Brescia, Bergamo

Tenta di investire carabiniere, ferito e arrestato nella Bergamasca

Tenta di investire carabiniere che spara: 51enne ferito e arrestato nella Bergamasca

05/10/2020 09.48.00
Brescia, Bergamo, Cronaca, Ansa

Tenta di investire carabiniere che spara: 51enne ferito e arrestato nella Bergamasca

Leggi su Sky TG24 l'articolo Tenta di investire carabiniere che spara: 51enne ferito e arrestato nella Bergamasca

©FotogrammaI militari sono intervenuti ieri a Darfo Boario (Brescia) per un episodio di estorsione. Il malvivente, pregiudicato, si è dato alla fuga non appena ha visto gli uomini dell’Arma. È stato arrestato a RognoUn pregiudicato di 51 anni è stato ferito ieri da un colpo di pistola esploso da un carabiniere durante un inseguimento tra le province di Bergamo e Brescia. L’uomo aveva tentato di investire il militare, intervenuto in serata insieme a dei colleghi a Darfo Boario (Brescia) per un episodio di estorsione della tipologia nota come "cavallo di ritorno”. Il malvivente, dopo essere venuto in possesso di una bicicletta elettrica di valore sottratta a un rivenditore, aveva infatti contattato il proprietario chiedendo del denaro in cambio della restituzione del mezzo. Gli uomini dell’Arma si sono quindi presentati alla consegna della somma e quando il 51enne li ha visti è scappato in auto. Durante la fuga ha tentato di investire un carabiniere che ha così esploso un colpo di pistola ferendo il fuggitivo, poi arrestato a Rogno, nella Bergamasca.

Cinque azzurri (e tutto il Galles) si inginocchiano prima del fischio di inizio: non era mai successo Primarie a Roma e Bologna, Letta e il Pd: «Grande affluenza, una festa della democrazia» Ponte Genova: intitolata a vittime passerella sul Polcevera - Liguria Leggi di più: Sky tg24 »

Covid, stop mascherine all'aperto: ecco quando potrebbe arrivare

Leggi su Sky TG24 l'articolo Covid, stop mascherine all'aperto: ecco quando potrebbe arrivare

Napoli, arrestato contrabbandiere: percepiva reddito di cittadinanzaLeggi su Sky TG24 l'articolo Napoli, arrestato contrabbandiere: percepiva reddito di cittadinanza travaglio Perché il redditodicittadinanza non sia stato gestito da comuni e asl (famiglie e singoli seguiti dai servizisociali) non si capisce politichesociali welfare Eddai! Grandi cinque stelle 🌟

«La mafia non ha più coraggio». Bufera sulla leghista che voleva Lampedusa nella BergamascaAngela Maraventano, già vicesindaca dell’isola e poi senatrice del Carroccio, durante la manifestazione pro Salvini si è lasciata scappare un’affermazione pesante Degna del capitone selfini, fascista e razzista, codardo incolto. Doccia con la lava del Vesuvio e dell'Etna e poi un soggiorno nelle patrie galere. Fora de ball 🤦🏼‍♀️🤦🏼‍♀️🤦🏼‍♀️ Un partito serio l'avrebbe già cacciata. Nella Lega invece una così la fanno ministro Maraventano

Trump in un video dall'ospedale: sto meglio, torno presto. Medico della Casa Bianca: cauto ottimismoRimangono dei dubbi sulle sue reali condizioni del presidente, che venerdì avrebbe avuto bisogno di ossigeno, secondo fonti identificate come a lui vicine. Intanto, è caccia al focolaio che fa salire i contagi nello staff della Casa Bianca: la cerimonia per la nomina della giudice Barret nel mirino. Lui e scrivando il suo nome su un foligo di carta blanca. Non sta lavorando. Perché dite tenta? Come si vede q la RAI é condotta da COMUNISTI. VI RICORDO CHE IL VOSTRO STIPENDIO LO PAGO IO E MILIONI D ITALIANI. MAGARI AVESSIMO UN PRESIDENTE COME TRUMP E NON QUESTO GOVERNO Potrebbe essere il suo ultimo video....purtroppo i miracoli non esistono....😂😂

Helmut Newton visto da Charlotte RamplingCharlotte Rampling ricorda come nacque il famoso scatto di Helmut Newton, a cui Vogue Italia dedica un numero speciale per i 100 anni dalla nascita

Tornati alla luce i preziosi resti della corazza romana usata nella battaglia di TeutoburgoRitrovata nella Germania Nord occidentale la «lorica segmentata», in un terreno che ha già restituito reperti di bronzo, ferro, cuoio e legno. Qui avvenne la strage di 15mila uomini nel 9 dopo Cristo 'di una corazza', non 'della'. A meno che a Teutoburgo tre legioni avessero portato una sola corazza. Vare, Vare redde mihi legionas meas

Viaggio di Cirio nella Valle Tanaro flagellata: “Basta rattoppi, ora un piano che funzioni”Il primo saluto lo dedica ai volontari che tolgono il fango e lavano quanto strappato alla melma. Il governatore Alberto Cirio inizia davanti all’oratorio di Ceva e alle cataste di legna il viaggio nell’alta valle del Tanaro. Una domenica mattina trascorsa a raccogliere dai sindaci il primo elenco dei guai e delle priorità, per affrontare «in modo concreto» l’emergenza alluvione. «Fatemi avere subito una stima dei danni - dice il presidente della Regione -. Raccomandate ai privati di scattare foto e conservare le ricevute degli interventi, per quando potranno chiedere gli aiuti». Enzo Bezzone, primo cittadino cebano, lo accompagna al Centro di formazione professionale, fra le case sulla sponda, violati dal fiume, dove la gente ha il viso stravolto dalla fatica e continua a lavorare. Gli mostra le curve del Tanaro, che si è fatto beffa dei robusti argini post ’94. «L’unica salvezza per noi - dice il sindaco - è costruire uno scolmatore di piena, come Alba». Cirio annuisce, mentre guarda con stupore, sulla facciata di una villetta, il livello raggiunto dall’esondazione. A Nucetto il dramma è tutto nella disperazione di chi ripulisce la struttura polivalente al Parco del Gurei, cuore del paese. Terza volta sott’acqua. Il governatore: «Quel che mi stupisce è sentire in ogni paese che il Tanaro è uscito negli stessi punti del ’94 e del 2016. Mi domando allora quali siano stati i benefici degli interventi fatti dopo. E’ il momento di dire basta a toppe e tamponi. Servono opere strutturali». Lo ripeterà agli amministratori fino a Ormea. Dal sindaco di Bagnasco Beppe Carazzone si fa accompagnare al «ponte romano», con le arcate crollate: «Sono di fronte a un enorme danno al patrimonio artistico». Cirio si allontana qualche minuto, cellulare all’orecchio. Quando torna, annuncia: «Ho parlato con il ministro dell’Interno. Martedì, alle 10,30, sarò da lei al Viminale. Le porterò il quadro della situazione e delle necessità, ma anche la richiesta di una cabina di regia fra istit