Coronavirus, il premier Conte: “Guardia alta ma non bisogna vivere nel terrore”

Il presidente del Consiglio parla al Consiglio generale della Uil

04/07/2020 13.04.00

Coronavirus, il premier Conte: “Guardia alta ma non bisogna vivere nel terrore”

Il presidente del Consiglio parla al Consiglio generale della Uil

12:07Di fronte all'emergenza coronavirus «non dobbiamo abbassare la guardia ma neanche vivere nel terrore». Lo ha affermato il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, parlando al Consiglio generale della Uil. Ora, ha aggiunto, dobbiamo avere «la serenità di chi conosce questo nemico invisibile e di chi si è attrezzato per reagire in modo più efficace». 

Gli azzurri hanno deciso: mai più divisi, tutti inginocchiati o tutti in piedi. Giovedì la scelta Gabriele Paolini in carcere: la condanna definitiva a 8 anni da scontare nella casa circondariale di Rieti Covid: nuovo picco contagi Delta in Gb, oltre 16.000 - Europa

«Questa è una fase diversa, importante. E qui occorrono idee chiare, nuove. Dobbiamo ridefinire insieme un modello di sviluppo che si è rivelato foriero di diseguaglianze territoriali e sociali, che rischiano di essere amplificate. Siamo determinati a far si che questi divari non si acuiscano» nel post-Covid ha aggiunto il premier che ha toccato tutti i principali nodi del momento.

«In questi giorni c'è un chiacchiericcio, un bla bla quotidiano che ci descrive come un governo attendista, incapace di prendere decisioni risolute. La realtà dei fatti dice il contrario, questo governo ha preso decisioni mai assunte prima nella storia repubblicana» ha affermato Conte. Inoltre «fa ridere che il governo sia definito illiberale - aggiunge -. Le abbiamo prese e siamo pronti a farlo ancora, per il bene del Paese».  headtopics.com

Decreto semplificazioni«Noi siamo quelli, e lo vedrete a inizio settimana, della semplificazione più coraggiosa che sia stata fatta nel nostro Paese – ha ribadito Conte –. Noi siamo quelli del patto di rilancio più ambizioso che sia stato mai realizzato». «Con il decreto semplificazioni, che approveremo all'inizio della settimana prossima, diamo impulso agli investimenti e alla ripresa». Nel decreto ci saranno «nuove misure per dare impulso agli investimenti senza fare venire meno i controlli rigorosi. Vogliamo rafforzare i presidi di legalità, ma dobbiamo essere anche coraggiosi», sottolinea. 

Fisco, “Settimana prossima riparte a Chigi tavolo su riforma organica”«Lavoriamo a una riforma fiscale organica, che manca da 50 anni. Siamo d'accordo con il ministro Gualtieri, la settimana prossima a Chigi ripartirà il tavolo della riforma fiscale. Che non si fa in un giorno. E avrà tre direttrici: semplificazione, contrasto all'evasione fiscale, anche tramite la promozione dei pagamenti digitali, e l'aumento dei redditi disponibili in favore di chi lavora e produce».

Lavoro, cassa integrazione«Siamo ancora più consapevoli e determinati a intervenire per riformare istituti che, anche per la stratificazione del tempo, risultati farraginosi. Siamo d'accordo con la ministra Catalfo di rivedere la cassa integrazione» ai vari livelli. Un «meccanismo che necessita una revisione». 

Si sono registrati «profondi ritardi soprattutto per quanto riguarda la cassa integrazione in deroga anche a causa di complicazioni amministrative che hanno coinvolto più livelli istituzionali, comprese le Regioni» ha dichiarato il presidente del Consiglio. «Siamo consapevoli e determinati ad intervenire -ha aggiunto il premier- per riformare anche istituti che si sono rivelati, anche per la stratificazione nel corso del tempo, particolarmente farraginosi. Il governo è intervenuto con il decreto Rilancio per semplificare la procedura». headtopics.com

Siparietto Draghi-Casellati: 'Forse la presidente mi ha tolto parola' - Italia Migranti, Draghi: 'Gestione dei flussi non può essere solo italiana. Va superato Regolamento di Dublino, appartiene a un'altra fase storica' - Il Fatto Quotidiano Ddl Zan, Draghi : 'Il nostro è uno Stato laico, il parlamento è libero'

“Su scuola ci avete fatto penare, ma stanziato 1 mld in più”«Il dialogo deve essere franco, aperto, non ci dobbiamo prendere in giro. Significa raccogliere il vostro contributo ma significa anche distinzione di ruoli, significa mantenere anche la propria posizione – ha aggiunto Conte –. Avete fatto anche degli scioperi che noi abbiamo sempre accettato. L'ultimo lo avete fatto sulla scuola, dove ci avete fatto molto penare. E il governo risponde, decidendo di stanziare un ulteriore miliardo per non rischiare una riapertura senza garantire la massima sicurezza». 

Conte: perso ventennio ma Italia ha grandi energieIl presidente del Consiglio ha sottolineato come «L'Italia ha vissuto fino ad oggi un ventennio perduto». «Lo dimostra la stagnazione della produttività, l'ampliamento dei divari nord-sud, l'ascensore sociale ormai bloccato, la crescita degli investimenti pubblici e dei redditi che è rimasta al palo. E' per questo che stiamo invertendo questa linea di tendenza», ha aggiunto esortando a «non perdere la fiducia. L'Italia ha grandi energie - ha rimarcato - ha un potenziale enorme da liberare per ricostruire il futuro. Il governo è pronto a raccogliere questa sfida, mettendo in campo una strategia di breve, medio e lungo periodo». 

©RIPRODUZIONE RISERVATAI perché dei nostri lettori“Un’informazione seria, libera, competente e autorevolecome quella de La Stampa merita un abbonamento.FrancescoI perché dei nostri lettori“Perché La Stampa è il quotidiano su cui ho imparato a leggere. La famiglia di mia mamma era di Torino. Una copia era sul tavolo, tutti i giorni.

Per me La Stampa è casa.PaolaI perché dei nostri lettori“informa senza distorcere i fatti, perché nella suasa prendere posizione autonoma anche a costo di andare contro corrente.FabrizioI perché dei nostri lettori“Da 50 anni sono un lettore de La Stampa. È il quotidiano che apprezzo perché è headtopics.com

equilibrato nei commenti, ha editoriali interessanti, giornalisti competenti Leggi di più: La Stampa »

Siparietto Draghi-Casellati: 'Forse la presidente mi ha tolto parola' - Italia

Lei: 'Non mi permetterei' (ANSA)

Te venisse. Io il terrore ce L ho da quando i 5merde sono al governo

Nuova Fiat 500, la full electric per il dopo coronavirusNon ci fosse stata l'emergenza da coronavirus la versione a batteria dell'icona italiana sarebbe già sulle strade del Belpaese, ma arriverà in settembre, quando forse il virus sarà soltanto un brutto ricordo. ennesima moda. Non vedo l ora di spendere 34000 euro per una 500!! Immagino che se il proprietario di una e-car risiede in condominio senza garage sia costretto a parcheggiare sotto il balcone. Non credo sia ancora fattibile per la classe media (medio bassa). Quindi di cosa parliamo? Serve per fare entrare la casta nella ztl?

Istat: “Il coronavirus aumenta disuguaglianze e fa crollare natalità'Leggi su Sky TG24 l'articolo Istat: “Il coronavirus aumenta le disuguaglianze e accelera il crollo della natalità' Beh, pensavo che lo stare di più in casa favorisse...come dire...le nuove nascite! Meno natalità e più morte di anziani vuol dire meno popolazione.

Coronavirus, oltre 11 mln casi nel mondo - Nord AmericaNON credo in questa notizia: John Hopkins University = al criminale BILL GATES, quindi ciò che dice NON è credibile! Andate a quel paese! Gli Italiani, si sono ripresi la propria vita! Nulla cambierà le loro abitudini sociali. Abituatevi! Vergognatevi sapete solo diffondere paura e carestia

Hollywood riparte, sindacato attori blocca Songbird: 'Produzione non trasparente su norme sicurezza'Una delle società coinvolte nel progetto, Invisible Narrative, ha affermato a Deadline: 'Stiamo lavorando attivamente per risolvere questo problema burocratico con il sindacato' songbird michaelbay

Coronavirus e donne disabili, Filomena Gallo: «Il super bonus per la libertà»Filomena Gallo, avvocato e Segretario Nazionale dell’Associazione Luca Coscioni, fa il punto sulle donne disabili ai tempi del Coronavirus. Per superare il peggioramento della situazione economica e sociale prodotto dalla pandemia su queste persone serve un sostegno rapido ed efficace che le aiuti ad “abilitare la disabilità”

I pazienti di Covid-19 tornano a casa, nelle foto di Stefano SchiratoLeggi su Sky TG24 l'articolo Coronavirus, il ritorno a casa dei pazienti Covid-19 nelle foto di Stefano Schirato poche palle, vogliamo le autopsie dei deceduti ed eseguite da patologi indipendenti pagati da noi cittadini in modo diretto !!! Sperate solo che il Covid non sia una bufala o non c'è la denuncia per procurato allarme, c'è un palo e la corda !!! Ti immagini se ogni anno si festeggiasse il 1.000.000.000 di persone che si beccano l' influenza e quelli che sopravvivono? Saremmo sempre in festa.