Tennis, a Roma vincono Nadal e la pioggia: rinviate Sonego-Rublev, Swiatek-Svitolina e Djokovic-Tsitsipas

Tennis, a Roma vincono Nadal e la pioggia: rinviate Sonego-Rublev, Swiatek-Svitolina e Djokovic-Tsitsipas

14/05/2021 23.05.00

Tennis, a Roma vincono Nadal e la pioggia: rinviate Sonego-Rublev, Swiatek-Svitolina e Djokovic-Tsitsipas

Il maiorchino: «La cosa positiva è che sono ancora qua, nonostante molti pensassero che non fosse possibile, forse nemmeno io»

Nadal è incimpato e caduto durante il match con Zverev, per sua fortuna senza conseguenzePubblicato il14 Maggio 2021ROMA. In un venerdì nero, come le nuvole che hanno accompagnato gli Internazionali dall'ora di pranzo in poi, il tempo sembra essersi fermato e non solo per i rinvii a domani di Sonego-Rublev, Swiatek-Svitolina e di Djokovic-Tsitsipas, ma per ammirare ancora una volta Rafa Nadal. Quindici anni esatti fa il tennista spagnolo batteva Roger Federer in finale a Roma, salvando due match point e 5.479 giorni dopo Rafa è ancora lì a lottare sul centrale del Foro Italico.

Lapadula, gol e assist contro l'Ecuador. E il Perù impazzisce per lui Ronaldo, un altro super record nella storia Il c.t. Rossi: 'Orgoglioso della mia Ungheria'

«La cosa positiva è che sono ancora qua, nonostante molti pensassero che non fosse possibile, forse nemmeno io», ha raccontato Nadal. Questa volta, però, l'avversario non era lo svizzero, ma lo stesso Zverev che neanche una settimana fa lo aveva battuto a Madrid. Il n.3 del mondo ha messo da subito le cose in chiaro, chiudendo la pratica in due set e qualificandosi per la semifinale. Insomma, Nadal è a due partite dalla “decima”, visto che il Master di Roma lo ha già vinto nove volte e insegue il record di 36 “mille” vinti da Djokovic. Intanto il primo ostacolo per arrivare a domenica si chiama Opelka, alla sua prima semifinale a Roma. «Dovrò essere concentrato e giocare bene di risposta, Reilly ha un servizio formidabile» ha detto in conferenza stampa il maiorchino che torna anche sulla caduta nel primo set per colpa di una linea che si è alzata.

«Sono inciampato perché il piede mi è rimasto incastrato. All'inizio ho avuto paura per il polso - ha spiegato lo spagnolo -, ma poi per fortuna mi reso conto che era solo un po' indolenzito e niente di più». L'incidente non ha quindi compromesso il quarto di finale, il penultimo giocatosi prima della cancellazione definitiva della giornata per pioggia. Dopo Nadal non hanno avuto fortuna Djokovic e Tsitsipas con il greco avanti di un set e un break con il parziale di 2-1 nel secondo. headtopics.com

Non sono potute nemmeno cominciare, invece, le partite tra Rublev e Sonego e tra Swiatek e Svitolina. Tutto rimandato a sabato con tanto di rimborsi per chi aveva acquistato i tagliandi validi per il serale sul Centrale e alla Grand Stand Arena e di straordinari per chi passerà il turno dovendo giocare quarti e semifinali nella stessa giornata. Appena in tempo ad entrare tra le prime quattro ha fatto Cori Gauff, ma solo grazie al ritiro della Barty per un problema al braccio destro nel corso del secondo set dopo che l'australiana aveva vinto il primo. La diciassettenne americana quindi conoscerà solamente domani la sua sfidante che arriverà dal recupero tra Svitolina-Swiatek. Già formata l'altra semifinale con Petra Martic che affronterà Karolina Pliskova. 

©RIPRODUZIONE RISERVATAI perché dei nostri lettori“Mio padre e mia madre leggevano La Stampa, quando mi sono sposato io e mia moglie abbiamo sempre letto La Stampa, da quando son rimasto solo sono passato alla versione digitale. È un quotidiano liberale e moderato come lo sono io.

Leggi di più: La Stampa »

Noi domani, la scuola che verrà. Le animazioni tratte dal concorso di scrittura Zanichelli -Scuola Holden | Sky TG24

Sky TG24 ha tradotto in illustrazioni animate due tra gli scritti scelti e poi pubblicati sul sito Zanichelli (qui potete leggere tutti i testi). Le due puntate della serie NOI DOMANI sono a cura di Andrea Dambrosio e Fabio Vitale.