Edicola

Calabria, il candidato M5s è cugino di un affiliato alla 'ndrangheta. 'Non posso scegliere i parenti'. Morra: 'Nessun sostegno alla lista' - Il Fatto Quotidiano

ELEZIONI IN CALABRIA Francesco Aiello è parente stretto del boss Luigi Aiello, ucciso nel dicembre 2014. La replica: “La famiglia non si sceglie” [Leggi, di Lucio Musolino] #edicola

10/01/2020 17.58.00
Edicola

ELEZIONI IN CALABRIA Francesco Aiello è parente stretto del boss Luigi Aiello, ucciso nel dicembre 2014. La replica: “La famiglia non si sceglie” [Leggi, di Lucio Musolino] edicola

Dopo lo scandalo della casa parzialmente abusiva, il candidato del M5S a presidente della Calabria finisce al centro di un’altra polemica che, adesso, rischia di condizionare le elezioni regionali del 26 gennaio. Il docente universitario Francesco Aiello è cugino di primo grado del boss Luigi Aiello, ucciso a Soveria Mannelli il 21 dicembre 2014 nella …

parzialmente abusiva, il candidato delM5Sa presidente della Calabria finisce al centro di un’altra polemica che, adesso, rischia di condizionare le elezioni regionali del 26 gennaio. Il docente universitarioFrancesco Aielloè cugino di primo grado del boss

Cinque azzurri (e tutto il Galles) si inginocchiano prima del fischio di inizio: non era mai successo Primarie a Roma e Bologna, Letta e il Pd: «Grande affluenza, una festa della democrazia» Ponte Genova: intitolata a vittime passerella sul Polcevera - Liguria

Luigi Aiello, ucciso a Soveria Mannelli il 21 dicembre 2014 nella faida delReventinotra gli Scalise e i Mezzatesta.Per la Dda di Catanzaro, Luigi Aiello era uno ‘ndranghetista che faceva parte del “gruppo storico della montagna”. Detto lo “Sceriffo”, secondo i pm, il cugino del candidato era affiliato alla cosca Mezzatesta ed era in grado di

ordinare omicidi e fare estorsioni. Quella di Luigi Aiello è stata una carriera criminale in cui non si è fatto mancare nulla: tra il 1982 e il 1983, infatti, è stato condannato peromicidio preterintenzionalefurto, detenzione illegale di armi e tentata estorsione. headtopics.com

Scontata la pena (11 anni), non si è mai allontanato dagli ambienti criminali: il nome dello “Sceriffo” compare nell’inchiesta “Reventinum” del 2019, coordinata dal procuratoreNicola Gratteri. Se non fosse stato ammazzato, probabilmente Aiello sarebbe finito di nuovo in carcere perché sospettato di aver partecipato, come “specchietto”, all’omicidio di

Daniele Scalise, rientrante anche questo nella faida del Reventino in cui nell’agosto 2016 è stato ucciso pure l’avvocato di Lamezia TermeFrancesco Pagliusoal quale lo “Sceriffo” portava le “ambasciate” del bossDomenico Mezzatesta, all’epoca latitante.

Tra il candidato del M5S Francesco Aiello e il cugino boss non c’era solo unrapporto di parentela, dovuto al fatto che erano figli di due fratelli. Lo “Sceriffo”, infatti, frequentava casa dello zio. Imprenditore nel movimento terra,Luigi Aielloavrebbe effettuato diversi lavori con la sua impresa proprio nella famosa abitazione di

Carlopoli, finita sulla stampa per l’abuso edilizio che sarebbe stato commesso dal padre del docente universitario. Ci sarebbero anche alcune foto dello cugino a bordo di un mezzo cingolato intento a lavorare sulla linea dell’acquedotto. Foto risalenti alla fine degli Anni 90 quando Francesco Aiello aveva più di 30 anni. headtopics.com

Compie un anno Richard, il bimbo più prematuro di sempre: «Gli davano zero possibilità» In Edicola sul Fatto Quotidiano del 21 Giugno: Fico: “Ora il salario minimo e nuovo alt ai licenziamenti” - Il Fatto Quotidiano Giustizia, l'attacco di Marta Cartabia: “Crisi di credibilità e fiducia, ci vorrebbero tanti Livatino”

Certamentenon è un reato essere parentedello ’ndranghetista ma è comunque imbarazzante per l’aspirante governatore definito dal deputato Paolo Parentela “ilcandidato ideale per condurre la rivoluzione necessaria” in Calabria: “Non ho nulla a che vedere con mio cugino

. – commenta lo stesso Francesco Aiello –Non posso scegliere i parenti. Posso scegliere come vivere, chi frequentare e chi escludere dalla mia vita”.Non la pensa così il senatoreNicola Morrail quale, appresa la notizia che Aiello è cugino di un

affiliato alla ‘ndrangheta, va su tutte le furie e annuncia il suo disimpegno per le regionali: “Non darò alcun sostegno alla lista”. Secondo il presidente della Commissione antimafia, “occupare gli spazi di cui ha parlato il procuratore Gratteri di recente è fondamentale, ma farlo con le

persone giusteè un obbligo morale per chi fa politica attiva. Mi sarei aspettato dal candidato Aiello maggiore pubblicità e trasparenza sulle sue parentele”.“La faida del Reventino – aggiunge Morra – è stata unafaida sanguinariae visti i precedenti di headtopics.com

Luigi Aiello, cugino del candidato, e lo scalpore mediatico sulla questione dell’abitazione di Francesco Aiello, avrei preferito sapere tutto com’è nel diritto di ogni elettore. Avremmo preferito sapere, appunto, che parte dei lavori per quell’abitazione oggi al centro di polemiche furono eseguiti da suo cugino. Avere omesso queste informazioni credo non sia affatto corretto”. La seconda stoccata Morra la indirizza al deputato Parentela: “Spero che il coordinatore di queste elezioni regionali non ne fosse a conoscenza, anche se gli obblighi di prudenza in questa terra impongono per chicchessia

accertamenti approfonditi Leggi di più: Il Fatto Quotidiano »

Covid, stop mascherine all'aperto: ecco quando potrebbe arrivare

Leggi su Sky TG24 l'articolo Covid, stop mascherine all'aperto: ecco quando potrebbe arrivare

una volta sul fatto scrivevano giornalisti e non soldati... Callipo è zio di Callipo arrestato per ndrangheta nonchè amministratore pubblico. O no? rispondi marcotravaglio Su questo fatto non gli si può dare torto se non ci si vuole mettere sullo stesso piano di denigratori seriali, ogni riferimento ai giornalisti del FQ è puramente casuale! Però questo non è quel signore con la villa 'parzialmente' abusiva?😳🙏😂🤣

Ha detto bene, i resti sono personali, e io aggiungo a voi ipocriti dai sepolcri imbiancati.....chi è senza peccato scagli la prima pietra

Trento, tre pentastellati su tre annunciano l'addio: il M5s sparisce dal Consiglio comunale - Il Fatto QuotidianoVento di elezioni, aria di crisi per il Movimento 5 stelle in Trentino che perde in un solo colpo i tre consiglieri comunali del capoluogo. I tre hanno già deciso di fondare una nuova forza politica (probabilmente con il nome “Onda”), visto che non hanno ottenuto risposte dalle strutture centrali sulla continuazione del loro impegno … Benissimo. Tre PORCI IN MENO Tutti sti campioni sono stati pompati da voi del fatto...che disastro Con tutto il rispetto, da oggi in poi ci informerete anche dei consiglieri comunali che lasciano? Se proprio non potete evitarlo, quantomeno fate anche l'elenco di quelli che lasciano gli altri partiti, no?

Taglio dei Parlamentari, referendum verso il rinvio. E M5S presenta il suo “Germanicum” - La StampaROMA. Slitta l’appuntamento del deposito in Cassazione del quesito referendario per il taglio dei parlamentari: mancano le 64 firme dei senatori necessarie. Andrea Cangini (Fi) assicura che sarà preso un nuovo appuntamento entro il 12 gennaio, termine ultimo. “In 4 hanno ritirato le firme, ma altri si stanno aggiungendo per cui, per correttezza, abbiamo chiesto alla Cassazione uno slittamento”, aggiunge. Intanto alla Camera il M5s ha depositato il disegno di legge che punta ad introdurre in Italia il nuovo sistema elettorale ispirato al modello tedesco e per questo già ribattezzato “Germanicum”: 391 seggi assegnati con metodo proporzionale; soglia del 5%, con un meccanismo che permette il diritto di tribuna. Si sapeva che a parole sono tutti bravi poi in realtà nessuno vuole andare a casa fate piangere

Emorragia M5s, anche De Toma e Silvestri lasciano e passano al MistoTra espulsioni e fughe i 5 Stelle sono il gruppo politico più in fibrillazione Bene! Devono sparire dalla faccia della terra, solo danni sanno fare! AMICI MIEI - IL GENIO via YouTube Ormai è fallito M5.

Fatto Quotidiano: 'Di Maio vicino a lasciare la guida del M5s' | Sky TG24Leggi su Sky Tg24 l’articolo Fatto Quotidiano: 'Di Maio vicino a lasciare la guida del M5s' | Sky TG24 La fake news di seconda mano non l'avevo ancora mai vista ,SaraVaretto da radiare !! Quale guida ? Il sociopatico del magna/magna si è mangiato il consenso

M5s, Giarrusso: 'Io cacciato perché non restituisco? Macché. Io non lascio il Movimento'. E non risponde sul voto per il caso Gregoretti - Il Fatto QuotidianoIl senatore del Movimento 5 stelle Mario Michele Giarrusso, sotto accusa per le mancate restituzioni, “moroso” ormai da un anno, è sicuro che non verrà espulso. “La mia cacciata scontata? Macché…”, taglia corto, rispondendo ai cronisti mentre lascia la giunta per le immunità del Senato, riunita per il caso Gregoretti e l’autorizzazione a procedere nei … Il taglio dei parlamentari gioverà a tutti. Sia ai partiti, che avranno meno poltrone da riempire, sia a noi, che non dovremo mantenere certa gente. Mamma mia questo, uno dei più rivoltanti.

M5s, D'Uva: 'Il documento dei senatori? Non l'ho letto. Ma non è buona mossa, distrae da nostri successi'. E su Autostrade: 'Serve revoca' - Il Fatto Quotidiano“Il documento dei senatori? Non so cosa sia, non l’ho letto”. Così l’ex capogruppo alla Camera del Movimento 5 stelle Francesco D’Uva poco prima dell’assemblea congiunta dei gruppi parlamentari del M5s commenta il testo nato su iniziativa dei tre senatori 5 stelle Primo Di Nicola, Emanuele Dessì e Mattia Crucioli che affronta cinque problematiche accompagnate … Ha ragione: in una Srl non c'è spazio per una autocritica Parlatene col vostro socio Delrio🙄🙄🙄 Patetici 👋👋👋 Povera Italia 😢😢 in che mani siamo finiti