Villa Tornaforte apre le porte all’economia: il ciclo di incontri debutta giovedì con il Ceo di “The European House Ambrosetti”

Si guarderà alla specificità della provincia di Cuneo con il contributo di personalità di livello internazionale

23/01/2022 14.12.00

Villa Tornaforte apre le porte all’economia: il ciclo di incontri debutta giovedì con il Ceo di “The European House Ambrosetti”

Si guarderà alla specificità della provincia di Cuneo con il contributo di personalità di livello internazionale

Modificato il: 23 Gennaio 20221 minuti di letturaUna delle sale restaurate di Villa Tornaforte. Foto Danilo Ninotto A settembre il tema era l’arte, ora è in programma un ciclo di incontri sull’economia, guardando alla specificità della provincia con il contributo di personalità di livello internazionale. Teatro degli incontri è Villa Tornaforte, restaurata dall’editore e imprenditore Nino Aragno, messa a disposizione della comunità anche grazie a una serie di appuntamenti, gli «Humanities forum». Giovedì alle 16 interverranno Valerio De Molli, Ceo di «The European House Ambrosetti», e Luca Petoletti, responsabile area Imprese familiari e governance della società. De Molli dal ’92 è responsabile operativo della realizzazione del Forum Ambrosetti, il celebre incontro a porte chiuse con 200 top manager mondiali: un appuntamento che dal ‘75 accoglie ogni settembre a Villa d’Este, sul lago di Como, i più importanti esponenti mondiali del mondo politico, accademico, istituzionale, imprenditoriale. Di lì sono passati negli anni Kofi Annan, Joe Biden, Bill Gates, Emmanuel Macron, Joseph Ratzinger, Hillary Clinton. De Molli e Petoletti parleranno di «Imprenditoria, successione generazionale, innovazione strategica». Il primo analizzando le sfide per le imprese nell’attuale emergenza socio-economica, il secondo ragionando sulle aziende familiari e il problema del passaggio generazionale.

Leggi di più: La Stampa »

Scuolabus in un burrone alla Spezia, non c'erano bambini a bordo - Liguria

Uno scuolabus, con 2 adulti a bordo e nessun bambino, che stava passano sull'Aurelia alla Spezia è finito fuori strada nella scarpata per un malore dell'autista. Bambini erano scesi dal mezzo da poco. (ANSA) Leggi di più >>

The One: all'asta la villa più grande d'AmericaThe One Bel Air è una villa di quasi 10.000 mq che si dice sia la più grande casa moderna negli Stati Uniti

Maria Chiara Gavioli, l'imprenditrice trovata morta nella sua villaLeggi su Sky TG24 l'articolo Il giallo dell'imprenditrice Maria Chiara Gavioli, trovata morta nella sua villa

Il blitz di Memo Remigi da Berlusconi a Villa GrandeInviato per 'Propaganda Live' il cantautore tenta l'approccio con il Cavaliere. Ma cortesemente - seppur fermamente - viene respinto all'ingresso Propaganda live... Click e buona vita Buffoni

Nuova opera di TvBoy, a Milano Berlusconi diventa “Silvia”In corsa per il Quirinale l’artista di street art ha preso di mira il Cavaliere

CMIT TV | Vlahovic-Juventus, tutta la verità: c'entra anche DybalaIl futuro di Vlahovic è sempre più chiacchierato, in chiave Juventus. Il destino del serbo potrebbe intrecciarsi anche con quello di Dybala

lorenzo boratto Modificato il: 23 Gennaio 2022 1 minuti di lettura Una delle sale restaurate di Villa Tornaforte. Foto Danilo Ninotto   A settembre il tema era l’arte, ora è in programma un ciclo di incontri sull’economia, guardando alla specificità della provincia con il contributo di personalità di livello internazionale. Teatro degli incontri è Villa Tornaforte, restaurata dall’editore e imprenditore Nino Aragno, messa a disposizione della comunità anche grazie a una serie di appuntamenti, gli «Humanities forum». Giovedì alle 16 interverranno Valerio De Molli, Ceo di «The European House Ambrosetti», e Luca Petoletti, responsabile area Imprese familiari e governance della società. De Molli dal ’92 è responsabile operativo della realizzazione del Forum Ambrosetti, il celebre incontro a porte chiuse con 200 top manager mondiali: un appuntamento che dal ‘75 accoglie ogni settembre a Villa d’Este, sul lago di Como, i più importanti esponenti mondiali del mondo politico, accademico, istituzionale, imprenditoriale. Di lì sono passati negli anni Kofi Annan, Joe Biden, Bill Gates, Emmanuel Macron, Joseph Ratzinger, Hillary Clinton. De Molli e Petoletti parleranno di «Imprenditoria, successione generazionale, innovazione strategica». Il primo analizzando le sfide per le imprese nell’attuale emergenza socio-economica, il secondo ragionando sulle aziende familiari e il problema del passaggio generazionale. Il 4 febbraio ospiti Maurizio Leo, politico e professore e il docente Luca Miele del colosso Eutenkne; si occuperanno degli aspetti legislativi e tributari della Legge di Bilancio 2022. Seguirà l’intervento dell’avvocato Gianni Allegretti (dello Studio Tosoni) su «Agrifood e Innovazione», gli aspetti penalistici verranno affrontati dal collega Nicola Menardo (studio associato torinese Grande Stevens), quelli civilistici e societari dall’avv. David Colombini (studio Weigmann di Torino). Le storie cuneesi di successo imprenditoriale, che dal territorio hanno portato a leadership nazionali e europee, saranno al centro di un incontro il 24 febbraio, con Silvia Merlo, presidente Saipem e ad della Merlo di Cervasca, e presidente della Fondazione ospedale Santa Croce e Carle. Dialogherà con i docenti del Campus di Management di Cuneo: Giuseppe Tardivo e Milena Viassone. A marzo toccherà a Domenico Monge, ad dell’omonima azienda a Monasterolo di Savigliano mentre Alberto Dalmasso e Gianmarco Genta illustreranno la straordinaria esperienza della startup Satispay, sede a Milano, dna tutto cuneese, ormai presente sulla maggior parte degli smartphone. Ancora a marzo il filosofo Umberto Galimberti interverrà su «Denaro nella società contemporanea». «Siamo in un momento in cui la politica ha abdicato al suo ruolo, per questo serve appassionare la società civile - spiega Aragno -. Il Cuneese nella sua storia ha dimostrato che qui ci sono imprenditori di razza: questa provincia è una Baviera. Gli incontri serviranno a capire punti di forza, come affrontare quanto sta accadendo, dove migliorare».  Leggi i commenti