Recensioni

Recensioni

Virginia Woolf aspetta un ospite misterioso e Goldrake fa visita ad Aldo Moro - La Stampa

Del nuovo libro di Danilo Soscia, Gli dei notturni, è importante anche il sottotitolo. Le recensioni 📖 di Tuttolibri .

22/01/2020 01.55.00

Del nuovo libro di Danilo Soscia, Gli dei notturni, è importante anche il sottotitolo. Le recensioni 📖 di Tuttolibri .

In racconti imprevedibili, fra finzione e realtà, i protagonisti del ’900 svelano pensieri intimi e ossessioni. Dallo show di Buffalo Bill con pellerossa e bestie feroci a Pasolini che dialoga con il fratello morto

Gli dei notturni, è importante anche il sottotitolo: «Vite sognate del ventesimo secolo». Proprio attraverso episodi imprevedibili, tra sogno e realtà, si snoda questa serie di racconti brevi, quasi rivelazioni alla Spoon River fatte da quarantuno protagonisti del Novecento, di cui conosciamo molto ma certamente non i pensieri e le ossessioni più intime. Soprattutto su queste ultime si concentrano le micronarrazioni di Soscia, che per più versi proseguono quelle dell’apprezzato

Bari, 54enne in rianimazione: “Ischemia dopo vaccino”. Era in cura per “trombosi venosa periferica”. Il 26 maggio immunizzato con J&J - Il Fatto Quotidiano Pubblica amministrazione, il primo concorso con la 'formula Brunetta' è un flop: allo scritto si presenta poco più della metà degli ammessi. Ministero costretto a riaprire le selezioni - Il Fatto Quotidiano Biden unisce la Nato contro Cina e Russia: “Sono una minaccia”

Atlante delle meraviglie(2018).In questo caso i personaggi coinvolti sono eterogenei e però ben noti, rappresentativi di vari spazi geografici e ambiti sociali: si parte dal colonnello Cody, alias Buffalo Bill, impegnato nel suo spettacolo con pellerossa e animali feroci, primo show mondiale tra fine del XIX e inizi del XX secolo; e si arriva a Virginia Woolf, di cui ci viene proposta una lettera indirizzata a un suo misterioso visitatore (che ha molte caratteristiche dell’autore), intento a estorcerle sogni e segreti, odiato e amato ma comunque indispensabile.

Tutte queste grandi figure hanno bisogno di confessarsi, di rivelare un episodio decisivo della loro esistenza o semplicemente di parlare di quanto è accaduto in momenti casuali. La novità risiede però non nella rivelazione in sé, bensì nella sua configurazione narrativa, nel cortocircuito che Soscia costruisce con elementi in apparenza del tutto incongrui. Un esempio adeguato si trova nel racconto di Aldo Moro, il quale parla della sua prigionia come ci potremmo aspettare, ma introduce una serie di riferimenti a un gigante d’acciaio, un’epifania oscura che sembra indicare una possibile Grazia soprannaturale: salvo che poi non appare più dalla televisione e tutto si avvia alla fine storicamente accertata. Dalle note esplicative, veniamo a sapere che la prima puntata di headtopics.com

Atlas Ufo Robotè andata in onda su Rai Due il 4 aprile 1978, ed è quindi Goldrake l’ente che era apparso al prigioniero, non in sogno e tuttavia quasi in una sorta di miraggio tecnologico e divino.Soscia quindi indaga il Ventesimo secolo prendendo viottoli che conducono a metaforiche caverne da esplorare. Ma non soltanto all’inconscio in senso freudiano o junghiano, dato che l’interpretazione psicanalitica dei sogni e della pre-razionalità non sembra ormai sufficiente a cogliere la complessità dell’esistere; piuttosto, da attento esperto di antropologia, tra rituali preistorici e angosce contemporanee, lo scrittore-sciamano dà credito a un insieme di accadimenti decisivi, dalla presenza di fantasmi, come nel caso di Pasolini, che prima di andare a morire dialoga con il fratello Guido, trucidato nel 1945; all’ossessione assurda del capo della Stasi Erich Mielke, che dichiara di aver pensato per tutta la vita alle cavie, i porcellini d’India che erano un buon pasto per marinai ma potevano anche rosicchiare un corpo: e a questo continua a pensare a un passo dalla morte, rievocando torture e chiedendo com’è la sua Berlino.

Per Mielke i sogni erano «una risorsa». In questi racconti la risorsa è l’ancora ignoto rapporto fra veglia e fase notturna, fra ciò che riteniamo di vivere e quanto ci è accaduto, integralmente. L’indagine a tutto campo sui nostri demoni è una prerogativa di scrittori ben attivi nella biblioteca di Soscia, da Poe e Borges a Manganelli e Mari, e in particolare a Tommaso Landolfi, presente (come Cortázar e Burroughs) nel novero dei convocati. Della sua spinta compulsiva verso il gioco d’azzardo, della sua creazione di inquietanti visitatori, insomma del suo côté notturno non c’è bisogno di parlare. Vale però la pena di citare il suo diario-zibaldone

Rien va, nel quale viene alla luce una dialettica fondamentale per Soscia: quella tra il parlare sempre e il non saper parlare affatto del sé che noi percepiamo in noi stessi, l’entità che forse potrebbe davvero riunire il nostro giorno e la nostra notte

Leggi di più: La Stampa »

Funivia Mottarone: incidente ripreso in video da telecamere sicurezza

Leggi su Sky TG24 l'articolo Funivia Mottarone: incidente ripreso in un video dalle telecamere di sicurezza

Borsa, per un giorno Moncler non fa moda - La StampaGiù anche Snam e Diasorin. La sgommata di Pirelli

Il misterioso virus in Cina, perché fa paura come la Sars - VanityFair.itIl coronavirus è arrivato in due nuove città e i contagi potrebbero essere migliaia. Gli effetti sono simili alla polmonite e il virus sembra avere tratti comuni con la Sars

Esplode la canna del fucile, ferito un cacciatore a Lemie - La StampaLEMIE (TORINO). L'ennesimo incidente di caccia stavolta è capitato nei boschi di Lemie, in Valle di Viù, dove un 57enne del posto è rimasto ferito a causa dell'esplosione della canna del suo fucile. Per fortuna le sue condizioni non sono gravi. L'infortunio è avvenuto nel pomeriggio di lunedì 20 gennaio, in località Forno di Lemie dove l'uomo era impegnato in una battuta di caccia. Ad un certo punto il cacciatore ha puntato la sua doppietta contro una preda e ha premuto il grilletto. Durante l'esplosione, però, la canna del suo Beretta calibro 12 – regolarmente denunciato e detenuto – è andata in frantumi e alcune schegge hanno raggiunto al volto, al torace e alla mano sinistra il 57enne. Almeno questa sembra la dinamica anche se le indagini sono affidate ora ai carabinieri di Viù che hanno sequestrato la doppietta. Il pensionato è andato da solo al pronto soccorso ed è stato ricoverato in osservazione all'ospedale di Ciriè. Càpita :)

Virus misterioso Cina, Cnn: 'Primo caso negli Usa' | Sky TG24Leggi su Sky Tg24 l’articolo Virus misterioso Cina, Cnn: 'Primo caso negli Usa' | Sky TG24

Ivrea, un progetto per le fabbriche dove nacque l’Olivetti - La StampaIVREA (TORINO). Creare un Polo tecnologico a Ivrea sulla base del modello comasco. E' l'obiettivo della partnership siglata da Icona e ComoNExT. Icona è il raggruppamento di diciotto imprenditori eporediesi che ha acquistato il complesso delle fabbriche ex Olivetti ad Ivrea, compresa la «fabbrica di mattoni rossi» dove iniziò l'epopea ... Azienda fiore all’occhiello italiano distrutta negli anni da presidenti ed amministratori incompetenti

Iraq, le proteste degenerano ancora e adesso si rischia un golpe - La StampaI dimostranti lamentano la lentezza delle riforme e il cambio di governo Ringraziamo sempre lo Zio Sam per l'intervento 'provvidenziale' nel 2003...