Luciano Ligabue, Musica, Libri, İntervista

Luciano Ligabue, Musica

Ligabue e il falso bacio gay: 'Non sono io, attenti alle fake news'

Ligabue e il bacio gay: non sono io, attenti alle fake news

13/10/2020 16.06.00

Ligabue e il bacio gay: non sono io, attenti alle fake news

Leggi su Sky TG24 l'articolo Ligabue e il falso bacio gay: 'Non sono io, attenti alle fake news'

©GettyIl rocker smentisce di essere lui la persona ritratta in una foto circolata in rete, che ritrae un bacio tra due uomini, durante la presentazione del libro autobiografico. "E' andata così - Trent'anni come si deve". Sky Tg24 lo ha incontrato a Correggio. Il rocker ha messo in guardia dalle fake news, invitando a emozionarsi e a concedere fiducia alla vita

La seconda vita della verdura imperfetta Austria: come gioca l'avversaria dell'Italia agli ottavi La classifica marcatori 'per club' agli Europei

"State attenti alle fake news che minano la credibilità e l'immagine delle persone". Così, Luciano Ligabue, alla conferenza stampa di presentazione del suo libro autobiografico, a Correggio.Il rocker liquida con un "No, non sono io", la domanda se fosse lui il presunto protagonista di una foto che lo avrebbe visto ritratto in un bacio con un uomo, comparsa online qualche giorno fa.

Liga si concentra sul suo nuovo lavoro. “E’ andata così”, questo il titolo, è un libro che, mentre racconta la sua storia, racconta anche un po’ quella di tutti noi.Ligabue: E' andata così- Trent'anni come si deveLigabue a sorpresa sul palco della RCF Arena di Reggio Emilia headtopics.com

“Ho sempre pensato che il percorso individuale di ognuno è sempre molto specifico. In ogni caso è vero che, nel ripercorrere questi 30 anni di storia, ho cercato di fare un lavoro che mi permettesse di comunicare con gli altri, di avere qualcosa in comune con gli altri, per tenersi compagnia attraverso ciò che vedevo e ciò che pensavo del mondo, attraverso ciò che vivevo”.

Scritto a quattro mani con lo speaker radiofonico e giornalista Massimo Cotto, è un racconto ricco di aneddoti, fotografie, frammenti di canzoni, ricordi.“E’ stato molto emozionante, in un momento tragico come il lockdown, in cui la massa emotiva era già piuttosto mossa, ripercorrere 30 anni di carriera. Devo dire che è stata un’emozione piuttosto intensa”, confessa il rocker di Correggio, che ha deciso di presentrare la sua autobiografia proprio nel Paese della Bassa Padana dove è nato 60 anni fa.

“E’ una cosa che è un po’ capitata; il perché capitino le cose io cerco di non scoprirlo mai più di tanto. E’ il trentennale di questa carriera, qualche casa editrice si è fatta avanti per la possibilità di un libro e io ho pensato che - forse - per i 30 anni si poteva fare. Con l’avvento del lockdown a maggior ragione. In genere non è che possiamo guardare avanti più di tanto, in genere immaginiamo il futuro; ma quando proprio fatichi a vederlo perché ci sono le incognite che vengono dal virus, se non puoi guardare avanti, guardi indietro e guardando indietro è stata un’esperienza quasi nuova per me. Ho fatto così tanto in questi 30 anni che più di tanto non mi sono fermato a capire cosa avevo fatto”.

Un lavoro nato nei giorni dell’isolamento, lavorando a distanza con il co-autore, scambiandosi e-mail e telefonate, dando vita quasi ogni giorno a un nuovo capitolo.“A ‘sto giro è andata così”, sottolinea il rocker, “mi sono fermato giocoforza; per questo è stato più facile emozionarsi nel ripercorrerlo, perché non mi ero mai soffermato più di tanto su ciò che avevo fatto. headtopics.com

Cose che voi umani 'Ci aspettiamo innanzitutto una assunzione di responsabilità e poi che risarciscano' La Uefa ha detto no allo stadio arcobaleno durante Germania-Ungheria

“Così come la ragazza dei tuoi sogni non esiste”, ci dice Ligabue in riferimento al suo nuovo singolo, “non esiste neanche la vita dei tuoi sogni; però, se 30 anni fa mi fossi detto >, non ci avrei mai creduto, perché effettivamente ho cominciato tardi. Io vedo la mia vita divisa in due parti molto nette. Ho sessant’anni, i primi 30 passati a fare tutt’altro che non cantare e gli ultimi 30 passati quasi solo a cantare. Ho fatto anche altro, ma andare sul palco era la calamita, la molla più forte”, confessa Liga.

“Mettermi lì a rivedere com’ero a trent’anni”, continua, “a cercare di ricordarmi com’ero quando uscì il mio primo album - non sapevo veramente niente di quello che sarebbe successo, perché era una sorta di ‘all-in’ - quell’album uscito a trent’anni o andava quello o non mi sarebbe mai capitato niente di importante nella musica, ebbene, tutto ciò mi rende ancora incredulo, rispetto a tutto quello che è successo in seguito.

Sul palco tornerà il prossimo anno. In programma a giugno, a Reggio Emilia, c’è un mega concerto già ‘sold out’, per il quale sono stati venduti centomila biglietti.“Io sono in apprensione come chiunque, per una serie di aspetti che hanno a che fare col virus, che non sono soltanto – sebbene quelli siano già tanti – quelli che minano la salute. Ci sono aspetti che sono comunque da andare a verificare, che sono quelli del come sarà il mondo una volta che questo virus sarà almeno sotto controllo. Io non sono ottimista di natura, ma sono uno che ha sempre una forte componente di speranza e quella cerco sempre di trasmetterla attraverso il lavoro che faccio”, confessa l’artista.

“Vado avanti per la mia strada, incrocio le dita, pensando, in momenti come questo, a cosa sta capitando a chi si muove nell’ambito dello spettacolo. Ci sono quasi seicentomila persone che non stanno facendo niente, non essendoci nessuna possibilità di concerto. Siamo tutti in apprensione, abbiamo tutti voglia di vedere meglio il domani, ma siamo tutti costretti, tenuti a ‘tenere botta’, nel frattempo. Lo dobbiamo fare”, esorta Ligabue. headtopics.com

‘Niente paura, ci pensa la vita mi han detto così’, recita la frase di una sua hit. “Questa è una frase che si può sempre prendere in prestito”, afferma sorridendo Liga. “Il fatto di concedere fiducia alla vita resta una buona ricetta per me e io la consiglio anche agli altri”.

A proposito della collaborazione con massimo Cotto, Ligabue risponde di essersi molto divertito. “E’ stato tutto molto veloce e a me non dispiace, quando accade, perché sono uno che deve produrre velocemente. Non mi piace ripensare troppo alle cose, mi piace che l’istinto detti un po’ le regole. In modo particolare è accaduto per questo libro, scritto a quattro mani, un capitolo al giorno durante il lockdown, e fra un capitolo e l’altro qualche battuta che ci aiutava a sdrammatizzare una situazione già di per sé abbastanza drammatica”.

Vaticano contro la legge Zan: «Viola il Concordato». La Santa Sede scrive una nota ufficiale al Governo Pnrr. Via libera al Piano italiano, Draghi: 'Momento di orgoglio' MotoGP: caratteristiche e frenate, alla scoperta del circuito di Assen

Per sua stessa ammissione è un libro basato sull’emozione, che gli somiglia, un libro di cui godere. Leggi di più: Sky tg24 »

Covid, stop mascherine all'aperto: ecco quando potrebbe arrivare

Leggi su Sky TG24 l'articolo Covid, stop mascherine all'aperto: ecco quando potrebbe arrivare

😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂e ti pareva Anche lui con garko.. Piace caxxo!?! 🤣🤣🤣🤣

Nations League, l'Italia non va oltre lo 0-0 in PoloniaAzzurri di Mancini fermati dai polacchi a Danzica nella terza partita del girone 1 (Lega A di Nations Laegue). Mercoledì nuova partita a Bergamo contro l'Olanda, fermata sullo 0-0 in Bosnia Erzegovina

Nations League, Polonia-Italia 0-0: gli Azzurri creano ma non sfondanoLeggi su Sky TG24 l'articolo Nations League, Polonia-Italia 0-0: gli Azzurri creano ma non sfondano Grande Chiesa... fenomeno...

Potente e conveniente, ma non per tutti: Huawei presenta lo smartphone P smart 2021Display da 6,67'', batteria a lunga autonomia, ottimo comparto fotografico: tuttavia, come gli ultimi dispositivi dell’azienda di Shenzhen, non ha accesso ai servizi Android. Praticamente chi comprerà questo smartphone verrà controllato solo dai cinesi. E allora che ci dobbiamo fare? Porta saponette? Certo che si è ridotta male a pubblicare articoli di così bassa importanza. Che cosa non si fa per 50 centesimi...

Film stasera in TV da non perdere oggi, lunedì 12 ottobreLeggi su Sky TG24 l'articolo Film stasera in TV da non perdere oggi, lunedì 12 ottobre

Forno Canavese, picchia la madre perché non gli dà i soldi per la drogaArrestato un 23enne per maltrattamenti.

Il virus in Cina non circola più ma la sua immagine nel mondo è peggiorataLe strategie di contenimento imposte dalla Repubblica Popolare hanno funzionato meglio di quelle applicate in Occidente. Oggi il Paese del Dragone torna a vivere una nuova normalità fatta di ripresa economica e turismo, ma il mondo adesso gli è ostile Lo dicono loro che non circola più, controlli di 3 parti ne abbiamo di affidabili ? Che ne sappiamo noi della Cina? Magari non circola più ma va a zigzag 🤔Cosi...senza vaccino....qualcosa non torna...