Chiara Ugolini

Chiara Ugolini

Venezia 78. Tre premi all'Italia: Sorrentino, il suo attore e 'Il buco'. Il Leone d'oro va a 'L'événement'

Cinema, a Venezia il Leone d'oro al film francese sull'aborto. Penelope Cruz migliore attrice, Gran Premio della giuria a Sorrentino

11/09/2021 21.14.00

Cinema, a Venezia il Leone d'oro al film francese sull'aborto. Penelope Cruz migliore attrice, Gran Premio della giuria a Sorrentino

Vince il film francese sull'aborto di Audrey Diwan. Gran premio della giuria a 'È stata la mano di Dio', il protagonista Filippo Scotti migl…

Il buco. Il Leone d'oro è andato al film franceseL’Événement (12 settimane)della regista francolibanesesul drammatico tema dell'aborto clandestino.A Paolo Sorrentino è stato assegnato il Gran Premio della Giuria, per il suo

La corte Ue: Polonia non rispetta indipendenza dei magistrati. Dovrà pagare un milione al giorno di multa - Il Fatto Quotidiano Agcom, multa di 125mila euro allo «Zoo di 105»: «Troppe parolacce» Landini: 'Incontro con Draghi non soddisfacente. Valuteremo mobilitazione' - Il Sole 24 ORE

È stata la mano di Dio. "Dovete avere un po' di pazienza perché sono leggermente emozionato" ha detto il regista  e ha iniziato i suoi ringraziamenti "la squadra di Netflix, i produttori italiani e la troupe che è stata eccezionale e mi ha aiutato tanto in un film non facile, come gli attori, i miei genitori e i miei fratelli, mia moglie Daniela che è vent'anni e passa che mi sopporta e mi vuole bene, i miei figli. Qualcuno un po' antipatico mi dice perché fai un altro film con Toni Servillo ora gli posso dire guardate dove sono arrivato a fare film con Toni Servillo. Devo ringraziare quelli che mi hanno accolto da ragazzo, Umberto Contarello e Antonio Capuano, il mio più grande amico Nicola Giuliano" aggiunge commuovendosi.

 La cerimonia di chiusura è stata  condotta dalla madrinache 12 giorni fa aveva aperto il festivalricordando donne e artisti afghani e a tutti i talenti, italiani e internazionali, che hanno sofferto per il Covid e le restrizioni. "Sono stati giorni intensi perché la Mostra è stata intensa, al centro gli esseri umani e le loro fragilità che sono anche i loro punti di forza - ha detto la madrina nell'apertura - è stata una Mostra gioiosa, le star internazionali di tutto il mondo, sono stati giorni incredibili, persone provenienti da tutte le parti del mondo a parlare di cinema, le sale sempre piene. Ci siamo ritrovati, siamo ritornati a casa, seduti seppur distanziati, uno accanto all'altro sotto il grande schermo. Finalmente. Grazie alle persone che con dedizione fanno cinema alle persone che sono tornate e quelle che torneranno al cinema". headtopics.com

Il premioad un giovane interprete è andato aFilippo Scotti, ventunenne protagonista del film di Paolo Sorrentino suo alter ego nel suo film più personaleÈ stata la mano di Dioa vent'anni esatti dall'esordio conL'uomo in più

che venne presentato sempre qui a Venezia. Il film, ispirato alla vera storia della famiglia del regista, racconta di un diciottenne alle prese con un grande dolore, la morte dei genitori, e le incertezze del proprio futuro. Sullo sfondo la Napoli che ha accolto Diego Armando Maradona e che si prepara a vincere lo scudetto. "Sono emozionato come quando Paolo mi ha preso per fare il film. Dopo questo periodo di pandemia è bellissimo e pesante questo premio. Ringrazio Paolo per la fiducia e tutto il cast è meraviglioso. Grazie".

Paolo Sorrentino e Filippo Scotti (afp)E subito un altro premio per l'Italia, il premio speciale della giuria va aIl bucodiMichelangelo Frammartino. Che sul palco ha detto: "Grazie al direttore che ci ha invitato al concorso e alla giuria e ai compagni di viaggio e ad un grande spelologo calabrese Antonio La Rocca, grazie ai produttori che hanno creduto in questo salto nel buio Grazie agli speleologi che danno forma al buio e se ne occupano e grazie alla Calabria la più bella di Italia".

Il bucoun "film carsico" come lo definisce il regista che undici anni dopoLe quattro volte Leggi di più: la Repubblica »

Covid, giudice dà torto a mamma no vax di Parma: figli ora vaccinati

Leggi su Sky TG24 l'articolo Covid, giudice dà torto a mamma no vax di Parma: sì al vaccino per i figli. VIDEO

PenelopeCruz ❤️❤️❤️

Venezia, il porto fatica e il Mose stenta: così la crisi assedia la SerenissimaRinviata di altri due anni la fine dei lavori per le barriere contro l’acqua alta e calano ancora i traffici marittimi. Finanziamenti per 2,5 miliardi Si elenchi città paesi che non risultino assediati dalla CRISI. Crisi GIA' DILAGANTE PRIMA Covid

J Lo basica 6, Ben Affleck sobrio (7) Lino Banfi think pink (5): i voti ai look delle star a VeneziaI look scelti dalle star per il red carpet della Mostra del Cinema di Venezia: Jennifer Lopez arriva defilata con un prendisole mentre il fidanzato fa l’entrata trionfale sul motoscafo

Venezia 2021, il programma di venerdì 10: il medioevo di Ridley Scott - iO DonnaLa Francia del XIV secolo raccontata da Ridley Scott, Bef Affleck e Matt Damon. Le Filippine dove essere giornalista significa rischiare la vita (o la coscienza) e Vincent Lindon manager in crisi

Telefonata tra Biden e Xi: «La competizione non si trasformi in conflitto»Colloquio telefonico tra il presidente degli Stati Uniti e il suo omologo cinese, per la prima volta dopo sette mesi il conflitto è la prosecuzione della competizione con altri mezzi detto dal presidente di un paese guerrafondaio con sicari dell'economia, detonatore di TUTTE le crisi politiche ed economiche del XX e XXI secolo. Biden prenda coscienza che ormai è CINA 1 POTENZA MONDIALE

La gaffe di un ministro britannico: «Ho incontrato Rashford», ma l'incontro era stato con il rugbista ItojeParlando di Istruzione il ministro Williamson spiega di avere incontrato il calciatore per i pasti ai bambini poveri, ma il meeting su zoom era stato con il rugbista per il digital divide

Ornella Vanoni è una sirena nel documentario di Elisa Fuksas “Senza Fine”Una creatura leggendaria, avvolta per sempre da un alone di mito. E una giovane regista. Dall'incontro di Ornella Vanoni ed Elisa Fuksas è nato il nuovo film-documentario dedicato a una delle cantanti italiane più amate di tutti i tempi