornalisti competenti Leggi di più: La Stampa »

G7, un miliardo di dosi di vaccino saranno donate ai Paesi poveri

Leggi su Sky TG24 l'articolo G7, un miliardo di dosi di vaccino saranno donate ai Paesi poveri: la metà dagli Usa

Si ma non è che se ti hanno bullizzato adesso tu ci bullizzi i maroni per 12 anni. Trovati un lavoro su, da bravo. l'ha presa bene :D

Lodo Guenzi: «Quando da piccolo i bulli mi chiamavano Cinzia» - VanityFair.itIl cantante de Lo Stato Sociale ha voluto affidare ad Instagram un episodio doloroso della propria infanzia. «Troppo esile, effemminato, biondino, sono stato vittima di bullismo, ma se la tua vita va avanti, allora gli stronzi hanno perso», ha scritto

Lodo Guenzi: «Quando da piccolo i bulli mi chiamavano Cinzia» - VanityFair.itIl cantante de Lo Stato Sociale ha voluto affidare ad Instagram un episodio doloroso della propria infanzia. «Troppo esile, effemminato, biondino, sono stato vittima di bullismo, ma se la tua vita va avanti, allora gli stronzi hanno perso», ha scritto

Ma robe da matti... multiamo i ragazzini ora? Sempre meglio Come mai negli assembramenti dei politici, vedi Roma, le forze dell'ordine girano alla larga Quando è che torniamo alla normalità?

14enne muore investito sulle strisce a Roma. Arrestato il guidatore positivo al test drogaAl volante un giovane di 22 anni, risultato positivo al test tossicologico. Il magistrato ne ha disposto l'arresto Ve la faccio io la legge. 4 anni di galera effettiva e patente tra 10 condizionata. A parte, la colpa penale ma si potrebbe togliere la patente a vita. Questi, personaggi, non dovrebbero andare neanche in bicicletta. mancando gli altri ragazzini per miracolo Questa frase ve la potevate risparmiare. Sarà difficile spiegare ai genitori del ragazzino morto che nell'incidente c'è stato un miracolo.

L’ultimo saluto a George Floyd. Il messaggio di Biden: “Ora è il momento della giustizia razziale”. Spuntano i video di due afroamericani uccisi dalla poliziaL'addio a George Floyd va in scena nella sua Houston, in Texas, dove accorrono in migliaia per l'ultimo saluto al “gigante buono”, Big Floyd come lo chiamavano affettuosamente gli amici. Poi la sepoltura accanto alla madre, morta nel 2018: mamma Larcenia, da lui più volte invocata poco prima che le ... D'accordo con la violenza della Polizia...ma finiamola con il 'gigante buono'! Era un avanzo di galera... ma ki? il pregiudicato Floyd? comunque bisogna dire basta a queste discriminazioni contro i pregiudicati la polizia quando incontra un pregiudicato deve inginocchiarsi e togliersi il cappello!!!

“Ibrahimovic? Vuole vincere. Il nostro cavallo con lui al top”L’amazzone Del Signore: “Ibrahimovic? Vuole vincere. Il nostro cavallo con lui al top” serieA premium