Esteri%2Crussia

Esteri%2Crussia

Georgia: film su love story gay al cinema. I nazionalisti attaccano - La Stampa

Georgia: film su love story gay al cinema. I nazionalisti attaccano

10/11/2019 21.52.00

Georgia: film su love story gay al cinema. I nazionalisti attaccano

Scontri con la polizia: una nuova ondata di violenza omofoba ha sconvolto il centro di Tbilisi

19:11Venerdì sera centinaia di nazionalisti georgiani si sono scontrati con la polizia nel tentativo di fare irruzione in un cinema della capitale e impedire la prima proiezione di “And Then We Danced”: un film che narra la storia d’amore tra due ballerini omosessuali georgiani. I fanatici hanno bruciato una bandiera arcobaleno e hanno lanciato fumogeni e petardi. Ma pare che qualcuno abbia tirato anche delle pietre: la giovane attivista Ana Subeliani è stata infatti colpita da un sasso mentre cercava di entrare nel cinema ed è stata portata via in ambulanza. Le forze dell’ordine hanno arrestato 25 persone a Tbilisi, ma si sono registrati tafferugli e almeno tre arresti anche a Batumi, sul Mar Nero.

Diletta Leotta vola in Turchia per conoscere la famiglia di Can Yaman: nozze in vista? - VanityFair.it Per SuperMario l’Immenso si citano Gesù, Sánchez, Kissinger e Gadda - Il Fatto Quotidiano Uk come a inizio febbraio, ma non rinuncia al calcio - Il Fatto Quotidiano

Il film finito nel mirino degli estremisti ha ricevuto numerosi premi internazionali, rappresenterà la Svezia agli Oscar e a maggio era in cartellone al Festival di Cannes. Il lungometraggio porta la firma del regista svedese Levan Akin ed è molto apprezzato dai critici cinematografici. In Georgia è stato però severamente condannato dai nazionalisti e dalla Chiesa ortodossa locale, che lo ha addirittura definito «un affronto ai valori tradizionali georgiani». I conservatori ritengono un oltraggio associare l’omosessualità alla danza nazionale georgiana. E così, al grido di «Lunga vita alla Georgia», hanno bloccato la strada che porta al cinema Amirani, dove era di scena la première del film. Alcuni avevano con sé croci e icone sacre e un prete ortodosso ha improvvisato una preghiera assieme ai dimostranti omofobi.

Levan Akin ritiene invece che il suo film sia «una lettera d’amore» alla Georgia e alle sue tradizioni. Di certo può rappresentare un passo in avanti verso il rispetto dei diritti delle minoranze sessuali nel Paese caucasico. In questa repubblica ex sovietica l’omosessualità è stata depenalizzata solo nel 2000, mentre delle leggi antidiscriminatorie sono state approvate nel 2006 per favorire il percorso di integrazione europea. Nel Paese purtroppo permangono però coriacee sacche di omofobia e non mancano le aggressioni contro gli omosessuali, come quella del marzo di sei anni fa, quando decine di attivisti per la difesa dei diritti gay furono picchiati a Tbilisi da una folla inferocita di omofobi guidata da sacerdoti in abito nero. Ci sono però anche dei segnali positivi. Nel luglio di quest’anno si è finalmente svolto il primo Gay Pride del Paese e circa 20 dimostranti sono scesi in corteo protetti dalla polizia. Una manifestazione piccola ma di grande importanza per il futuro. Anche i biglietti di “ headtopics.com

And Then We Danced” sono stati venduti tutti e in poco tempo. Qualcosa quindi si muove nella società georgiana, anche se la strada per la difesa dei diritti delle minoranze sessuali è ancora lunga e difficile. Leggi di più: La Stampa »

G7, un miliardo di dosi di vaccino saranno donate ai Paesi poveri

Leggi su Sky TG24 l'articolo G7, un miliardo di dosi di vaccino saranno donate ai Paesi poveri: la metà dagli Usa

😂😂😂😂glielo impone l’Europa!

Ragazzi all’Onu: “La tolleranza la insegniamo noi” - La StampaTre giorni a New York a simulare i lavori del Consiglio di Sicurezza ONU con i grandi della musica e dello sport strapagati e mantenuti

Grigi, scelte obbligate a centrocampo e slitta a dicembre la partita con la Juve - La StampaGrigi, scelte obbligate a centrocampo e slitta a dicembre la partita con la Juve

Torino sarà la “Città del cinema 2020”: un film lungo un anno - La StampaL’evento inaugurale il prossimo 21 novembre con il taglio del nastro dell'installazione dedicata a Torino Città del Cinema.

La Roma cade al Tardini, giallorossi battuti dal Parma 2-0 - La StampaLa Roma cade al Tardini, giallorossi battuti dal Parma 2-0

Serie C, Pro Patria – Alessandria /La diretta - La StampaCalcio d’inizio domenica 10 novembre alle 17,30

La Juve cresce nei ricavi, ma il bilancio resta negativo - La StampaIl CdA del club bianconero approva i dati del primo trimestre con un rosso di 19 milioni, mentre i debiti finanziari passano da 463 a 573 milioni. La qualificazione agli ottavi di Champions aiuta i conti ma non avete un cazzo da dire eh Che so rivolgano alla Lega,...tra rubli e sparizione di 49 milioni rimettono i conti a posto! Si parla dell'ingresso di Cassa depositi e prestiti......?Se non aiutiamo la Juventus chi dobbiamo aiutare.E' una risorsa che dà lustro all'Italia,ladrona.