La protesta dei rifugiati somali nel centro di Torino: “Lasciateci viaggiare”

Una ventina di cittadini somali, titolari della protezione sussidiaria, questa mattina ha organizzato un sit in via Cernaia, davanti alla Questura, perchè non riescono ad ottene.

06/10/2020 12.37.00

Una ventina di cittadini somali, titolari della protezione sussidiaria, questa mattina ha organizzato un sit in via Cernaia, davanti alla Questura, perchè non riescono ad ottene.

TORINO. Una ventina di cittadini somali, titolari della protezione sussidiaria, questa mattina ha organizzato un sit in via Cernaia, davanti alla Questura, perchè non riescono ad ottenere il rinnovo dei titoli di viaggio, sostitutivi del passaporto e necessari per spostarsi in Europa. «Ci è stato detto di chiedere in ambasciata, ...

11:10TORINO. Una ventina di cittadini somali, titolari della protezione sussidiaria, questa mattina ha organizzato un sit in via Cernaia, davanti alla Questura, perchè non riescono ad ottenere il rinnovo dei titoli di viaggio, sostitutivi del passaporto e necessari per spostarsi in Europa. «Ci è stato detto di chiedere in ambasciata, ma le nostre non li rilasciano da un anno - spiegano i manifestanti - In diversi Paesi, soprattutto del Nord Europa, è necessario. Chi atterra sprovvisto del titolo di viaggio viene rimandato indietro». Nei giorni scorsi, la stessa richiesta era stata presentata in Questura da una trentina di cittadini afghani. 

Riccardo Puglisi, chi è 'l'ultras liberista' chiamato a Palazzo Chigi Vescovi Usa verso la scomunica a Biden sull'aborto - Mondo Se il premier offre il corpo

«La normativa in materia di immigrazione - spiegano gli esperti - prevede il rilascio del titolo di viaggio ai titolari della protezione sussidiaria solo in mancanza di un'ambasciata in Italia». Ad esempio lo Zambia. La Somalia, invece, un'ambasciata sul territorio nazionale ce l'ha.«Non li rinnovano da un anno», ribadiscono i manfiestanti. Perchè la Questura possa sostituirsi all'ambasciata, però, devono esserci, recita la norma, «fondate motivazioni». Detto in altro termini, il richiedente deve dimostrare l'impossibilità di rivolgersi alla sua ambasciata. 

©RIPRODUZIONE RISERVATAI perché dei nostri lettori“Mio padre e mia madre leggevano La Stampa, quando mi sono sposato io e mia moglie abbiamo sempre letto La Stampa, da quando son rimasto solo sono passato alla versione digitale. È un quotidiano liberale e moderato come lo sono io. headtopics.com

MarioI perché dei nostri lettori“Perché mio papà la leggeva tutti i giorni. Perché a quattro anni mia mamma mi ha scoperto mentre leggevo a voce alta le parole sulla Stampa.Perché è un giornale internazionale.Perché ci trovo le notizie e i racconti della mia città.

Paola, (TO)I perché dei nostri lettori“Leggo La Stampa da quasi 50 anni, e ne sono abbonato da 20.Pago le notizie perché non siano pagate da altri per meche cerco di capire il mondo attraverso opinioni autorevoli e informazioni complete e il più possibile obiettive. La carta stampata è un patrimonio democratico che va difeso e preservato.

AnonimoI perché dei nostri lettori“Ho comprato per tutta la vita ogni giorno il giornale. Da due anni sono passato al digitale. Abito in un paesino nell'entroterra ligure: cosa di meglio, al mattino presto, di.... un caffè e La Stampa? La Stampa tutta, non solo i titoli....E,

visto che qualcuno lavora per fornirmi questo servizio, trovo giusto pagare un abbonamento. Leggi di più: La Stampa »

Noi domani, la scuola che verrà. Le animazioni tratte dal concorso di scrittura Zanichelli -Scuola Holden | Sky TG24

Sky TG24 ha tradotto in illustrazioni animate due tra gli scritti scelti e poi pubblicati sul sito Zanichelli (qui potete leggere tutti i testi). Le due puntate della serie NOI DOMANI sono a cura di Andrea Dambrosio e Fabio Vitale.

Loro hanno solo diritti... E noi il dovere di mantenerli. Avanti così! Fra 5 anni ci cacciano A noi! chiedete il bonus vacanze

Torino: smantellata banda di furti, rapine e truffeLeggi su Sky TG24 l'articolo Torino: smantellata banda di furti, rapine e truffe

Torino, intossicata dal mosto: donna morta in cantinaLeggi su Sky TG24 l'articolo Torino, intossicata dal mosto: donna morta in cantina

Meteo a Torino: le previsioni di oggi 5 ottobreLeggi su Sky TG24 l'articolo Meteo a Torino: le previsioni di oggi 5 ottobre

Torino, scoppia una rissa tra i clienti di un ristorante: tre arrestiLeggi su Sky TG24 l'articolo Torino, scoppia una rissa tra i clienti di un ristorante: tre arresti Torinesi?

Torino. Juventus e arbitri allo Stadium, il Napoli assente: salta la partitaLa partita fra Juventus e Napoli non si è disputata: verso il 3-0 a tavolino. Il Napoli era assente dallo Stadium. Il ministro della Salute, Speranza: 'Le cose importanti in questo momento sono altre'. Il ministro dello Sport, Spadafora: decidono gli organismi sportivi.  La Lega calcio: 'Ecco perché si deve giocare'. Il Cts: la responsabilità è della Asl competente. Agnelli: protocollo chiaro, serve lealtà sportiva. Il Napoli voleva il rinvio È un ottuso e vergognoso scontro di potere da parte della Federazione, che vuol dimostrare di non assoggettarsi alle normative sanitarie che ASL e Ministero emanano in questo periodo. Vogliono riaprire gli stadi. In che mondo pensano di vivere? FIGCfolli calciononpriorità Zeccha communista Anche un orologio fermo...

Juventus-Napoli e Covid 19, cosa dice la legge: “La scelta dei bianconeri è corretta”Tedeschini, professore di Diritto pubblico alla Sapienza di Roma dopo la partita fantasma e il possibile 3-0 a tavolino: «I partenopei avrebbero dovuto impugnare le determinazioni delle Asl» In un paese normale la Figc farebbe abbattere la scritta 38 dallo stadio con i carri armati Avrei preferito un po' di orgoglio napoletano, accettare la sconfitta a tavolino e rifarsi in campo quando sarà possibile Ruba, ruba, ruba .. rubentus