Versamenti al 15 settembre, così cambia il calendario delle rate

26/07/2021 21.18.00

Versamenti al 15 settembre, così cambia il calendario delle rate

ha prorogato dal 30 giugno 2021 al 20 luglio 2021 (senza maggiorazione) i versamenti risultanti dalle dichiarazioni dei redditi, dell’Irap e dell’Iva, per i contribuenti interessati dall’applicazione degli indici sintetici di affidabilità fiscale (Isa), compresi quelli aderenti al regime forfettario.

Lecce, in carcere per aver rubato una bicicletta viene assolto dopo 15 mesi: 'E' paraplegico. Furto impossibile' Gli esperti sulla nuova stagione del virus: “La fine della pandemia dipende da noi” Milano, in piazza Duomo per Giorgia Meloni anche i leghisti delusi: 'Più coerente di Salvini, è la vera leader del centrodestra' - Il Fatto Quotidiano

Il Dpcm aveva omesso di prevedere la possibilità di effettuare i versamenti fra il 21 luglio e il 20 agosto con la maggiorazione dello 0,4 per cento. Nel corso del dibattito parlamentare di conversione del Dl n. 73 del 2021 (Sostegni-bis) è stato successivamente approvato dalla Commissione finanze della Camera un emendamento a completamento dell’intervento posto in essere dal Dpcm.

In particolare, l’emendamento prevedeva che «… i termini dei versamenti risultanti dalle dichiarazioni dei redditi, da quelle in materia di imposta regionale sulle attività produttive e da quelle dell’imposta sul valore aggiunto che scadono dal 30 giugno al 31 agosto 2021, in deroga a quanto disposto dall’ headtopics.com

articolo 17, comma 2, del regolamento di cui al decreto del Presidente della Repubblica 7 dicembre 2001, n. 435, sono prorogati al 15 settembre 2021 senza alcuna maggiorazione».La nuova disciplina prevedeva inoltre che la proroga si applicasse «in deroga a quanto disposto dall’articolo 17, comma 2, del regolamento di cui al Dpr 435 del 7 dicembre 2011», precludendo la possibilità di far slittare i versamenti di ulteriori 30 giorni con la maggiorazione dello 0,4% rispetto alla scadenza del 15 settembre 2021.

Leggi di più: IlSole24ORE »

Willy, la mamma dei fratelli Bianchi: “Manco fosse morta la regina”

Leggi su Sky TG24 l'articolo Omicidio Willy, la mamma dei fratelli Bianchi: “Manco fosse morta la regina”

Tutto in 15 minuti, le città nel post Covid ripartono dalla prossimità🔸 In Svezia Street Moves lancia un modulo flessibile per «abitare» le strade. Ma ridurre le distanze è solo una leva per costruire un senso di comunità. Accepciò

Voli, Tar rimanda al 15 agosto i posti assicurati per bambini e disabili accompagnatiIl Regolamento prevedeva posti a sedere di fianco a genitori o accompagnatori senza il sovrapprezzo. Per Assoutenti la decisione del Tar è 'un regalo alle compagnie aeree'

Analisi Gimbe: dopo 15 settimane risale il numero dei casi. Arriva la quarta ondataLa variante Delta si sta diffondendo come è già avvenuto in altri Paesi europei. I vaccini anti-Covid però sono efficaci tra l’88% e il 96% contro le infezioni Ma chi sono sti contagiati? Ma lì fate i vaccini o date i numeri beh le vaccinazioni hanno aiutato

Con Industria 4.0 mini sconti per gli studi dai pc alle stampantiSugli acquisti da novembre 2020 credito di imposta al 10% che sale al 15 % se il bene serve allo smart working e con DittaturaSanitaria 3.2 quattro dosi al costo di una miocardite Industria 4.0 ———— Stampanti

L’ex sottosegretario diventato “complottologo”, la prof, lo storico: chi c’era in piazza contro il passL’insegnante, il politico, lo storico: i protagonisti delle manifestazione e le motivazioni dalla prof al complottista al paladino della libera scelta Ricorso contro il greenpass: “L’ultimo miglio verso la libertà” NoGreenPassObbligatorio Un pool di avvocati tra i quali Linda Corrias e Francesco Scifo si sono attivati per l’abolizione del Green Pass. No green pass ma via la panz In piazza c'era anche il Corriere anche durante il pride, con questa leggera differenza che solo un ' professionista dell'informazione' può garantirci di informarci...esistenza di un virus arcobaleno buono

Dacia Duster: stile aggiornato e più sostanzaIl suv del brand rumeno di Renault cambia nel frontale e nella dotazione tecnologica