Americacina, America Cina

Americacina, America Cina

America-Cina di Martedì 24 novembre

24/11/2020 15.57.00

🇺🇸🇨🇳 Non c'è stata una concessione formale, ma la transizione dall'amministrazione Trump a quella Biden è cominciata ufficialmente nella notte. Ne parliamo su AmericaCina, e raccontiamo le prime nomine del presidente eletto 👇🏽

vari modi di usare il suo brand, valorizzato dalla sua attività politica, per fare soldi. In particolare vorrebbe offrirsi a imprese e associazioni per conferenze a pagamento, vorrebbe pubblicare libri di memorie e sta pensando anche di introdurre

La Lega apre il suk: Borghi scrive ai 5S e offre “buoni ruoli” - Il Fatto Quotidiano Masterchef, Giorgio Locatelli: «Renzi apre la crisi in un momento tragico, perché non va a lavorare» La cena (con 90 clienti) nel ristorante milanese: «La pandemia? Ci siamo rotti»

un biglietto d'ingresso di entità modesta (5 o 10 dollari) per i fanche — è convinto — continueranno ad accorrere ai rally che l'ormai ex presidente continuerà a organizzare in varie parti del Paese.4. Il mondo di Tony Blinken, che «non si mette in ordine da solo»

Il prossimo segretario di Stato Antony Blinken in una foto del 2015 (foto Afp/Stephane De Sakutin)diPaolo Valentinocorrispondente da BerlinoConobbi Tony Blinken a Berlino nel giugno 2000, durante una visita di Bill Clinton in Germania. A presentarmelo fu un amico, Sidney Blumenthal, allora consigliere del presidente. headtopics.com

Blinken non aveva neppure 30 anni ed era già il primospeechwriterdi politica estera di Clinton. Trascorremmo un pomeriggio a casa di Bill Drozdiak, corrispondente delWashington Postdalla Germania. Mi colpironola chiarezza cartesiana dei suoi ragionamenti

di politica estera,la capacità di non perdere mai di vista il quadro strategico mondiale e la sua semplicità di modi. Scoprimmo di avere un amico in comune, Jay Carney, ex corrispondente da Mosca diTime Magazineai tempi del crollo dell'Urss, che poi sarebbe diventato portavoce di Barack Obama alla Casa Bianca.

Mami sorprese anche la sua curiosità intellettualeche lo spinse a chiedermi cosa succedeva nella scena musicale berlinese. Tutta, quella classica e quella tecno, Claudio Abbado e Doktor Motte, il dj della Love Parade. Lo rividi pochi mesi dopo a Washington, in dicembre, durante la transizione dall'Amministrazione democratica a quella di George W. Bush.

Mi ricevette nel suo ufficio alla Casa Bianca. Era molto meno pessimista di Blumenthal, che vedeva l'avvento dei repubblicani come una catastrofe.«La politica estera americana ha una continuità, i fondamentali non sono in discussione» headtopics.com

“Italia Disperata”: peones in rivolta vs Matteo & Meb - Il Fatto Quotidiano E' caos sugli aiuti in Germania tra lentezza e pasticci burocratici Gli “Scilipoti” di Italia Viva: tutti eletti con Pd, FI o gli odiati 5S - Il Fatto Quotidiano

, mi disse.Poi successe l'11 settembre e tutto cambiò. Vennero l'Afghanistan e soprattutto l'invasione dell'Iraq. Anni dopo, incontrandolo a Monaco di Baviera alla Conferenza sulla Sicurezza, gli ricordai quella frase.«Non avevamo fatto i conti con Cheney e Rumsfeld», mi disse sorridendo

. Negli anni, l'appuntamento bavarese è stata spesso una opportunità per rivederci, l'ultima volta lo scorso febbraio dove mi raccontò della sua società di consulenza geostrategica, la WestExec Advisers.Al Dipartimento di Stato, Blinken porta la convinzione che gli Stati Uniti debbano esercitare la loro leadership

«non con l'esempio della loro forza, ma con la forza del loro esempio»(la frase, spesso ripetuta da Biden nei suoi discorsi, porta la sua firma). Ma soprattutto portaun rapporto personale fortissimo e un'intesa completa con il futuro presidente

(che contempla anche disaccordi come sulla Libia nel 2011, dove Blinken si schierò con gli interventisti mentre il vicepresidente Biden, di cui era consigliere, era contrario).È un plus importante per un segretario di Stato, qualcosa chenon si vedeva dai tempi di James Baker con George Bush padre headtopics.com

. Blinken è convinto che il primo compito della futura amministrazione sia quello diricostruire le alleanze, la Nato in primo luogo e il rapporto con gli europei. E sta già lavorando aun vertice primaverile in Europa, Stati Uniti-Nato-Unione europea

. Come ama ripetere, «ci piaccia o no, il mondo non si mette in ordine da solo».5. La vita da romanzo della prima donna a capo dell'intelligence (che ama l'Italia)David Davighi e Avril Haines con Gennaro Cioffi, il proprietario del Blandis Café a Siena nel maggio 2017

La crisi in diretta - Calenda: Mastella mi ha offerto l’ok del Pd La replica: «Sei squallido» “Se Giorgetti avesse le palle ora farebbe il ministro con Giuseppi” - Il Fatto Quotidiano 15/21 gennaio 2021 • Numero 1392

diMarilisa PalumboSe ci sono degli sceneggiatori là fuori, stanno sicuramente già lavorando a un film, o a una serie tv (di materiale ce n’è in abbondanza) sulla sua vita.Avril Haines, 51 anni, è stata nominata ieri dal presidente eletto Joe Biden Director of National Intelligence

(Dni), coordinerà quindi le 17 agenzie di intelligence americane:è la prima donna a ricoprire questo incarico. Chi ha collaborato con lei, come il vice consigliere per la sicurezza nazionale di Barack Obama, Ben Rhodes, la definisce«probabilmente la collega più gentile che chiunque di noi abbia mai incontrato»

. «È la persona più premurosa e perbene con cui abbia mai avuto il piacere di lavorare», secondo Denis McDonough, allora capo dello staff del presidente.Madietro la timidezza e la gentilezza c’è una biografia da capogiro. Avril Danica Haines nasce nel 1969 da una mamma scienziata diventata pittrice e un papà biochimico, professore universitario. La loro casa nell’Upper West Side, racconta un lungo profilo del 2013 di

Newsweek, trabocca di libri, quadri (e ospiti interessanti). Mala vita dell’intera famiglia cambia drammaticamente quando Avril ha solo quattro anni: la mamma Adrian, che soffriva di enfisema polmonare, comincia ad avere una complicazione dopo l’altra. Non ancora adolescente Avril deve impiegare gran parte delle sue giornate ad occuparsi di lei. Ha sedici anni quando Adrian muore, e

lei con il papà vive ormai senza fissa dimora da amici e parenti: le enormi spese legali li hanno costretti a vendere la casa.Finito il liceo, Avril decide di allontanarsi da tutti e da tutto esi trasferisce per un anno in Giappone, dove diventa cintura marrone di judo alla principale scuola di Tokyo. Tornata in America si iscrive a fisica teoretica all’università di Chicago e intanto

lavora come meccanico in una autofficina. In quel periodo viene investita mentre è in bici: un brutto incidente che le causa dolori ancora oggi, ma non piega il suo spirito di avventura.L’estate successiva decide di seguire un corso di volo a Princeton

, dove si innamora del suo istruttore, David Davighi. Insieme provano a realizzare il sogno un po’ folle di lei:attraversare da soli in volo l’Atlantico fino all’Europa. Il loro Cessna del ’61 però comincia a perdere quota sui cieli canadesi: Avril e David azzardano con successo un atterraggio di emergenza sull’isola di Terranova, dove

per una settimana vengono accuditi dagli stupiti abitanti di un piccolo villaggio.Continua a leggere sul sito del Leggi di più: Corriere della Sera »

Assalto a Capitol Hill dei sostenitori di Trump: 4 i morti. LIVE

Leggi su Sky TG24 l'articolo Biden: 'Quello di ieri è terrorismo domestico, da Trump attacco a democrazia'. DIRETTA

mgergolet marilisap SimoneSabattini viviana_mazza mikele_farina GiuseppeSarcina massimogaggi guidosant guidoolimpio AndreaMarinelli Non avevamo dubbi. Se stiamo parlando della più grande democrazia del mondo perché preoccuparsi. mgergolet marilisap SimoneSabattini viviana_mazza mikele_farina GiuseppeSarcina massimogaggi guidosant guidoolimpio AndreaMarinelli Volete scommettere?