Tecnopolo di Roma, venti grandi aziende in campo

Tecnopolo di Roma, venti grandi aziende in campo

15/06/2021 00.58.00

Tecnopolo di Roma, venti grandi aziende in campo

Un investimento iniziale di 560 milioni fino al 2026, con una spesa a regime di 75-88 milioni l’anno. Il tutto per dotare anche Roma di un polo multi-tecnologico...

Per le infrastrutture di ricerca previsti 50 milioni di euro2' di letturaUn investimento iniziale di 560 milioni fino al 2026, con una spesa a regime di 75-88 milioni l’anno. Il tutto per dotare anche Roma di un polo multi-tecnologico di riferimento internazionale per la formazione, la ricerca, il trasferimento tecnologico. Il progetto è in attesa di concorrere ai bandi per ricevere i fondi del Recovery Plan. Ma intanto i primi tasselli si sono già mossi: è già stato presentato al ministero dell’Università e dalla Regione Lazio è già stata individuata la sede: l’ex ospedale Forlanini, dove saranno spesi 100 milioni (dei 560 previsti dall'investimento iniziale) per riqualificare la struttura.

Nuovi sbarchi a Lampedusa: quasi 1.000 migranti nell’hotspot (che ha una capienza di 250) Gosens, asta per vittime alluvione in Germania Il presidente Sergio Mattarella compie 80 anni

L’iniziativa si inserisce nel solco dell’idea lanciata da Unindustria Lazio di dotare anche la capitale di un proprio Politecnico. Il nuovo polo (che ha come nome provvisorio di Rome Technopole, Tecnopolo di Roma) e vede coinvolti, oltre ad Unindustria e Regione, anche le tre principali università della città: La Sapienza, Tor Vergata e Roma Tre. L’attività non farà concorrenza agli atenei, ma ne completerà l’offerta formativa in tre ambiti strategici: transizione energetica, transizione digitale, agro-bio-farmaceutico e salute. Il Rome Technopole, a regime, dovrebbe raddoppiare il numero di laureati magistrali (circa 700 l’anno) a Roma in questi ambiti scientifici.

Loading...Rome Technopole sarà gestito da una fondazione il cui direttore sarà scelto con un bando internazionale. L’iniziativa, poi, sarà aperta anche al contributo degli altri centri di ricerca e alle aziende. Già a luglio è in cantiere un incontro tra gli organizzatori (Unindustria, Regione e alle università coinvolte) e 20 grandi aziende per presentare loro il progetto. Le attività del centro potrebbero partire già nel 2022 con i primi master, dottorati (classici, industriali e internazionali) e laboratori, mentre i primi corsi di Laurea (inter-ateneo) inizierebbero nel 2023. «Il Recovery plan ha un programma stringente, quindi, una volta dato l’ok al progetto, i tempi di attuazione non saranno lunghi», assicura Daniele Leodori, vicepresidente della Regione. headtopics.com

Il Rome Technopole prevede investimenti in laboratori e nuove infrastrutture di ricerca avanzata per circa 50 milioni e punta a creare una nuova comunità di ricerca, didattica e formazione di circa 800 unità a cui sommare le eccellenze già presenti nelle tre Università che confluiranno nel nuovo polo. Il piano dei costi prevede un investimento iniziale di circa 560 milioni fino al 2026, da finanziare con il Recovery Plan. La struttura dei costi a regime dovrebbe attestarsi in un range tra i 75 milioni e gli 88 milioni l’anno. I due terzi dovrebbero venire dai contributi del ministero dell’Università, 5 milioni dalla Regione e non meno di 10 da contributi e ricavi ottenuti da partnership industriali e finanziamenti nazionali ed europei. Sarà sempre garantito un investimento medio annuo in nuove attrezzature di ricerca e sperimentazione di 5 milioni, oltre la manutenzione e l’aggiornamento.

Leggi di più: IlSole24ORE »

Italia campione d'Europa, la giornata degli Azzurri. FOTO

Leggi su Sky TG24 l'articolo La giornata dei campioni d'Europa: dall'arrivo a Roma alla visita a Mattarella e Draghi

Ardea, sparatoria vicino a Roma: morti due bambini e un anzianoLeggi su Sky TG24 l'articolo Ardea, sparatoria vicino a Roma: morti due bambini e un anziano Tanto hanno già detto che ha problemi mentali, un buffetto due carezze e via a coltivare l'orto in comunità Pazzesco gente folleee

Elezioni comunali, per il Pd a Roma e Torino la grana dei ballottaggiNel capoluogo piemontese la vittoria alle primarie del più antigrillino dei candidati. Nella capitale la necessità di tenere viva la polemica con… Se a Roma vince la destra, calenda, Letta e Renzi hanno vinto lo stesso. Tutto pur di tornare a pappare su Roma, indegni. L'accordo stipulato dai grillocomunisti per il ballottaggio ha già rotto le balle

Roma, Letta: 'Molto negativo il giudizio su Raggi, il candidato giusto è Gualtieri. Affluenza bassa alle primarie di Torino? È il post-Covid' - Il Fatto QuotidianoIl giudizio “molto negativo” sull’amministrazione di Roma da parte di Virginia Raggi, il nuovo endorsement per Roberto Gualtieri all’inizio della settimana che porterà alle primarie per il candidato sindaco nella Capitale e nessuna preoccupazione per gli appena 11mila votanti ai gazebo allestiti a Torino che hanno incoronato Stefano Lo Russo come sfidante del centrodestra. Eppure, … 🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣si si… RaggiSindaca2021 forza virginiaraggi Dopo miliardi di buco lasciati quest'essere schifoso OSA parlare male della Raggi?! Ma vai a 'fanculo pdnetwork e tutti i compagnucci! Tenetevi Renzi e i Renziani! Lekka lekka e rosica. RaggiSindaca2021

Remunerazioni, banche e assicurazioni italiane sempre più avare con i dipendentiAllarme stipendi nell’indagine globale di EY su 1.100 aziende finanziarie dove vengono analizzati gli aspetti Esg. Rischio di fuga all’estero dei talenti

Controlli anti movida nelle città in vista della fine del coprifuocoA Roma, la polizia è nuovamente intervenuta a Campo de' Fiori per sciogliere un maxi assembramento di giovani coronavirus Tu giornalista che terrorizzi la gente ti auguro prurito intimo e braccia ingessate. Che generazione di disadattati ... Stessa cosa a Milano ma ovunque è così... Che degrado sociale. Ma è così difficile bersi una birra in pace fra amici?

Euro 2020: l’Austria convince e supera 3-1 la Macedonia del NordPandev illude pareggiando la rete di Lainer in una gara senza grandi emozioni. Nella ripresa decisivi Gregoritsch e Arnautovic La Macedonia del nord? Ma perché a risiko non c'è