Via libera alla vaccinazione per gli italiani iscritti all’Aire e diplomatici stranieri

Via libera alla vaccinazione per gli italiani iscritti all’Aire e diplomatici stranieri

24/04/2021 15.05.00

Via libera alla vaccinazione per gli italiani iscritti all’Aire e diplomatici stranieri

Il provvedimento individua le nuove tipologie di “vaccinandi” e disciplina le modalità di tracciamento e e di inserimento dei richiedenti nel sistema informatico delle vaccinazioni

3' di letturaVaccinazione in vista per i nostri connazionali iscritti all'Aire (l’Anagrafe degli italiani residenti all’estero) “che vivono temporaneamente sul territorio nazionale” - perlopiù a causa della pandemia - e rimasti finora senza copertura anti-Covid. Di loro e della vaccinazione di diverse altre categorie di soggetti ugualmente non iscritti al Servizio sanitario nazionale - come i diplomatici e il personale delle organizzazioni internazionali operanti in Italia - si occupa l’ultima ordinanza, concordata con Sanità e Mef , firmata del Commissario straordinario all'emergenza Covid Francesco Paolo Figliuolo e in via di pubblicazione sul

18/24 giugno 2021 • Numero 1414 Hakimi verso il Chelsea, scelta la contropartita tecnica Perché difendo il video della funivia

sito istituzionale.Nuove categorie incluse nel Piano vaccinaleIn pratica, i cinque articoli del provvedimento individuano in dettaglio le nuove tipologie di “vaccinandi” e disciplinano le modalità di tracciamento e e di inserimento dei richiedenti nel sistema informatico delle vaccinazioni. L’articolo 1 fissa così, “nel rispetto del principio di reciprocità e tenuto conto dei criteri e delle indicazioni fornite dal Piano strategico dei vaccini per la prevenzione delle infezioni da SARS-CoV-2”, le nuove categorie ammesse alla vaccinazione. Oltre agli iscritti Aire temporaneamente in Italia - il cui numero è impossibile da determinare - via libera al vaccino anche per i dipendenti delle Istituzioni Ue e alle relative famiglie, agli agenti diplomatici e al personale tecnico-amministrativo delle missioni diplomatiche, e ai dipendenti di enti e organizzazioni internazionali. Sempre inclusi i pensionati delle diverse categorie. Nel complesso, queste categorie di stranieri costituiscono una platea di circa 10mila persone, stabilmente abitanti nel nostro Paese, ma finora priva di vaccino, e quindi ostacolo potenziale al raggiungimento in tempi rapidi dell’immunità di gregge che costituisce la priorità del Piano vaccinale nazionale.

Loading...Scambio dati per l’individuazione univoca dei richiedentiL’articolo 2 dell’ordinanza regola le modalità per individuare in modo univoco i soggetti da vaccinare. In particolare, viene disciplinato il complesso meccanismo di scambio di dati ed elenchi tra il Sistema Tessera Sanitaria (Sts, gestito dal ministero dell’Economia), gli Enti che censiscono il personale diplomatico straniero in Italia e le Regioni e le Province (cui spetta in concreto organizzare le somministrazioni) “presso le quali insiste la sede di servizio o di domicilio del singolo individuo compreso negli elenchi”. headtopics.com

Leggi ancheVaccini: somministrato il 58% delle dosi AstraZeneca, in Calabria resta in frigo8 aprile 2021Tale flusso di dati informazioni ha l’obiettivo di inserire i nominativi del personale diplomatico straniero negli elenchi dei cittadini da vaccinare. Per quanti non risultasse comunicato il Codice fiscale, in particolare, il Sts genererà uno specifico Codice per la somministrazione del vaccino, che verrà poi comunicato agli stranieri interessati direttamente agli enti preposti al monitoraggio, tra cui il ministro degli Esteri.

Iscrizione Aire verificata tramite Anagrafe nazionalePer l'individuazione univoca dei cittadini italiani abitualmente residenti all’estero ma momentaneamente in Italia che faranno richiesta di vaccinazione Covid il Sistema Tessera Sanitaria renderà invece disponibile alle Regioni e alle Province autonome “la funzionalità di verifica di iscrizione all'Aire, attraverso l'interconnessione con l'Anagrafe Nazionale delle Persone Residenti (Anpr) del Ministero dell'Interno”, oltre al libero accesso alla funzionalità di verifica del Codice fiscale. In base all’articolo 4 dell’ordinanza, le modalità tecniche attuative delle funzionalità per la verifica dei richiedenti il vaccino saranno pubblicate entro cinque giorni dalla pubblicazione dell’ordinanza sul sito Internet www.sistemats.it a cura del ministero dell'Economia e delle Finanze, d'intesa con il Ministero della salute e, per i profili di competenza, con il ministero dell'Interno.

0Una svolta per migliaia di connazionali bloccati in ItaliaIl provvedimento era molto atteso, al punto da alimentare un flusso costante di mail per chiedere informazioni ai ministeri competenti da parte dei moltissimi nostri connazionali interessati. Al momento manca una stima attendibile, ma sono probabilmente diverse centinaia di migliaia gli italiani “expat” in tutto il mondo che nel corso dell’ultimo anno sono tornati in patria per assistere i familiari, o perchè costretti dalla crisi economica che accompagna l’epidemia. Una volta in Italia, la gran parte di loro è rimasta bloccata dalle norme anti-contagio: impossibilitati a rientrare nei Paesi d’adozione e tagliati fuori dal Piano vaccinale nazionale perchè non inclusi tra gli assistiti del Ssn. Agli iscritti Aire, così come agli emigrati e ai titolari di pensione che rientrano temporaneamente in Italia, la legge riconosce infatti, a titolo gratuito, solo le prestazioni ospedaliere urgenti e per un periodo massimo di 90 giorni per ogni anno solare.

Leggi ancheCoronavirus, AstraZeneca: cosa rischia chi rifiuta il vaccinoMa ora le cose dovrebbero cambiare. Grazie all’ordinanza, sollecitata in modo trasversale praticamente da tutti i parlamentari eletti nelle circoscrizioni Estero, e propiziata dall'Ordine del giorno 9/2921/91, fatto proprio dal Governo alla Camera nella seduta dell'11 marzo, anche i nostri “expat” potranno mettersi in fila ai centri vaccinali. Soddisfatto in particolare il deputato Massimo Ungaro (Italia Viva, eletto nella circoscrizione Estero/Europa), primo firmatario dell’Odg, perchè “questa misura aiuterà tantissimi concittadini che si trovano in Italia finora esclusi dalla campagna vaccinale, tra cui molte persone anziane, fragili o con patologie”. headtopics.com

Eriksen operato al cuore: impiantato il defibrillatore cardiaco Liliana Segre: 'Le parole sono pietre. No all'indifferenza verso chi sparge odio' Covid, Palù a Sky TG24: a luglio auspicabile via mascherine all'aperto Leggi di più: IlSole24ORE »

Funivia Mottarone: incidente ripreso in video da telecamere sicurezza

Leggi su Sky TG24 l'articolo Funivia Mottarone: incidente ripreso in un video dalle telecamere di sicurezza

Le “farfalle” provano a Torino la via per le OlimpiadiAl PalaGianniAsti finali per lo scudetto di ginnastica ritmica e l’esibizione delle nazionali maggiore e junior

25 aprile, in via Rasella con Ascanio Celestini: 'La memoria e' un lavoro continuo' - Italiadove morì un bambino per colpa dei partigiani

Covid Roma, folla in centro: due chiusure temporanee in via del CorsoLeggi su Sky TG24 l'articolo Covid Roma, folla in centro: due chiusure temporanee in via del Corso La possibilità di contagio all'aperto con l'utilizzo di DPI è trascurabile statisticamente e infinitamente bassa; principalmente i contagi avvengono in luoghi chiusi. 𝘊𝘖𝘔𝘗𝘓𝘐𝘔𝘌𝘕𝘛𝘐 𝘝𝘐𝘝𝘐𝘚𝘚𝘐𝘔𝘐 𝘈 𝘘𝘚 𝘍𝘌𝘕𝘖𝘔𝘌𝘕𝘐 E i ristoranti sono chiusi .... così tanto per dire... mica vorrete dare la colpa a loro anche stavolta?

Johnson & Johnson al via anche a Vercelli: vaccinati gli over 60 negli studi mediciInizieranno tra oggi e domani all’Asl di Vercelli le somministrazioni del vaccino monodose Johnson & Johnson. Cinquecento le dosi iniziali giunte nel Vercellese, che vanno ad aggiungersi ai rifornimenti già in atto da mesi di AstraZeneca, Pfizer e Moderna. Cambia però la modalità di ritiro e distribuzione rispetto alle altre ...

Covid, folla in centro a Roma: chiusa per un’ora via del CorsoLeggi su Sky TG24 l'articolo Covid, folla in centro a Roma: chiusa per un’ora via del Corso Recidivi Nessun commento invece sui comunisti riuniti in tutta Italia giusto? e andate a fanculo nazisti del cazzo, la normalità deve diventare una notizia, siete la merda dell umanità!