Bollette, fonti governo: misure anti-rincari rischiano di slittare

18/01/2022 16.20.00

E' difficile, secondo diverse fonti, che si arrivi a chiudere il testo già giovedì

Bollette

E' difficile, secondo diverse fonti, che si arrivi a chiudere il testo già giovedì. bollette

E' difficile, secondo diverse fonti, che si arrivi a chiudere il testo già giovedì

Le nuove misure contro il rincaro bollette potrebbero slittare di qualche giorno, perché è difficile -secondo diverse fonti di governo- che si arrivi a chiudere il testo già giovedì."Siamo in alto mare, difficile, se non impossibile, si riesca...", conferma all'Adnkronos una fonte del Mef. Benché a Palazzo Chigi ci sia la volontà di accelerare -continue le riunioni tecniche sul tema- difficile che si possa chiudere prima del voto sul Colle, al via lunedì 24 gennaio. Giovedì approderà sul tavolo del Consiglio dei ministri il dl sostegni, per ristorare i comparti più toccati dalle ultime misure anti-Covid, in particolare turismo, sport e discoteche, con una dote di 1 miliardo e duecento milioni.

Leggi di più:
Adnkronos »

Nord Stream, perdite di gas nel Baltico: il mare ribolle - Video

Le immagini diffuse dalle forze armate della Danimarca Leggi di più >>

Eh certo. L’obbligo vaccinale e altre porcate li hanno decisi in due ore. Le cose importanti come le bollette invece possono aspettare. Incapaci, delinquenti Calma e gesso! Mica devono discutere delle loro ferie o di aumentare i loro stipendi…

In bilico l'indennità di malattia per la quarantena. Costa 1 miliardo (di G. Colombo)Il Governo lavora alle misure contro il caro bollette: le quattro proposte di Giorgetti Bravi. Così la gente non si fa più un tampone se non in punto di morte Basta togliere la quarantena

Bollette luce e gas e misure anti rincari, verso Cdm giovedìSul tavolo anche i ristori per i settori più colpiti. Fonti del Mef, riguardo al dl sostegni, tornano a confermare che si tratterà di un intervento

Green pass e indennità quarantena covid sul tavolo del governoAl vaglio anche le misure anti rincaro per le bollette di luce e gas e i ristori per i comparti più colpiti dalle misure anti covid Qualunque cosa sia sarà una fregata.

Caro bollette, Mise propone di usare proventi delle aste EtsPer combattere il caro bollette nel breve periodo, il ministero dello Sviluppo economico ha proposto a Palazzo Chigi di utilizzare i proventi delle aste Ets, il sistema Ue per l'acquisto di diritti ad emettere CO2. Lo si apprende da fonti governative...

Governo al lavoro per calmierare i costi delle bollette. Partita da almeno 2 miliardiNuove misure in arrivo per raccogliere risorse da utilizzare per calmierare i costi delle bollette, ma gli incassi potrebbero essere inferiori alle attese Sull’importanza di una gestine nazionale dell’energia!!! ENEL ENI Produrre in proprio energia foto voltaico eolico e solare incrementare larderello.....posssibile che nessuno ci arrivi....questo e' l economia green energetica produrre piu gas interno incrementare nucleare pulito. Come dice l Europa. Governo al lavoro...

Filiera automotive, governo vari piano mobilità elettrica: “Pericolosa assenza di programmazione e misure adeguate”TORINO - Serve un piano strutturale per la mobilità elettrica, «di vitale importanza per non interrompere il trend di crescita degli ultimi anni nel momento in cui è necessaria... Il governo come minimo per averci obbligato ad iniettarci la merda...ci deve regalare almeno 100mila euro a testa

(Fotogramma) Le nuove misure contro il rincaro bollette potrebbero slittare di qualche giorno, perché è difficile -secondo diverse fonti di governo- che si arrivi a chiudere il testo già giovedì.By Giuseppe Colombo Pacific Press Pacific Press/LightRocket via Ge La valutazione è ancora in corso, ma c’è un nuovo elemento che nelle ultime ore sta spingendo il Governo verso la decisione di non rifinanziare l’indennità di malattia per chi è in quarantena precauzionale dopo essere entrato in contatto con una persona risultata positiva al Covid.contenuto Fotogramma Bollette di luce e gas e aumenti, si terrà con ogni probabilità giovedì il Cdm che varerà nuove misure contro i rincari nonché i nuovi ristori per i settori più colpiti dalle ultime misure varate dal governo, in primis discoteche e turismo.Bollette luce e gas e misure anti rincari, verso Cdm giovedì GREEN PASS , SUPER GREEN PASS E ATTIVITA' ESENTI Super green pass e green pass 'base', negozi e attività esentate: è arrivata ieri l'intesa sul Dpcm legato all'ultimo decreto che ha introdotto, il 5 gennaio scorso, l'obbligo vaccinale per gli over 50.

"Siamo in alto mare, difficile, se non impossibile, si riesca.. A tanto ammonta il costo che lo Stato dovrebbe sostenere per dare una copertura a quei lavoratori del settore privato (per gli statali c’è l’equiparazione al ricovero in ospedale) che altrimenti dovrebbero ricorrere a ferie, permessi o assenze ingiustificate..", conferma all'Adnkronos una fonte del Mef. Per questo a via XX settembre circola grande prudenza e lo stop all’equiparazione tra la malattia e la quarantena viene definito “probabile”. Benché a Palazzo Chigi ci sia la volontà di accelerare -continue le riunioni tecniche sul tema- difficile che si possa chiudere prima del voto sul Colle, al via lunedì 24 gennaio. Alla fine, punto di caduta preludio dell'intesa - a quanto apprende l'Adnkronos da fonti di governo - la decisione di esentare anche le edicole all'aperto, i mercati rionali, i commercianti ambulanti e i benzinai.

Giovedì approderà sul tavolo del Consiglio dei ministri il dl sostegni, per ristorare i comparti più toccati dalle ultime misure anti-Covid, in particolare turismo, sport e discoteche, con una dote di 1 miliardo e duecento milioni. Insomma un conto è l’impatto economico, un altro è superare una misura che l’anno scorso ha tutelato circa 550mila lavoratori. Si continua a lavorare sul dossier bollette -il pressing delle forze di maggioranza sul tema è altissimo- valutando, tra le altre cose, la possibilità di destinare i proventi delle aste per le emissioni di Co2 a mitigare i rincari di luce e gas. In alto mare, invece, l'ipotesi di un contributo dei grandi gruppi: ci sarebbero incontri in corso anche con gli addetti ai lavori, ma la speranza di arrivare a una sintesi già giovedì sarebbe ridotta al lumicino. Furono poi due decreti - il Sostegni e il collegato fiscale alla manovra - a sanare il tutto, prima riconoscendo l’indennità della malattia ai lavoratori fragili in quarantena, poi estendendola a tutti gli altri. Riproduzione riservata .