Ucraina: tensione Usa-Russia a Ginevra, 'niente veti sulla Nato' - Politica

10/01/2022 23:35:00

L'Alleanza avverte: 'Mosca invia nuove truppe verso Kiev' (ANSA)

Russia, Europa

Ucraina : tensione Usa- Russia a Ginevra , 'niente veti sulla Nato'. L'Alleanza avverte: ' Mosca invia nuove truppe verso Kiev'. ANSA

L'Alleanza avverte: ' Mosca invia nuove truppe verso Kiev' (ANSA)

Insomma, sulla carta pare che Usa e Russia siano lanciate l'una contro l'altra senza possibilità di sterzare all'ultimo secondo. Ma qualche spiraglio, al netto del posizionamento negoziale, s'intravede. Sherman ha chiarito che l'America, sulla questione dei missili a breve e corto raggio, è disposta a trattare - sulla falsariga dell'ormai defunto trattato INF - e ha già condiviso"delle idee". Stessa cosa per quanto riguarda le esercitazioni nelle aree calde in Europa orientale (era uno dei punti sollevati da Mosca). Blocco totale invece per quanto riguarda il freno all'espansione della Nato."La nostra linea è chiara: nessun negoziato che coinvolga il futuro dei nostri partner senza i nostri partner", ha precisato Sherman. Ed è su questo principio che si basa tutta la strategia Usa per fronteggiare l'offesa 'diplomatica' russa.

Leggi di più:
Agenzia ANSA »

Fabio Volo risponde a 18 domande in 128 secondi | Vanity Fair Italia

I fari di Vanity Fair sono puntati su Fabio Volo! Sarà riuscito a rispondere a 18 domande in 128 secondi? Quali sono le domande che avrebbe evitato volentier... Leggi di più >>

Tutte stronzate.....poi non vi lamentate quando la russia vi lascia senza gas.... :)

Scintille Usa-Russia sull'Ucraina alla vigilia dei colloqui a GinevraIl vice ministro degli Esteri russo Riabkov dichiara: 'Nessuna concessione. Siamo delusi per i segnali giunti da Washington, ma anche da Bruxelles ' W Putin... certo .....😂

Ucraina: Usa e alleati lavorano a sanzioni contro la Russia - Ultima OraBisogna creare un clima di distensione non di tensione Stai a casa bidé!!! La domanda è: „Ma questi non muoiono mai (Bidè e Puta)?

Al via la partita Usa-Russia su Ucraina, disarmo, sicurezza. Confronto a GinevraIn corso i negoziati con cui gli Stati Uniti sperano di scongiurare il rischio di un conflitto nel Donbass: ma le richieste di Mosca chiamano in causa la presenza della Nato in Europa orientale Che sia l'occasione per ricordare a Putin che ha rotto abbastanza con i suoi giochetti e ricatti. Le nostre bollette sono arrivate al limite!

Anche la deputata Usa Ocasio-Cortez è positiva al Covid - PoliticaLa deputata democratica Alexandria Ocasio-Cortez è risultata positiva al Covid. Lo ha riferito il suo ufficio. 'Si sono manifestati sintomi ed è in convalescenza a casa', si precisa, sottolineando che 'la deputata ha ricevuto la dose booster'. ANSA No vabbè ma sticazzi? E sua nonna come sta? ok?

Papa Francesco riabilita La suora paladina dei diritti Lgbtqi negli Usa: 'Grazie per la tua tenerezza'PAPA FRANCESCO RIABILITA LA SUORA PALADINA DEI DIRITTI LGBTQI In una lettera inviata da Bergoglio la religiosa americana viene elogiata per la sua azione e la sua disponibilità a soffrire per amore Dalla foto mi sembrava quella brava persona della Irene Pivetti🤣 Sister Activism Quanti errori ha commesso e continua a commettere la Chiesa!

Streetwear sostenibile: Tianan Ding usa anche cerotti e carta da cucinaLa vincitrice della Vogue Talent Special Mention a International Talent Support racconta il suo approccio alla sostenibilità alwaysupportalent

A Ginevra inizia il braccio di ferro tra Usa e Russia sul futuro della sicurezza in Europa - e dunque delle rispettive sfere d'influenza.Il vice ministro degli Esteri russo Riabkov dichiara:"Nessuna concessione.(ANSA) - WASHINGTON, 08 GEN - L'amministrazione Biden e i suoi alleati stanno lavorando per mettere a punto una serie di durissime sanzioni finanziarie, tecnologiche e militari contro la Russia.Pagamenti digitali, al Fisco i dati giornalieri delle vendite.

E l'Europa, per ora, osserva dagli spalti. Mosca, capitanata dal coriaceo vice ministro degli Esteri Serghei Ryabkov, ha spianato sul tavolo le sue note richieste, una su tutte la garanzia che l'Ucraina non entri nella Nato. Il segretario di Stato Usa, Antony Blinken, ha parlato con l'Alto rappresentante per la politica estera Ue, Josep Borrell , sottolineando l'importanza di coordinare le azioni a sostegno della sovranità e dell'integrità territoriale dell'Ucraina e ha ribadito la minaccia di una"risposta severa" contro Mosca in caso di aggressione a Kiev. Washington, rappresentata dalla sottosegretaria Wendy Sherman, ha ribadito che ogni Paese ha il diritto di scegliere il suo futuro,"senza veti terzi". L'obiettivo è rendere chiaro agli occhi del presidente russo Vladimir Putin quale sarà il costo da pagare per un'azione di forza contro Kiev. Il capo della Nato, nel mentre, ha avvertito che la Russia continua a inviare soldati verso il confine ucraino e che l'Alleanza deve farsi trovare"pronta" se il Cremlino opterà per"lo scontro". Il viceministro degli Esteri Riabkov, che prenderà parte ai negoziati ginevrini, ha dichiarato alle agenzie di stampa russe:"Noi non accetteremo alcuna concessione. Insomma, sulla carta pare che Usa e Russia siano lanciate l'una contro l'altra senza possibilità di sterzare all'ultimo secondo. Una possibilità che Rjabkov è già parso escludere: intervistato dall’agenzia russa RIA Novosti, il viceministro ha chiarito che Mosca non accetterà il tentativo americano di limitare l’agenda al disarmo.

Ma qualche spiraglio, al netto del posizionamento negoziale, s'intravede. Secondo il New York Times, l'amministrazione Biden e i suoi alleati stanno predisponendo una serie di "dure sanzioni" finanziarie, tecnologiche e militari contro la Russia , che diventerebbero effettive nel giro di"poche ore" in caso di invasione dell'Ucraina.100 banche di 200 Paesi, così come avvenuto con l'Iran. Sherman ha chiarito che l'America, sulla questione dei missili a breve e corto raggio, è disposta a trattare - sulla falsariga dell'ormai defunto trattato INF - e ha già condiviso"delle idee". Stessa cosa per quanto riguarda le esercitazioni nelle aree calde in Europa orientale (era uno dei punti sollevati da Mosca). Queste manovre, ricorda il quotidiano newyorkese, generalmente non vengono anticipate, ma i consiglieri del presidente Biden hanno l'obiettivo di far capire a Mosca a cosa andrà incontro se dovesse passare dalle minacce alle vie di fatto nelle prossime settimane. Blocco totale invece per quanto riguarda il freno all'espansione della Nato. (ANSA)."La nostra linea è chiara: nessun negoziato che coinvolga il futuro dei nostri partner senza i nostri partner", ha precisato Sherman. Da tempo il presidente russo, Vladimir Putin, ha chiesto alla Nato di rinunciare a qualsiasi mira di espansione a Est , e di escludere ufficialmente la possibilità di far entrare tra gli alleati del patto atlantico la stessa Ucraina. Lo ha chiarito il vicepremier Olga Stefanishyna: «Le richieste russe non possono essere considerate una posizione negoziale».

Ed è su questo principio che si basa tutta la strategia Usa per fronteggiare l'offesa 'diplomatica' russa. Sherman sarà a Bruxelles per consultazioni con gli alleati proprio alla vigilia dell'incontro del consiglio Nato-Russia -"questo summit va visto come un segnale positivo", ha notato il segretario generale Jens Stoltenberg - e poi del vertice Osce previsto a Vienna, dove saranno presenti, oltre ai Paesi Ue, anche l'Ucraina.   Prima del botta e risposta, il governo Usa aveva fatto trapelare un certo ottimismo in merito ad una possibile"intesa" con Mosca sul dispiegamento di missili in Europa e sulle manovre militari. L'obiettivo è rafforzare la posizione del blocco occidentale, in modo che parli con Mosca a una sola voce. Ryabkov ha ribadito che la Russia non ha intenzione di attaccare Kiev ma, allo stesso tempo, una fonte della delegazione Usa a Ginevra ha fatto sapere che a domanda diretta i russi non hanno dato spiegazioni sul perché le loro truppe"si trovino al confine" e hanno detto chiaramente che"ci resteranno".   Il Cremlino ha già annunciato di voler concordare con Washington e con la Nato un nuovo quadro per la sicurezza in Europa, in modo tale che gli Stati Uniti si uniscano alla loro moratoria unilaterale sul posizionamento di missili a corto e medio raggio nel continente e l'Alleanza allontani le sue manovre militari dai confini russi."Loro sanno che noi le vediamo quindi sono lì per lanciare un messaggio", sostiene il negoziatore. Spero che questo possa aprire la strada a una qualche forma di dialogo futuro, ma sarà molto difficile.

Ecco, quale esso sia, ancora non si capisce. Nella loro conversazione della scorsa settimana, il presidente Usa, Joe Biden e il suo collega russo, Vladimir Putin, hanno riconosciuto che"ci sono aree in cui si possono compiere progressi significativi" e altre in cui"può essere impossibile arrivare ad un accordo". Sherman ha chiesto alla Russia di ridurre la pressione (de-escalate) se vuole davvero aprire una stagione di dialogo; se non lo farà, allora se ne assumerà le responsabilità. E' pure vero però che la materia del contendere è talmente complicata che non ci si può aspettare miracoli"in una settimana". La priorità della Russia è il dialogo con gli Stati Uniti, ma Mosca ha anche concordato con l'Alleanza Atlantica un vertice a Bruxelles mercoledì prossimo, nell'ambito del Consiglio Nato-Russia. Mosca comprende, ma non accetta dilazioni di"anni o mesi". Si vedrà. Ma agli occhi dei suoi interlocutori americani ed europei, questa è un’ulteriore dimostrazione della volontà di Mosca di interferire in quello che chiama l’”estero vicino”: un atteggiamento che rende ancora più difficile immaginare un punto di incontro in Ucraina, dove i russi vorrebbero campo libero.

La vice premier per l'integrazione europea ed euro-atlantica ucraina, Olga Stefanishyna, a Bruxelles (dove ha incontrato Stoltenberg) ha messo in guardia i partner:"La Russia non vuole negoziare ma imporre la sua agenda e qualunque dialogo deve partire dal ritiro delle forze russe dall'Ucraina". Fumo negli occhi, per il Cremlino. L'Europa, si diceva. L'Alto rappresentante per la politica estera dell'Ue, Josep Borrell, ha assicurato di non curarsi di non essere a Ginevra con gli Usa."E' solo un primo passo nel processo negoziale".

Ma è consapevole che la Russia abbia voluto"escludere deliberatamente l'Ue" dai giochi."Antony Blinken - ha dichiarato - mi ha garantito che nulla sarà deciso senza la nostra partecipazione". Bene. Questo potrebbe essere un ottimo test per mettere alla prova l'idea di 'Europa sovrana' proposta dalla Francia nel suo semestre di presidenza. .