Vaccino Covid, nuovo studio: 'Per over 80 basta una dose'. Ecco cosa hanno dimostrato i ricercatori

L'immunologo Mantovani fa chiarezza su tutte le possibilità di somministrazione. Questo il suo pensiero

05/03/2021 14.14.00

Vaccino Covid, lo studio: “Per over 80 basta una dose”. L’immunologo Mantovani: “No a singola somministrazione per quelli a MRna”

L'immunologo Mantovani fa chiarezza su tutte le possibilità di somministrazione. Questo il suo pensiero

esame dettagliato dei ricoveri in due ospedali. Lo studio fornisce informazioni sui pazienti, molto anziani, che sono stati ricoverati e nei quali i vaccini stanno avendo effetto. Si è trattato di persone con diverse fragilità, diverse altre malattie e vulnerabilità. Stando al lavoro, la singola dose vaccinale ha portato a una “s

G7, Draghi: 'Cina è autocrazia che non aderisce alle regole multilaterali, non condivide la stessa visione del mondo delle democrazie' - Il Fatto Quotidiano La moglie di Johnson al G7 con abiti noleggiati Cane con una zampa paralizzata sopravvive a una vita di stenti in mezzo all’indifferenza più totale

ostanziale riduzione del rischio” di ricoveri per Covid-19 in pazienti anziani, fragili e con comorbilità. Per i ricercatori britannici “è particolarmente degno di nota il fatto che la vaccinazione sia stata in grado di proteggere così efficacemente persone ad alto rischio”.

Leggi AncheCovid, i vaccini in arrivo (salvo intoppi): dal monodose Janssen a Novavax e Curevac. In fila per l’ok di Ema il russo Sputnik e SinovacSul tema della singola dose o della dose ritardata in un intervento su La Repubblica è intervenuto l’immunologo Alberto Mantovani, direttore scientifico dell’Istituto clinico Humanitas. Lo scienziato italiano dice sì a una sola dose di vaccino ai guariti da Covid-19; sì a una dose di vaccino AstraZeneca, rimandando il pensiero della seconda che si può somministrare a distanza di 3 mesi; no a una singola dose di vaccini a mRna, per i quali la seconda va fatta e somministrata entro i tempi previsti. Questi prodotti, infatti, “ headtopics.com

sono nati per essere somministrati in due dosi: dopo la prima danno una protezione significativa, ma decisamente inferiore rispetto a quella che si ottiene dopo due dosi”.L’analisi comincia dai guariti. “È recentissima – ricorda – l’indicazione ufficiale, da parte del Consiglio superiore di sanità, di somministrare una sola dose di vaccino a chi è stato malato di Covid-19. Alla base di questa decisione, che fa seguito alle raccomandazioni di Aifa, i due primi studi sui vaccini a mRna (Pfizer/ BioNTech e Moderna) di

Florian Krammere diMaria Rescignoin Humanitas, messi rapidamente in condivisione con la comunità scientifica in open access, insieme ad altri lavori successivi fra cui quello diFrancesco Annunziatoa Firenze: un contributo concreto della ricerca scientifica rigorosa e condivisa, che può farci risparmiare 2 milioni di dosi e aiutarci ad attraversare non solo il tunnel di questa fase critica, ma anche le sfide che abbiamo davanti. Oggi più che mai, dunque, è importante riflettere sul ruolo della ricerca nella lotta a Covid 19″. Ma su chi invece non ha contratto l’infezione, “che cosa ci dicono i dati disponibili? Partiamo da una distinzione”, premette Mantovani: “I vaccini anti Sars-CoV-2 si basano su due piattaforme, adenovirus e mRna. La piattaforma adenovirus (come Oxford-AstraZeneca, Johnson &Johnson, ReiThera) si basa su virus attenuati e i vaccini realizzati con questa tecnologia – al cui sviluppo ha dato un contributo fondamentale, in Italia, Riccardo Cortese, un pioniere purtroppo deceduto –

sono stati originariamente pensati per essere somministrati in dose singola“. Gli altri, quelli a mRna, no.Leggi Anche“In Israele velocità, digitalizzazione e confronto personale con chi ha dubbi”: le ragioni dietro al successo della campagna vaccinale

“Nel corso della sperimentazione clinica” sul vaccino AstraZeneca, “il gruppo di Oxford ha introdotto una seconda dose per migliorare il livello e la durata della risposta immunitaria– sottolinea l’immunologo – Non sorprende, dunque, che i dati ottenuti con questo vaccino mostrino che, con la sola prima dose, si è protetti fino a 3 mesi, il tempo ora indicato per la seconda somministrazione. Per il nostro Paese, dunque, nessun problema di ritardo della seconda dose, dato che fra 2-3 mesi dovremmo essere usciti dal tunnel della scarsità di vaccini”. “Diverso il discorso”, e diversi “i dati, per i vaccini a mRna (Pfizer-BoNTech, Moderna): una tecnologia innovativa, ma una logica di tempi simile a quella dei vaccini tradizionali che richiedono una prima dose e un successivo (a volte più di uno) richiamo”, puntualizza Mantovani. “I dati ‘sul campo’, in Israele, ci parlano ad esempio di una protezione dalle forme più gravi di malattia del 62% dopo la prima somministrazione, che diventa del 92% dopo la seconda dose. Ancora, dopo una sola dose non sappiamo quanto durino – oltre i 20 giorni – la protezione e la headtopics.com

Djokovic regala la racchetta al piccolo tifoso: «Mi incitava e mi dava consigli tattici» Variante Delta, la mutazione del coronavirus preoccupa l'Europa. Ecco cosa succede Auto elettrica, la rivoluzione è partita. Presto diremo addio al motore termico

risposta immunitaria“. “Nella letteratura scientifica – precisa ancora lo scienziato – non vi è nessun dibattito sul non fare una seconda dose di un vaccino a mRna: la domanda è solo se e quanto posticiparla.Personalmente, seguendo i dati, credo sia meglio effettuarla rispettando il più possibile l’intervallo dei 20-40 giorni

, come indicato dall’Organizzazione mondiale della sanità. La Società italiana di igiene e medicina preventiva suggerisce, sulla base di sagge considerazioni di salute pubblica, che si può ritardare arrivando fino a 2 mesi”.Leggi Anche“Quali sono i rischi del ritardo di una seconda dose di vaccini a mRna oltre tali limiti? Consideriamo che una dose singola potrebbe dare una risposta immunitaria insufficiente per durata, quantità e qualità:

una condizione che potrebbe favorire l’emergere di variantiche sfuggono al nostro sistema di difesa.Tony Fauci(immunologo statunitense direttore del National Institute of Allergy and Infectious Disease), che ha definito irrinunciabile la seconda dose – evidenzia Mantovani – rispetto al rischio che un ritardo della stessa favorisca l’emergere di varianti, ha dichiarato: It may not be the case but it gets risky. Ovvero: ‘Potrebbe non accadere, ma c’è il rischio. E c’è anche un secondo rischio: trasmettere un messaggio sbagliato a chi ha ricevuto una prima dose e potrebbe essere tentato di non fare la seconda”.

Leggi AncheVaccino, “modificare la campagna partendo dai focolai è ragionevole. Non posticipare Astrazeneca dopo i 3 mesi: rischio di ceppi resistenti”“Ricordiamolo: anche con i vaccini tradizionali non tutte le persone effettuano, come dovrebbero, i richiami. Indispensabile, dunque – esorta l’immunologo – headtopics.com

fare ricerca, per ottenere al più presto dati certi in merito alla risposta immunitaria associata a ritardo nella seconda dose di un vaccino a mRna. Un tema analogo – osserva ancora lo scienziato – si pone anche per le persone fragili, che hanno un sistema immunitario compromesso. Una parte dei pazienti oncologici, reumatologici, con patologie neurodegenerative che possiamo curare ma che, se si ammalano di Covid-19, sono a gravissimo rischio.

Non sappiamo, ad esempio, se e in quali condizioni di immunosoppressione i vaccini attivino una risposta immunitaria adeguata ed efficace.Una domanda cui si pone l’obiettivo di rispondere al più presto un Consorzio guidato da Giovanni Apolone e Massimo Costantini e di cui fanno parte molti Irccs italiani”. “In conclusione, le dosi di vaccino anti Covid 19, assolutamente indispensabili – conclude il direttore scientifico dell’Irccs Humanitas –

Elisabetta Sgarbi: «Sento i fantasmi di papà e mamma. La Milanesiana per Battiato» “Camilla Canepa aveva appena fatto cure ormonali”, dietro la morte forse una reazione ai farmaci Vaccino Covid, Draghi: 'Anche l'azienda Moderna pronta a produrre in Italia' - Il Fatto Quotidiano

non possono non essere accompagnate da robuste iniezioni di ricerca scientifica, che rispondano alle questioni aperte il prima possibile, per il bene dei singoli e delle comunità”.Leggi AncheCoronavirus, Netanyahu: “In Israele la pandemia è alle spalle. Siamo il primo paese al mondo a emergere dal Covid”

Fatto for future- Ricevi tutti i giovedì la rubrica di Mercalli e le iniziative più importanti per il futuro del pianeta.Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momentoabbiamo bisogno di te.In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.

Leggi di più: Il Fatto Quotidiano »

Funivia Mottarone: incidente ripreso in video da telecamere sicurezza

Leggi su Sky TG24 l'articolo Funivia Mottarone: incidente ripreso in un video dalle telecamere di sicurezza

Covid, Mumac diventa hub per vaccini: al via oggi con dosi per over 80Leggi su Sky TG24 l'articolo Covid Binasco, Mumac diventa hub per vaccini: stamattina somministrate dosi a over 80

Covid, all'Ospedale Niguarda di Milano chiamate per errore 300 persone in più per il vaccinoGiroldi (Niguarda): 'Problema potrebbe ripresentarsi, ci stiamo attrezzando per evitare disagi' Va anche detto che ospniguarda li ha vaccinati e assistiti tutti. Inaccettabile la gestione di Bertolaso e Moratti, supervisionati dal genio del vagabondo barbudos Fontana. Mi astengo da altri commenti, potrei essere giustiziato... Ma siiii un assembramento di 80enni in più uno in meno stiamo a guarda al capello!

Covid, a Roma taxi gratis per gli over 80 che vanno a vaccinarsiLeggi su Sky TG24 l'articolo Covid, a Roma taxi gratis per gli over 80 che vanno a vaccinarsi Giornalai buffoni e collusi. FALLIrete presto.. Fabbricanti di menzogne

Covid: via libera al vaccino di AstraZeneca anche per gli over 65Attesa una circolare del ministero della Salute per poter somministrare il vaccino di Oxford a tutte le generazioni di persone adulte. La conferma da Roberto Speranza VACCINO!!🙏❤ VACCINO!!🙏❤ VACCINO!!🙏❤ Ahahah che pagliacci mammamia 😂😂 Ma se fa male agli anziani!!!

Prenotazione vaccino Covid: categorie e modalità, regione per regioneLeggi su Sky TG24 l'articolo Prenotazione vaccino Covid: categorie e modalità, la situazione regione per regione Dipende dal vaccino io le patologie ho paura xke nn dicono la verità sui vaccini se nn dicono cosa può portare il vaccino nn lo farò Io lo già fatto e mi trovo benissimo. Quando fanno i vaccino a quellli nati nel 1946 Albenga Savona?

Sì del Governo al vaccino per i residenti all’estero rientrati causa CovidMinisteri al lavoro per dare attuazione all’Ordine del giorno Ungaro: al momento gli iscritti Aire non hanno il Codice fiscale e il medico di base, e non hanno quindi la possibilità di registrarsi e prenotarsi per la vaccinazione