Tour de France, un mister e una miss alla premiazione. Ma il Covid proibisce il bacio

  • 📰 Corriere
  • ⏱ Reading Time:
  • 12 sec. here
  • 2 min. at publisher
  • 📊 Quality Score:
  • News: 8%
  • Publisher: 95%

Italia Notizie Notizia

Italia Ultime Notizie,Italia Notizie

Gli organizzatori cambiano un protocollo definito sessista da un petizione che ha raccolto 38 mila firme. Ma è l’epidemia a modificare radicalmente il protocollo: i vincitori vestiranno la maglia da soli

Gli organizzatori del Tour de France l’hanno buttata lì un pò a caso, confusa in mezzo alle tante norme per migliorare il distanziamento sociale, come se sull’argomento volessero prendere posizione senza fare troppo scalpore. Nella Grande Boucle che scatta sabato da Nizza cambierà completamente il complesso meccanismo di premiazione del vincitore di tappa e di assegnazione delle maglie di leader.

Al posto dei 10 maggiorenti locali che di solito omaggiano i premiati, due soli rappresentanti delle istituzioni che però non consegneranno maglia o fiori che il premiato dovrà recuperare da solo sotto il podio.

 

Grazie per il tuo commento. Il tuo commento verrà pubblicato dopo essere stato esaminato.

Quindi eliminiamo proprio le Miss invece di fare questa pagliacciata inutile

Abbiamo riassunto questa notizia in modo che tu possa leggerla velocemente. Se sei interessato alla notizia puoi leggere il testo completo qui. Leggi di più:

 /  🏆 2. in İT

Italia Ultime Notizie, Italia Notizie

Similar News:Puoi anche leggere notizie simili a questa che abbiamo raccolto da altre fonti di notizie.

Le strade incrociate di oro e dollaro. Il biglietto verde paga la gestione del Covid, ma è presto per i requiemLa valuta Usa si è indebolita nei confronti dell'euro, scontando una serie di fattori e non da ultimo il modo in cui è stata affrontato l'aspetto sanitario della pandemia. Le scommesse dei mercati sono a favore della moneta unica. Il lingotto, denominato in dollari, beneficia di questa situazione e delle prospettive di bassa crescita con inflazione in aumento
Fonte: repubblica - 🏆 32. / 53 Leggi di più »

Sileri a Sky TG24: ci aspettiamo aumento casi ma scuola deve riaprireSileri a Sky TG24: “Ci aspettiamo un aumento di casi ma la scuola deve ripartire”. Cosa accadrebbe se in una classe qualcuno risultasse positivo al coronavirus? ⬇️ Si fanno fare le lezioni dagli infermieri e dottori Ma non vi fate un po' schifo? Pedofili Ma va? Aumenteranno i positivi? Ma che notiziona! Basare il tutto su un dato che non vuol dire NULLA é ridicolo! Anziché focalizzare le risorse verso chi sta davvero male continuate con le vostre pagliacciate.
Fonte: SkyTG24 - 🏆 31. / 55 Leggi di più »

Crescono nuovi contagi, ma anche tamponi: 403 positivi - Salute & BenessereMa è così difficile consultare un esperto in statistica per interpretare i dati relativi alla covid-19? 😡🙈🙈🙈😥 Ok virus stabile e presente. Conta solo numero tamponi.
Fonte: Agenzia_Ansa - 🏆 4. / 92 Leggi di più »

MotoGp, Rossi: “Zarco non voleva causare quella carambola, ma ha fatto un grave errore”Subito dopo l’incidente al Red Bull Ring, il Dottore aveva accusato il pilota francese. A distanza di qualche giorno, è ritornato sull’argomento.
Fonte: LaStampa - 🏆 16. / 68 Leggi di più »

I 20 anni di Romiti protagonista a Torino: “Un uomo di mondo, ma severo e coerente”La Torino di Cesare Romiti è costellata di luoghi e persone che lo hanno accompagnato e hanno conosciuto il suo essere l’incarnazione del “miracolo italiano”. Dai dolori del Dopoguerra alla vita sempre in prima linea di uno dei manager più potenti della storia imprenditoriale del nostro Paese. «Frequentava i luoghi di cultura e teneva molto al suo vigore fisico, essendo stato anche campione di salto in alto da giovane», ricorda lo storico Giuseppe Berta che ripercorre il successo di Romiti «affrontato con senso di rivalsa». Tra le persone che più a lungo hanno collaborato con lui c’è Alessandro Barberis, conosciuto fin dal 1974. «Ha segnato la mia vita - racconta il manager della Fiat, ex presidente della Camera di Commercio -. Era capace di essere molto duro ma anche molto attento, è stata una persona importante. Ero direttore delle Fonderie di Mirafiori quando, nel ’75, ha deciso di mandarmi in Brasile, a Belo Horizonte. Lasciavo uno stabilimento di 5mila persone per andare a dirigere un prato e dieci uomini che poi sono diventati un grande insediamento produttivo. Da allora ha sempre avuto fiducia in me e mi ha assegnato compiti difficili». Un’altra figura che ha incrociato più volte nella sua carriera Romiti è Giuseppe Gherzi, entrato all’Unione Industriale nel 1977. «Ha avuto il grande merito di capire che bisognava fare un’operazione molto forte di ristrutturazione aziendale. Era il periodo del terrorismo, il suo è stato un passaggio molto importante per la sopravvivenza stessa della Fiat. Ha portato la Fiat ad essere leader in Europa nelle vendite delle vetture ma aveva una visione molto italiana e il suo limite fu non credere del tutto nell’auto. Lo considerava un business un po’ superato e cominciò ad espandersi in tanti settori diversi», racconta Gherzi. Tra i meriti che gli vengono riconosciuti, anche quello di aver creato intorno a sé una squadra di «grande spessore» che lo sostenne. Tra questi c’era Cesare Annibaldi, all’epoca dei 40mila responsabile de MassimGiannini Continua la beatificazione di Romiti, il manager dei 50.000 licenziamenti di rappresaglia. Manca poco, il tempo di scrivere che ha trasformato l’acqua in vino e partirà la campagna di beatificazione
Fonte: LaStampa - 🏆 16. / 68 Leggi di più »

Chancellor a Torino, ma non per la squadra granataIl venezuelano, ex Brescia, avvistato al centro di medicina sportiva del capoluogo piemontese. Ma la trattativa con la dirigenza del Toro non è chiusa.
Fonte: LaStampa - 🏆 16. / 68 Leggi di più »