Germania, l'ultradestra di AfD allontana ex portavoce per dichiarazioni di stampo fascista

Ripreso di nascosto per un documentario in un bar del centro di Berlino tifava contro il proprio Paese: «Peggio va per la Germania, meglio è per AfD»

29/09/2020 19.20.00

Ripreso di nascosto per un documentario in un bar del centro di Berlino tifava contro il proprio Paese: «Peggio va per la Germania, meglio è per AfD».

Ripreso di nascosto per un documentario in un bar del centro di Berlino tifava contro il proprio Paese: «Peggio va per la Germania, meglio è per AfD»

Gloria ReményiRipreso di nascosto per un documentario in un bar del centro di Berlino tifava contro il proprio Paese: «Peggio va per la Germania, meglio è per AfD»Christian Lüth (a sinistra), con Alexander Gauland

Riccardo Puglisi, chi è 'l'ultras liberista' chiamato a Palazzo Chigi I lavoratori del magazzino Lidl: 'Non ci sono orari, siamo pagati quanto vogliono loro e ricattati per gli straordinari. Li prende solo chi non fa storie' - Il Fatto Quotidiano Sileri, stop ai voli dal Regno Unito se la variante Delta elude i vaccini

Gloria ReményiPubblicato il29 Settembre 2020Veniva dalle fila dei Liberali, ma in pochi anni era riuscito ad affermarsi come una delle figure più in vista del partito tedesco di estrema destra Alternative für Deutschland, prima nella funzione di portavoce di partito, poi in quella di portavoce del relativo gruppo parlamentare. Godeva di particolare appoggio da parte di Alexander Gauland, uno dei due capigruppo di AfD al Bundestag, e si era già fatto notare per affermazioni che non lasciavano dubbi sulle sue tendenze antidemocratiche. Nella giornata di lunedì Christian Lüth è stato definitivamente allontanato da AfD tramite voto unanime del gruppo. A portare alla decisione erano state le nuove affermazioni di Lüth registrate di nascosto da giornalisti dell’emittente televisiva tedesca ProSieben: «Peggio va per la Germania, meglio è per AfD» e soprattutto «i migranti possiamo fucilarli o gasarli. Non me ne importa nulla».

In realtà Lüth era stato sollevato dai suoi incarichi di portavoce del gruppo di AfD in parlamento ad aprile 2020: allora era emerso che in una chat di Whatsapp si era definito orgogliosamente «ariano» e «fascista». Ad agosto Lüth era uscito dal partito senza però che AfD prendesse le distanze dalla sua persona: pare infatti che si fosse alla ricerca di una nuova posizione da assegnargli. Questa era la situazione fino a lunedì, quando in diversi media tedeschi si è iniziato a discutere del documentario «Deutsch. Rechts. Radikal» («Tedeschi. Di Destra. Radicali») che sarebbe andato in onda in serata sull’emittente ProSieben: il film contiene infatti una scena in cui quello che viene definito per ragioni legali «un alto funzionario di AfD» conversa in un bar del centro di Berlino con una youtuber vicino agli ambienti dell’ultradestra; il politico, il cui volto nel filmato non è riconoscibile, pronuncia le frasi di cui sopra, frasi che riproducono una violenza di stampo fascista. Dopo aver condotto approfondite ricerche, il giornale Zeit Online è riuscito a riconoscere Christian Lüth nel politico anonimo del documentario. All’epoca della conversazione, febbraio 2020, Lüth era ancora portavoce di AfD. headtopics.com

L’ufficio stampa del partito, interpellato sul documentario, si è inizialmente rifiutato di esprimersi a riguardo. Poche ore dopo è arrivata però la decisione del vertice del gruppo parlamentare e poi del gruppo stesso di allontanare immediatamente Lüth dal partito. Anche il capogruppo di AfD Alexander Gauland ha preso le distanze dall’ex portavoce, dichiarando alla dpa: «Le affermazioni di Lüth sono completamente inaccettabili e assolutamente incompatibili con gli obiettivi e la politica di AfD». Tuttavia la presa di distanza di Gauland sembra una mossa per mettersi al riparo dagli attacchi. Fino ad ora il capogruppo aveva infatti sempre sostenuto Lüth, nonostante questi fosse una figura controversa nel partito. Gauland potrebbe finire nel mirino delle critiche anche perché nel documentario viene chiamato personalmente in causa: a proposito della linea «peggio va per la Germania, meglio è per AfD», nel filmato Lüth sostiene che sia stata concepita proprio insieme al capogruppo. Una versione che ora Gauland ovviamente respinge: «Che io abbia anche solo parlato di questi temi o abbia addirittura approvato queste affermazioni attribuite a Lüth è totalmente assurdo e inventato». Tuttavia era stato proprio Gauland ad affermare in un’intervista rilasciata nel 2015 al settimanale Spiegel che l’ascesa di AfD era da attribuire in primo luogo alla «crisi dei rifugiati».

Da marzo 2020 l’ala più radicale di Alternative für Deutschland viene monitorata dall’Ente di protezione della Costituzione per le sue posizioni estremiste di destra e antidemocratiche. Inoltre è di oggi la notizia della prossima uscita dal partito di Konrad Adam, l’ultimo dei tre fondatori ancora membro di AfD (Bernd Lucke e Frauke Petry hanno già lasciato AfD rispettivamente nel 2015 e nel 2017). Adam ha dichiarato di non vedere futuro per il partito come forza politica «conservatrice» e ha espresso chiare accuse nei confronti del capogruppo Gauland, colpevole di aver contribuito ad aumentare l’influenza nel partito di figure appartenenti all’ala estremista, per esempio Andreas Kalbitz (ex leader di AfD in Brandeburgo espulso per la sua adesione a un’associazione neonazista) e Björn Höcke, leader di AfD in Turingia.

Leggi di più: La Stampa »

Noi domani, la scuola che verrà. Le animazioni tratte dal concorso di scrittura Zanichelli -Scuola Holden | Sky TG24

Sky TG24 ha tradotto in illustrazioni animate due tra gli scritti scelti e poi pubblicati sul sito Zanichelli (qui potete leggere tutti i testi). Le due puntate della serie NOI DOMANI sono a cura di Andrea Dambrosio e Fabio Vitale.

Trump, il New York Times pubblica le dichiarazioni dei redditi: «Ecco le tasse pagate negli ultimi anni»Il New York Times è riuscito a entrare in possesso delle dichiarazioni dei redditi del presidente: Trump ha pagato 750 dollari di tasse federali l’anno in cui divenne presidente, altri 750 l’anno dopo, e zero per 10 dei 15 anni precedenti Gli hanno appena regalato un bel +5% vista elezioni. Bravi NYT e corriere. Due giornali obiettivi!🤣🤣🤣🤣🤣🤣 Ma basta con questo giornalismo che va sempre a sfruculiare da una parte sola! Ci avete stufati!!!!!!

Trump ha dedotto 75mila euro di spese dal parrucchiere (e Ivanka 100mila)I dettagli delle dichiarazioni fiscali di Donald Trump, rivelate dal New York Times: tra le spese conteggiate consulenze per le case e il make up della figlia, Ivanka corriere mattino5 unomattina 24mattino rainews ilmessaggeroit Agenzia_Ansa affaritaliani Eppure, anche in Italia, Mr. Trump ha le sue ammiratrici. Meloni ... “Adda venì Ciuffone” Uno dei lavori più brutti al mondo sicuramente è il parrucchiere wdi Trump

Migranti, fuga in massa dal centro di accoglienza nell'AgrigentinoRicerche per rintracciare decine di tunisini scappati da Villa Sikania di Siculiana Pare siano guidati da Spartacus...🙄🤡🤡 Ma che bella cosa Beh, mettere controlli seri nei centri di accoglienza sara' sicuramente fascista e noi siamo un paese comunista che non sa cosa siano i gulag..

Studiava infermieristica e voleva torturare e uccidere: chi è Antonio De Marco, arrestato per l'omicidio di Eleonora e Daniele🔴 21 anni, voleva immobilizzare , torturare e uccidere, per poi ripulire tutto con detergenti e lasciare una scritta sul muro con un messaggio per la città Lo ha confessato? Ai miei tempi ci facevano dei test psicoattitudinali per vedere se eravamo adatti a fare l infermiera. Dopo la Ciontoli anche questo era idoneo a lavorare in ospedale? 😳 Ma che cazzo gli è saltato in mente Mostro!!!

Gli americani rischiano di restare senza luce, acqua e gasE’ il destino di circa 35 milioni di cittadini in vista della scadenza delle moratorie che impediscono l’interruzione della fornitura di servizi di base per via dell’emergenza coronavirus Come no!! Lo dice la Stampa 🤣🤣🤣 Sicuro

Roma-Juventus 2-2, doppio Veretout e doppio Ronaldo: anche in 10 i bianconeri tengonoLa squadra di Pirlo costretta per due volte a inseguire, trova il pareggio dopo l'espulsione di Rabiot. Un palo per Dzeko