Donald Trump ha uno Studio Ovale come quello della Casa Bianca - VanityFair.it

Come se non si fosse ancora rassegnato

15/04/2021 11.00.00

Come se non si fosse ancora rassegnato

Nella sua casa di Mar-à-Lago, in Florida, il tycoon ha ricreato un ufficio identico a quello che aveva a Washington quando era presidente. Ecco tutti i dettagli

Air Force One(l’aereo presidenziale) che vola su Washington, uno dei lussi da presidente più cari al miliardario che, al suo arrivo alla Casa Bianca, lo ha persino arricchito con nuovi schermi e nuovi interni, poila foto ritoccata del Mount Rushmore

Ibrahimovic, la risposta a Lukaku arriva con un cappuccino: braccia alzate sul Duomo Sorrisi dopo il ko, Hazard ha spiegato le sue intenzioni Roma - Manchester United 3-2, la prova d’orgoglio dei giallorossi: in gol Dzeko, Cristante e Zalewski

, dove il suo viso è scolpito con Photoshop insieme a quello di George Washington, Thomas Jefferson, Theodore Roosevelt e Abraham Lincoln, presidenti considerati simboli della nascita, della crescita, dello sviluppo e della conservazione degli Stati Uniti d’America. Inoltre, proprio come nello Studio Ovale, in quello di Mar-à-Lago ci sono

le foto di famigliacon Melania, i suoi figli e suo padre, e tanticimeli autocelebrativicome il busto che lo rappresenta.Alla scrivania tanti altri dettagli curiosi: anzituttoproprio la scrivania, molto simile a quella con 141 anni di storia dello Studio Ovale, quindi headtopics.com

la sedia, la stessa che Trump aveva a Washington, epoi il pennarellocon cui firmava documenti e contrassegnava articoli di giornalisti «nemici», come i tanti comparsi sul Washington Post che, provocatoriamente, nella foto pubblicata su Twitter l’ex presidente mette in bella vista. Tra gli oggetti più emblematici

una targa regalata a Trump dalla US Border Patrol,la polizia di frontiera, per ringraziarlo per il suo impegno contro l’immigrazione e in particolare per la costruzione del muro col Messico.Dov’è l’epic fail? In una bottiglia di Coca Cola: Trump ne è un fanatico, tanto che sulla scrivania della Casa Bianca aveva un pulsante (c

he Biden ha prontamente fatto rimuovere insieme a tante altre cose) che premeva ogni volta che ne aveva voglia. Solo pochi giorni fa, però, aveva chiesto di boicottare l’azienda, insieme ad altre grandi corporation, perché ha condannato l’approvazione in Georgia di una legge elettorale considerata discriminatoria contro le minoranze. La Rete, ovviamente, si è scatenata.

Nella gallery sopra le foto delle case di Donald Trump Leggi di più: Vanity Fair Italia »

Olivetti, l'occasione perduta

Linktree. Make your link do more.