I perché della condanna di Buzzi e Carminati: 'Agire pubblico inquinato per anni, qualunque fosse il colore politico dell'amministrazione' - Il Fatto Quotidiano

I perché della condanna di Buzzi e Carminati: “Agire pubblico inquinato per anni, qualunque fosse il colore politico dell’amministrazione”

28/07/2021 22.17.00

I perché della condanna di Buzzi e Carminati: “Agire pubblico inquinato per anni, qualunque fosse il colore politico dell’amministrazione”

Un’associazione a delinquere per “lucrare dal settore degli appalti pubblici” che ha “inquinato” le “scelte politiche” e “l’agire pubblico” del Comune di Roma “persistemente e pesantemente”, con “metodi corruttivi pervasivi” e “per gran tempo”. È questa la motivazione con cui lo scorso 9 marzo i giudici della Corte d’appello di Roma hanno condannato nel processo …

vita pubblica, coordinandone l’azione criminale nel perseguimento di numerosi reati-fine per i quali è stata definitivamente accertata la sua responsabilità”. I giudici elencano “sedici episodi corruttivi, sette di turbativa d’asta, uno di traffico di influenze illecite e uno di trasferimento fraudolento di valori”. In particolare, si legge nella sentenza, “l’episodio criminoso di organizzatore è eccezionalmente grave perché l’agire è diretto alla surrettizia gestione della

Roma, Conte interrotto dai contestatori: 'Andate al banchetto della Lega qui vicino e chiedete dei 49 milioni' - Il Fatto Quotidiano In Edicola sul Fatto Quotidiano del 24 Settembre: Trattare con la mafia si può, con lo Stato no - Il Fatto Quotidiano Decreto contro rincaro bollette, Orlando: “Segnale importante. Nessuno deve restare indietro” - Il Sole 24 ORE

macchina amministrativadegliappaltidell’ente locale della città Capitale del Paese – si legge – sfruttando le grandi capacità possedute di insinuarsi, conregole spartitoriecolore politicodell’amministrazione locale”.Il processo d’appello bis per il ricalcolo delle pene per 20 imputati si era aperto l’8 settembre 2020, a quasi un anno dalla sentenza della Cassazione. In aula erano ritrovati fianco a fianco Buzzi e Carminati mentre per altri imputati invece si è scelta la strada del concordato. Tra questi l’ex consigliere

Luca Gramazio (5 anni e mezzo),l’ex ad di AmaFranco Panzironi (3 anni e mezzo) Leggi di più: Il Fatto Quotidiano »

Referendum cannabis legale, Magi (+Europa): 'Oggi 200mila firme'

Leggi su Sky TG24 l'articolo Referendum cannabis legale, Magi (+Europa): 'Oggi 200mila firme, è fatto politico'

gualtierieurope hai già provveduto con tutto il cucuzzaro partitocratico a dare un assessorato a Buzzi e nominare presidente Carminati? Loro si che sanno come far marcire civilmente ed economicamente Roma Pochi gli anni dati Mi pare che stanno tranquillamente in giro..... “Agire pubblico inquinato per anni, qualunque fosse il colore politico dell’amministrazione” Ecco il motivo perchè bisogna riconfermare la sindaca Raggi, l'unica che ha chiuso i rubinetti di questo sistema criminale, pronto a rifarsi sotto con qualunque altro sindaco

gualtierieurope hai letto Veltroni, Rutelli e Marino con Alemanno tutti insieme appassionatamente “Agire pubblico inquinato PERENNI” Però era rosso, guardacaso.

Madame e Melozzi maestri concertatori della Notte della Taranta: show sul 'valore della libertà'L'appuntamento il 28 agosto a Melpignano per il tradizionale Concertone (con pubblico ridotto causa Covid) che sarà trasmesso per la prima volta su …

Barcellona, tutto fatto per il rinnovo di Messi: la firma al ritorno dalle vacanzePer la prosecuzione del matrimonio tra l'argentino e il club blaugrana fino al 2026 mancano da definire solo gli ultimi dettagli. Avvocati al lavoro, prest… Ottimo,il Barcellona ha rinnovato il contratto del vampiro e gli avversari sono segretamente grati.

A Castelsaraceno il ponte tibetano più lungo al mondoApre al pubblico il nuovo attrattore turistico della Basilicata che collega il parco del Pollino con l'Appenino lucano Quello della foto non è un ponte tibetano.

“Guerra del Corsera”, mossa anti-Cairo di Banca Intesa: Miccichè lascia il Cda - Il Fatto QuotidianoLa vera partita sul controllo del Corriere della Sera è iniziata ieri con la mossa del cavallo di Gaetano Miccichè, dimessosi “per scelta personale” dal cda di Rcs Mediagroup. Venerdì è in programma il primo cda della società controllata da Urbano Cairo dopo la sconfitta, a metà maggio, nell’arbitrato contro Blackstone per l’acquisto nel 2013 …

Al Sud megapolo delle batterie Per Fib (Seri) ok a Teverola2Dopo il decreto interministeriale dei giorni scorsi, quasi sbloccato il finaziamento di 500 milioni per la creazione in provincia di Caserta di una gigafactory da 7 o 8 GWH annui

Chievo addio: ufficiale l'esclusione dalla Serie BIl Collegio di garanzia del Coni ha rigettato il ricorso della società veronese, sotterrata da debiti tributari oltre i 23 milioni di euro. Potrà…