Tennis, prime sorprese al Challenger: subito eliminato Jack Sock

Tennis, prime sorprese al Challenger: subito eliminato Jack Sock

16/03/2021 11.46.00

Tennis, prime sorprese al Challenger: subito eliminato Jack Sock

Oggi in programma ben nove match, tra cui il debutto di Ilya Ivaska

Pubblicato il16 Marzo 2021Non sono mancate le emozioni nella seconda giornata del quarto Challenger indoor organizzato in città da Cosimo Napolitano. E nemmeno le sorprese, se così si può catalogare la sconfitta rimediata da Jack Sock nell’ultimo turno di qualificazione. Lo statunitense, capace nel 2017 di raccogliere la prima vittoria in un Masters 1000 (Parigi Bercy), centrare il best ranking salendo al numero 8 e partecipare così alle Atp Finals, ora precipitato al 256° posto nel ranking, ha lottato per quasi due ore con l’australiano Akira Santillan, da cui è stato sconfitto con il punteggio di 4-6, 6-3, 7-6 (3). Per il suo esordio nel torneo Bernard Tomic ha invece dovuto faticare solo nel primo set, vinto al tie-break con Roberto Marcora. Poi l’ex numero 17 del ranking, posizione raggiunta nel gennaio del 2016 (quando giocò sei finali Atp, vincendo quattro tornei) ha asfaltato il trentunenne lombardo, a cui ha lasciato solo un gioco. Il pass per il tabellone principale è stato centrato anche da Jonas Forejtek (4-6, 6-3, 6-3 a Nicola Kuhn); Daniel Masur, che ha stoppato la corsa del canturino Andrea Arnaboldi (7-5, 4-6, 6-4 lo score) e Matthias Bachinger, a segno su Luca Vanni per 3-6, 7-5, 6-3. Tutti match che sono stati visti da ancora meno persone dato che gli ingressi al PalaPajetta sono stati ridotti per via della zona rossa. Nemmeno i giornalisti hanno potuto assistere ai match.

'La Chiesa dovrebbe abbracciare i gay, invece non li vuole liberi. E ora Francesco sembra un po' Pio IX' Il Fatto di Domani del 22 Giugno 2021 - Il Fatto Quotidiano Europei 2021, Juve e Barcellona per le differenze: loghi arcobaleno

Oggi sono previsti ben nove incontri di singolo. Oltre alla sfida del talento di casa Napolitano, spicca l’esordio a Biella del bielorusso Ilya Ivaska (27 anni, 115 Atp) opposto al tedesco Yannick Maden (31 anni, 186) con cui ha vinto nel 2018 in Germania. Complicati si presentano i match di Dustin Brown e Yuichi Sugita (tds 4) rispettivamente con i qualificati Forejtek e Masur. Domani si concluderà il primo turno con le sfide tra Lucas Pouille (tds 1 e 81 Atp) contro il connazionale Quentin Halys e la rivincita tra Seppi e Broady.

©RIPRODUZIONE RISERVATAI perché dei nostri lettori“Mio padre e mia madre leggevano La Stampa, quando mi sono sposato io e mia moglie abbiamo sempre letto La Stampa, da quando son rimasto solo sono passato alla versione digitale. È un quotidiano liberale e moderato come lo sono io. headtopics.com

Leggi di più: La Stampa »

G7, un miliardo di dosi di vaccino saranno donate ai Paesi poveri

Leggi su Sky TG24 l'articolo G7, un miliardo di dosi di vaccino saranno donate ai Paesi poveri: la metà dagli Usa

Tennis, Miami: Bublik ko in due set, Sinner in semifinale - TennisMiami: Bublik ko in due set, Sinner in semifinale. L'azzurro batte 7-6, 6-4 il kazako. Mai così avanti in un '1000' ANSA ... per scaramanzia mi taccio... 🤫🤫🤫

Gli Internazionali di tennis in presenza dagli ottavi - Tennis15 le partite aperte agli appassionati rispetto alle 3 del 2020 (ANSA)

Tennis, quattro azzurri ko al Thindown Challenger. Anche Napolitano sconfitto all’esordioGiornata nera quella di oggi, martedì 4, per i colori azzurri impegnati nel Thindown Challenger, torneo con montepremi di 44mila euro in corso sui campi di Tennis Lab Biella. Il ventiseienne di casa Stefano Napolitano è stato solo l’ultimo a cedere in ordine di tempo. Opposto alla tds 2, il ...

Internazionali d'Italia, a Roma si misura la forza del tennis azzurroInternazionali d’Italia, a Roma si misura la forza del tennis azzurro: Berrettini, Sinner e un tabù che dura da 40 anni

Tennis, Berrettini sconfitto a Madrid in finale da ZverevIl tedesco si è imposto con il punteggio di 6-7 (8) 6-4 6-3, dopo circa due ore e quaranta minuti di 'battaglia' gli avra fatto gli auguri salvini Bravo, comunque, BerrettinI. Il tennis, a differenza del calcio, è un bellissimo sport individuale che non mente. Un sport che, a tratti, nei momenti di difficoltà può apparire persino cinico, tu direttamente con il tuo avversario, ti confronti anche sotto l'aspetto caratteriale.