Arrestato a Fiumicino il 're' delle truffe informatiche: era ricercato dal 2014

Finisce in un supermercato di Fiumicino la latitanza di Gianni Siciliano: specializzato in truffe informatiche, aveva collezionato ben otto condanne definitive

06/07/2019 12.33.00

Finisce in un supermercato di Fiumicino la latitanza di Gianni Siciliano: specializzato in truffe informatiche, aveva collezionato ben otto condanne definitive

Finita la latitanza di Gianni Siciliano, che ha collezionato negli anni ben otto condanne definitive per associazione per delinquere, rapina, ricettazione, riciclaggio, truffa e altri reati

Gli operatori della Polizia Postale di Cosenza e della Stazione Carabinieri di Torano Castello (CS), coordinati dalla Procura della Repubblica di Cosenza e coadiuvati da personale dei Compartimenti Polizia Postale di Reggio Calabria e di Roma, con l'ausilio del Servizio Polizia Scientifica di Roma e della Stazione Carabinieri di Fiumicino, lo hanno scovato e tratto in arresto all'interno del Centro Commerciale"Parco Leonardo" di Fiumicino.

Gli azzurri hanno deciso: mai più divisi, tutti inginocchiati o tutti in piedi. Giovedì la scelta Sara Napolitano, un’ingegnera contro le malattie rare «Nicola è vivo, è vivo»: il bimbo scomparso al Mugello si era calato a 25 metri

L'uomo, dopo avere effettuato la spesa al supermercato, si stava dirigendo indisturbato verso la propria abitazione, all'interno dello stesso Parco. Siciliano, originario della provincia di Cosenza, separato e con una figlia, ha collezionato negli anni ben otto condanne definitive per associazione per delinquere, rapina, ricettazione, riciclaggio, truffa e altri reati, il cui cumulo ha fatto scattare l'ordine di esecuzione di pene concorrenti, emesso a suo carico dalla procura di Roma nell'ottobre del 2014 cui era riuscito a sfuggire.

Gianni Siciliano si era messo in luce fin dall'inizio della sua carriera criminale come abile utilizzatore delle opportunità offerte dall'era digitale per realizzare frodi attraverso i siti dedicati all'e-commerce, creandosi false identità di venditore, nella convinzione di poter mantenere l'anonimato e di non essere mai identificato. In una prima fase, secondo la ricostruzione degli inquirenti, Siciliano ha ingaggiato i compratori tramite il portale EBay, che all'epoca rappresentava il primissimo sistema di vendita on line. headtopics.com

Successivamente è stato accertato il suo coinvolgimento anche nell'operazione"Mach Point", che ha permesso di smantellare un'organizzazione criminale attiva nel settore dell'hacking, della contraffazione di carte di credito e delle truffe on line, per poi dedicarsi alla pratica di ingannare ignari ed ingenui acquirenti tramite il portale subito.it. A seguito di indagini della Polizia di Stato e dei carabinieri, dopo numerose denunce sporte dalle vittime, Siciliano è stato indagato da varie Procure italiane con otto condanne definitive per associazione per delinquere, rapina, ricettazione, riciclaggio, truffa e altro, per un totale di oltre 40 capi d'imputazione contestati e che hanno portato alla condanna a cinque anni di reclusione notificata oggi nell'ambito dell'operazione"Prova a prendermi 3.0" condotta sotto le direttive del sostituto Procuratore di Cosenza Maria Luigia D'Andrea e il coordinamento del Procuratore Mario Spagnuolo.

Leggi di più: Rainews »

G7, un miliardo di dosi di vaccino saranno donate ai Paesi poveri

Leggi su Sky TG24 l'articolo G7, un miliardo di dosi di vaccino saranno donate ai Paesi poveri: la metà dagli Usa

Fregato dai punti fedeltà 😁

Roma, preso il «re delle truffe online»: sconterà 5 anni e mezzoSecondo le accuse Gianni Siciliano, 37 anni, vendeva sul web merce inesistente, compresi cani e gatti, mai recapitati nonostante i pagamenti ricevuti sulle sue carte ricaricabili: avrebbe messo insieme così centinaia di migliaia di euro Stramaledetto No, poverino, ma almeno tra condizionale, sconti etc farà 5 gg!? Non sarebbe meglio la legge del taglione?

Morto il tabaccaio che era stato aggredito il 9 giugno - La StampaL'episodio di violenza da parte di un nigeriano era accaduto davanti al suo negozio nella stazione della metropolitana di Chiaiano, periferia di Napoli gli assassini istituzionali hanno ammazzato un altro italiano

Pozzuoli, non vuole le cure e devasta il pronto soccorso: arrestato | Sky TG24Leggi su Sky Tg24 l’articolo Pozzuoli, non vuole le cure e devasta il pronto soccorso: arrestato | Sky TG24 Colpa dello Statoh! 11!!1!1 ecco cosa significa aver chiuso i manicomi... Questo giovane eroe è un cittadino italiano?La cronaca non cita nè la cittadinanza nè le generalità ... Ergo si tratti di migrante, magari clandestino ... Vero⁉️

Eruzione Stromboli, il video dell'esplosione girato dal sopravvissuto | Sky Tg24 | Sky TG24Leggi su Sky Tg24 l’articolo Eruzione Stromboli, il video dell'esplosione girato dal sopravvissuto | Sky Tg24 | Sky TG24

L’Isola delle storie vive a Gavoi - Il Sole 24 ORELe letture dalla finestra, o sul palco del Giardino Comunale, laboratori per le vie del centro storico, reading, spettacoli e mostre. Quattro giorni di colore e cultura. Succede a Gavoi, nel cuore della Barbagia, con la sedicesima edizione del festival ... Se cacciate Giannino farete la fine di barisoni cioè quella del paiaso

'Il digiuno intermittente' che protegge dal diabeteSospendere temporaneamente il consumo degli alimenti che contengono un amminoacido chiamato metionina potrebbe prevenire il diabete di tipo 2. Lo rivela uno