Digitall, Guerra

Digitall, Guerra

Conflitto Armenia-Azerbaigian: morti almeno 32 separatisti armeni

Conflitto Armenia-Azerbaigian: morti almeno 32 separatisti armeni

28/09/2020 09.50.00

Conflitto Armenia-Azerbaigian: morti almeno 32 separatisti armeni

Leggi su Sky TG24 l'articolo Conflitto Armenia-Azerbaigian: morti almeno 32 separatisti armeni

share:Proseguono i combattimenti nella regione separatista del Nagorno Karabakh. Quella attuale è la peggior crisi degli ultimi anni, comunque segnati da incidenti continui anche dopo l'accordo di cessate il fuoco del 1994.. L’Onu chiede di “interrompere gli scontri e tornare a negoziati senza indugio”

Bari, 54enne in rianimazione: “Ischemia dopo vaccino”. Era in cura per “trombosi venosa periferica”. Il 26 maggio immunizzato con J&J - Il Fatto Quotidiano Pubblica amministrazione, il primo concorso con la 'formula Brunetta' è un flop: allo scritto si presenta poco più della metà degli ammessi. Ministero costretto a riaprire le selezioni - Il Fatto Quotidiano Il Fatto di Domani del 14 Giugno 2021 - Il Fatto Quotidiano

Proseguono i combattimenti tra Armenia e Azerbaigian,riesplosi con forza la notte scorsadopo anni di tensioni ma di non belligeranza. Almeno 32 separatisti armeni sono stati uccisi, secondo una nota ufficiale. La ripresa del conflitto del Nagorno Karabakh ha provocato “estrema preoccupazione” nel segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres che ha chiesto “con forza alle parti di interrompere immediatamente i combattimenti, allentare le tensioni e tornare a negoziati significativi senza indugio”.

Cosa è successo nel Nagorno KarabakhArmenia e Azerbaigian, combattimenti in corso nel Nagorno KarabakhGli scontri interessano le montagne di una regione autonoma contesa. La guerra congelata dal 1994 si è riaccesa improvvisamente quando l'esercito azero ha bombardato le postazioni delle forze indipendentiste armene che avevano attaccato e poi ha lanciato una controffensiva. Immediatamente i separatisti armeni hanno proclamato la legge marziale e la "mobilitazione generale". A distanza di qualche ora Armenia e Azerbaigian hanno fatto lo stesso. La presidenza azera ha comunicato il coprifuoco nella capitale Baku e in altre città. Quella attuale è la peggior crisi armeno-azera degli ultimi anni, comunque segnati da incidenti continui anche dopo l'accordo di cessate il fuoco del 1994 mediato dalla Russia. headtopics.com

Le tensioni che durano da anniSono stati almeno 30 mila i morti lasciati sul campo dalla guerra combattuta dalle due ex repubbliche sovietiche caucasiche negli anni Novanta dopo che i separatisti armeni hanno preso il controllo della regione azera del Nagorno Karabakh nel 1991. E che è rimasta di fatto in mano armena. Stati Uniti, Francia e Russia - che guidano la mediazione del gruppo di Minsk - non sono mai riusciti a far firmare un pace vera a Baku e Erevan e a porre fine definitivamente a un conflitto esploso in maniera plateale dopo il crollo dell'Unione Sovietica, ma che affonda le radici molto più lontano, nel confronto tra cristiani armeni e musulmani azeri segnati da influenze turche e persiane.

Le reazioni internazionaliLe prime reazioni sono arrivate dai rispettivi sponsor. Il presidente russo Vladimir Putin, che ha parlato al telefono con l'amico premier armeno, ha detto che "è importante fare tutti gli sforzi necessari per evitare un'escalation del conflitto". La Turchia, con un comunicato del ministero degli Esteri, ha condannato "con forza l'attacco armeno contro l'Azerbaigian che ha provocato vittime civili", ribadendo "il suo pieno appoggio" a Baku. Mentre dall'Iran è arrivata la disponibilità a mediare per un negoziato mirato al cessate il fuoco. L'Unione europea, attraverso il presidente del Consiglio Charles Michel, ha invocato lo stop "con urgenza" dell'azione militare e il Comitato internazionale della Croce Rossa è pronto a fare da intermediario.

Leggi di più: Sky tg24 »

Cos'è il certificato europeo Covid e come funziona. VIDEO - Sky TG24

Guarda Cos'è il certificato europeo Covid e come funziona su Sky Video - Sky TG24

Morti più di 500 militari azeri fonti ufficiali

Nagorno Karabakh, combattimenti fra Armenia e Azerbaigian: vittime e feriti tra i civiliOffensiva azera in Nagorno-Karabakh, dopo che gli indipendentisti armeni avevano attaccato nella notte. Mosca chiede un cessate il fuoco, Yerevan dichiara la legge marziale

Ucraina, un aereo militare precipita in fase di atterraggio: a bordo anche degli allievi - la RepubblicaUn aereo da trasporto dell'esercito ucraino si è schiantato al suolo nella regione di Kharkiv, nell'est del Paese. Ci sono almeno 20 morti, seco

Venti di guerra nel Caucaso: Armenia e Azerbaigian combattono nel Nagorno Karabakh. Legge marziale a ErevanL'Armenia ha dichiarato la legge marziale e la mobilitazione generale dopo l'offensiva dell'esercito dell'Azerbaigian nel Nagorno Karabakh contro i ribelli separatisti che ha provocato diverse vittime

Calcio, il Comitato tecnico scientifico: 'Non ci sono le condizioni per aumentare il pubblico negli stadi”Secondo gli esperti per poter rivedere le misure bisognerà attendere almeno la metà di ottobre.

Il conflitto migliora e ci rende più sottiliLa rubrica 'Particelle elementari' di Pierluigi Battista sul Corriere del 28 settembre 2020

Patrick Zaki resta in carcere almeno fino al 7 ottobre: prolungata la custodia cautelare - Il Fatto Quotidiano“Rinvio al 7 ottobre”. Poche parole che sintetizzano l’esito dell’udienza che si è svolta ieri sul prolungamento della custodia cautelare per Patrick George Zaki, lo studente egiziano dell’università di Bologna detenuto in Egitto per propaganda sovversiva su Facebook. A parlare all’Ansa è stato uno dei suoi avvocati, Hoda Nasrallah, che non ha aggiunto altri dettagli. … notizie dei pescatori italiani rapiti? giornale di servi Zitti tutti, l'Eni deve trivellare... È un'infamia.